Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it
Disponibilità per la spedizione:
immediata!
Quantità:
  Aggiungi al Carrello

Guadagna 12 punti Gratitudine!


Olio Essenziale di Menta Piperita - 10 ml.

 

Clicca per ingrandire

Ti è piaciuto questo prodotto? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

Nome botanico: Mentha piperita.

Famiglia: Labiatae.

Aspetto fisico: La menta piperita è una pianta erbacea perenne che può raggiungere l’altezza di 1 metro. Si distinguono due varietà di menta piperita inglese o “Mitcham”, la menta bianca e la menta nera. La prima ha steli verdognoli, calice pubescente e fiori bianchi, la seconda ha steli bruno-rossastri, foglie con macchie rosso porpora e fiori rosso bruni. La varietà bianca ha l’essenza più fine e delicata. La nera è più ricca di essenza

Caratteristiche: Liquido mobile, limpido, da incolore a giallo chiaro. L’odore pungente è caratteristico, mentre il sapore risulta canforaceo e bruciante, seguito da un senso di freschezza.

Conservazione: Se ne consiglia la conservazione in bottiglie ben chiuse di vetro scuro, possibilmente indaco, da tenere in luogo fresco, al riparo dalla luce.

Provenienza: a menta piperita è una pianta ibrida, ottenuta coltivando tre tipi diversi di menta, la M. sylvestris, la M. rotundifolia e la M. acquatica. La menta piperita è originaria della zona del Mediterraneo; ai giorni nostri è diffusa in molti paesi europei ed americani. Le prima coltivazioni trovarono fortuna in Inghilterra, a Mitcham, già nel XVI secolo. L’olio si produce principalmente in Inghilterra, Francia, America, Italia, Russia e Cina.

Parti impiegate: Le foglie e le sommità fiorite.

Metodi estrattivi: La menta piperita si estrae per distillazione in corrente di vapore della pianta fresca. La resa si aggira tra lo 0,8 ed il 4%.

Altri usi: L’olio essenziale di menta piperita, grazie alle sue proprietà antispastiche, antinevralgiche e digestive, viene utilizzato dall’industria farmaceutica in una vasta gamma di preparazioni come pastiglie, sciroppi, balsami ed unguenti. E’ impiegato in moltissime altre preparazioni come aromatizzante. Allo stesso modo è impiegato nell’industria alimentare per la realizzazione di amari digestivi. Sia sotto la pratica e conosciutissima forma del the, molto usato nei paesi mediterranei, che come dissetante che rinfrescante in gomme da masticare, caramelle, dolciumi e bevande analcoliche, la menta esprime diffusamente le sue proprietà. Si usa molto come aromatizzante nell’industria del tabacco. In cosmetica si utilizza in preparazioni rinfrescanti, profumi, saponi e dentifrici.

Precauzioni e controindicazioni all’uso: L’olio essenziale di menta piperita è atossico, non irrita se assunto in quantità moderate. In persone particolarmente sensibili possono comparire disturbi gastrici. Il mentolo in essa contenuto potrebbe causare una leggera sensibilizzazione della pelle. E’ bene fare attenzione a non utilizzare questa essenza in caso di occlusioni alle vie biliari, colecistiti, gravi epatopatie e colelitiasi. Nei neonati e nei bambini non utilizzare mai in zone vicine al naso ed in generale sul volto, può dare luogo a laringospasmo. Esiste una comprovata interazione tra l’uso della menta e l’indebolimento dell’efficacia di rimedi omeopatici, quindi se ne sconsiglia l’uso nel periodo della loro assunzione.

QUESTO LIBRO SI TROVA IN:
NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su