Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it
Disponibilità per la spedizione:
immediata!
Quantità:
  Aggiungi al Carrello

Guadagna 82 punti Gratitudine!


Collana Multi Filo Trasparente in Argento con Onice, Perla, Madreperla e Swarovski

 

Clicca per ingrandire

Ti è piaciuto questo prodotto? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

PERLA

La perla non è una pietra, ma un granello di sabbia infiltratosi all'interno di un ostrica.

Per tradizione orientale, invece sarebbero gocce di rugiada catturate dagli stessi molluschi. Gli Indù vi attribuivano poteri magici ed erano convinti che si formassero nel cervello e nello stomaco degli elefanti.

E' il simobolo della purezza e dell'amore.

Il fascino delle perle era ben conosciuto anche dagli antichi: le nobildonne romane reputavano la perla il gioiello più elegante e raffinato, e pare che la regina Cleopatra possedesse le due perle più grandi del mondo. Un’antica leggenda araba racconta che le perle sono gocce di luna cadute nel mare per adornare la bellezza femminile. 

Presso gli antichi greci, la perla era il gioiello di Afrodite e in quanto tale simbolo d’amore. Si diceva, infatti, che Afrodite fosse nata dal mare nuda, ma con un filo di perle intorno al collo. Inoltre, si credeva che la perla avesse poteri magici e taumaturgici, quindi veniva bevuta disciolta nell’aceto. Questa usanza, dalle origini molto antiche, durò presso le classi più elevate fino al Settecento. Si pensava che la perla fosse afrodisiaca, che rendesse la pelle bianca e luminosa, che avesse un effetto calmante sull’umore e lenitivo per i dolori di stomaco.

La leggenda secondo cui le perle “portino lacrime” risale al Medioevo: ancora oggi, si usa “pagare” con una monetina simbolica chi ci dona le perle, che in questo modo diventano acquistate, spezzando così il maleficio

ONICE

L'onice indossato come amuleto dai Romani e dai greci per aumentare la forza fisica ec acelerare i processi curativi, è apprezzato per collegare le persone alla terra.Può essere utile per chi è sensibile ai cambiamenti climatici. Può servire per i problemi dell'orecchio e di udito.

Secondo una leggenda, l'onice ha avuto origine da un 'unghia della Dea Venere spezzata da una freccia di Cupido, quando le Parche trasformarono i frammenti di unghia in pietra, per evitare la distruzione di una parte del corpo della Dea.

L'Onice era anticamente anche molto usata nei riti di fertilità e per incrementare le energie fisiche e sessuali. Forse per via del collegamento della pietra alla leggenda di Venere. A metà dell’Ottocento invece, forse per un ritorno inconsapevole alle antiche tradizioni, l’onice cominciò ad essere impiegata per creare “gioielli da lutto” e ,se più chiari e con più parti bianche, “da mezzo lutto”, anche per questo, a partire da quell’epoca, è stata associata al pianto ed alla malinconia.

Tra le Pietre Nere è quella di maggior simbolismo. Il suo colore nero assorbe tutto il resto nel suo abisso di oscurità, così come lo spazio senza sole o senza stelle, concentra ed emana il potere dell'Unità di tutte le altre pietre e dell'Assoluto.

In campo terapeutico l’onice a quanto pare, si è rivelata un buon rimendio per svariati problemi ma tra tutti, la perdita dei capelli e le malattie che affliggono la pelle. Massaggiare il cuoio capelluto con la pietra di onice compiendo movimenti circolari, può essere un rimedio molto efficace per combattere la caduta soprattutto se è dovuta allo stress. Una pietra sotto il cuscino potrebbe migliorare l'udito a chi inizia a soffrire di questo disturbo. Rafforza le unghie e i denti, aiuta a rimarginare le piaghe e le ferite. 

Per questi utilizzi il cristallo deve essere portato a lungo con sè, in quanto la sua azione si manifesta solo lentamente. In ambito esoterico l’Onice è ottimo contro le energie negative. Aiuta accettare tutto ciò che la vita offre nel bene o nel male, specialmente se è usata assieme ad una pietra bianca. Con pazienza l'onice ci insegna a gioire delle piccole soddisfazioni e a vedere anche ciò che c'è di negativo, come un insegnamento. Indicato agli sportivi in quanto favorisce successo nelle competizioni, in quanto spinge a perseguire incessantemente il proprio obiettivo. Favorisce l'autocontrollo ed il senso di responsabilità. Stimola il pensiero analitico e logico, migliora la concentrazione.

N.B.= indossando qualsiasi prodotto in pietra direttamente sulla pelle avviene uno scambio ionico. Quindi sensazioni gradevoli e apporti energetici che non sono frutto di magia ma di reazioni chimico-fisiche. La constatazione più plaetale e semplice daverificare: in inverno, autunno o quando cìè vento, quando il tempo è particolarmente secco. Quasi tutti ci carichiamo di energia statica che scarichiamo (prendendo la scossa) quando stringiamo la mano a qualcuno o tocchiamo metalli, chiavi o l'auto.

Collana Multi Filo Trasparente in Argento con Onice, Perla, Madreperla e Swarovski
QUESTO LIBRO SI TROVA IN:
NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su