L’Attività Notturna Nuoce alla Salute - Jiaofei e Jing

L’Attività Notturna Nuoce alla Salute

Guida all'Orologio Biologico - Anteprima del libro di Zhang Jiaofei e Wang Jing

Esaurire l’essenza vitale nel tuo corpo

Lavorare fino a notte fonda esaurisce l’essenza vitale nel tuo corpo, provocando disturbi della cistifellea e ripercuotendosi sulla tua capacità decisionale.

Nella fase Zi l’energia e il sangue dei collaterali del fegato e della cistifellea, utilizzati soprattutto per sostenere il metabolismo, raggiungono il loro picco. Se vengono dirottati in quantità eccessiva verso il cervello, gli arti, l’intestino e lo stomaco a causa di un attività notturna, i prodotti di scarto del corpo non possono essere eliminati tempestivamente ed energia e sangue freschi non potranno essere generati in maniera regolare.

Pertanto, se lavori spesso fino a tarda ora, la tua bile non può essere metabolizzata in tempo, con il rischio che si rapprenda e si cristallizzi finendo per causare calcoli biliari. Se ha luogo un travaso di bile, avvertirai un cattivo sapore in bocca, il viso diventerà giallastro e soffrirai di emicranie. Potresti perfino sentirti depresso e abbattuto per tutto il giorno. Compariranno anche altri disturbi, come sciatica, iper-plasia delle ghiandole mammarie e infiammazione delle cartilagini costali.

Dormire fino a tardi e svolgere attività notturna sembrano cose insignificanti, ma in realtà possono nuocere enormemente al tuo corpo. Anche se il danno può non essere evidente quando sei giovane e pieno di energia e sangue, lo diventerà con l’avanzare degli anni.

Lavorare fino a notte fonda può non solo causare malattie, ma anche incidere sul pensiero e il discernimento, perché impedisce all’energia della cistifellea di svilupparsi, inibendo di conseguenza il tuo potere decisionale. Il Testo classico di medicina interna dell ’Imperatore Giallo afferma anche che una sufficiente quantità di questa energia nel corpo bloccherà l’aggressione di fattori patogeni esogeni, rafforzando così la salute.

La sua insufficienza, invece, provocherà insicurezza e indecisione. Se vai a dormire prima delle 23, la bile verrà metabolizzata normalmente, e la cistifellea potrà funzionare a dovere. Questo ti consentirà di pensare con lucidità e prendere decisioni ferme, oltre ad avere per tutto il giorno un aspetto sano e il morale alto.

Gli spuntini notturni non sono consigliabili

C’è chi sostiene che sia difficile addormentarsi quando si è affamati e che una persona con lo stomaco pieno dormirà profondamente. Tuttavia, se vai a letto dopo aver mangiato a sazietà, l’apparato digerente continuerà a lavorare durante il sonno. Poiché il movimento dell’intestino e dello stomaco deve essere sostenuto da yang, quest’ultimo consumerà l’energia che ha appena sviluppato.

A lungo andare, ciò impedirà all’energia Shaoyang della cistifellea di svilupparsi normalmente. Il tuo meridiano della Cistifellea non opererà nel modo corretto, la secrezione della bile diminuirà e la funzionalità della cistifellea risulterà ridotta. Il sintomo più evidente dell’indebolimento dell’energia di quest’organo sono i capelli unti. Il motivo è nel fatto che l’olio che hai ingerito non può essere scomposto efficacemente e quindi viene eliminato attraverso i capelli.

Se facendo un lavoro notturno si sente il bisogno di uno spuntino per mantenersi in forze, è meglio consumare un porridge o una minestra leggeri, che oltre a essere facilmente digeribili sono anche nutrienti. Come si è detto, però, per avere una salute ottimale è sconsigliabile fare spuntini nelle ore notturne.

Per la cistifellea, la prima colazione è indispensabile. Il mattino presto è proprio il momento in cui lavora il meridiano dello Stomaco. Finché lo stomaco è attivo, si ha secrezione di bile. Se questa non può interagire con il nutrimento digerito fornito dal cibo, e lo stato di vuoto permane a. lungo, si formeranno calcoli biliari. Chi salta la colazione o la consuma tardi corre un rischio maggiore di problemi della cistifellea.

“Pettinarsi” può eliminare ogni preoccupazione

Nel Testo classico di medicina interna dell ’Imperatore Giallo è scritto che quando le donne e gli uomini raggiungono rispettivamente i 42 e i 48 anni, lo yang nel loro corpo comincia a declinare, ingrigendo lentamente i capelli. Di solito, i primi capelli grigi compaiono sulle tempie. Oggigiorno, a causa dello stile di vita o di altri fattori, i capelli di molte persone giovani ingrigiscono precocemente a causa di energià e sangue insufficienti. Il trattamento radicale di questo sintomo dipende dal meridiano della Cistifellea.

L’insufficienza di energia e sangue del meridiano della Cistifellea porta a capelli prematuramente grigi. Se questo meridiano manca di vitalità, l’energia della cistifellea non si sviluppa, e l’energia e il sangue nel corpo finiranno per scarseggiare. Quando i capelli non riescono ad assorbire abbastanza nutrimento, diventano secchi e grigi. Se invece vai a dormire prima delle 23, l’energia della tua cistifellea si svilupperà, l’energia e il sangue del relativo meridiano saranno adeguati, i tuoi capelli assorbiranno il necessario nutrimento e non ingrigiranno.

Il modo migliore per evitare l’ingrigimento precoce consiste nel “pettinare” i capelli, e farlo nella maniera giusta può liberare il meridiano della Cistifellea. La “pettinatura” è una tecnica derivata dalla MTC e non comporta l’impiego di un vero pettine. Dovresti invece usare i polpastrelli di tutte le dita passandoli dall’attaccatura dei capelli alla nuca e dal centro verso le tempie 300 volte al giorno, con forza moderata. Esercita una lieve pressione sul cuoio capelluto finché diventa leggermente caldo.

La testa umana è raggiunta da molti meridiani, compresi quelli della Cistifellea, dello Stomaco e della Vescica. Se la tua cistifellea ha qualche problema, avvertirai dolore quando pettini un punto corrispondente. In particolare, i lati della testa sono coperti di punti del meridiano della Cistifellea. Il dolore indica che in quel punto si è verificato un blocco, e dovresti massaggiarlo e impastarlo ripetutamente fino a rimuovere l’ostruzione.

Liberare la testa ti aiuta a mantenere libero tutto il corpo. Pettinarla regolarmente ti permette di evitare vari disturbi, non solo impedendo l’ingrigimento, la perdita e la secchezza dei capelli, ma anche contribuendo a respingere e prevenire i raffreddori. Nelle persone anziane, questo metodo può migliorare sintomi come vertigini e insufficiente afflusso di sangue al cervello, e combattere la demenza senile.

Come stimolare il meridiano della Cistifellea

Come mantenere il normale funzionamento della cistifellea? Il modo più diretto consiste nel picchiettarci sopra tutti i giorni.

Il tapping è un’antica tecnica basata sulla MTC che si applica usando le mani o semplici strumenti per picchiettare su certi punti allo scopo di favorire il flusso di qi o energia attraverso il corpo. Per la cistifellea, il metodo si concentra sul meridiano della Cistifellea Piede-Shaoyang, che va dalla testa alla pianta del piede.

Questo percorso è piuttosto tortuoso, in quanto parte dall’angolo esterno dell’occhio sale all’angolo frontale, poi discende. Dopo essere passato dietro l’orecchio, sale di nuovo attraversando la fronte fino alla sommità del sopracciglio, quindi toma dietro l’orecchio e scende lungo il lato del collo prima di raggiungere il meridiano del Sanjiao Mano-Shaoyang, retrocedere sulla spalla, attraversare il meridiano del Sanjiao Mano-Shaoyang e proseguire fino a entrare nella fossa sopraclavicolare.

Il meridiano della Cistifellea ha molti rami

Dell’orecchio: si separa dietro l’orecchio, vi entra, ne esce, vi passa davanti e raggiunge la parte posteriore dell’angolo esterno dell’occhio.

Del margine palpebrale esterno: si separa dall’angolo esterno dell’occhio, scende fino al punto Daying sulla mandibola, incontra il meridiano del Sanjiao Mano-Shaoyang e oltrepassa la parte inferiore dell’orbita oculare. Poi raggiunge l’angolo della mandibola e il collo, incontra il ramo precedente alla fossa sopraclavicolare, quindi procede verso il basso ed entra nella cavità del corpo. Dopo avere attraversato il diaframma, tocca il fegato e la cistifellea, corre lungo le costole inferiori, attraversa il basso ventre ed entra orizzontalmente nel punto Huantiao dell’articolazione dell’anca.

Della fossa sopraclavicolare: scende dalla fossa sopraclavicolare all’ascella, procede lungo il lato del torace, poi attraversa l’ipocondrio. Continua verso il basso fino all’articolazione dell’anca e incontra il ramo precedente scendendo lungo l’esterno della coscia, del ginocchio e dello stinco. Quindi scende direttamente davanti all’estremità del malleolo laterale, prosegue lungo il collo del piede ed entra nella parte esterna del quarto dito.

Del collo del piede: si separa dal collo del piede, procede in avanti ed esce dalla parte laterale dell’alluce. Poi toma indietro, attraversa l’unghia dell’alluce, corre dietro di essa e incontra il meridiano del Fegato Piede-Jueyin.

Per stimolare il meridiano della Cistifellea, basta picchiettare spesso su entrambi i lati della coscia, sulle cartilagini costali e sui lati della testa. Puoi farlo in qualunque momento e in qualunque punto.

Per esempio, stando in posizione eretta colloca le mani sui lati della coscia. Il punto dove si trova la punta del dito medio è il Fengshi, attraverso cui il vento può entrare nel corpo con la massima facilità.

Premendolo, potresti sentire che è duro.

Pertanto, quando ci batti sopra dovresti abbassarti leggermente. Picchiettare con le mani su ambo i lati della coscia può avere l’effetto di sollecitare il meridiano.

Alla fine, la pelle può apparire bluastra, il che indica che hai già eliminato qualsiasi ristagno di vento. La scomparsa dei lividi

denota che il tuo meridiano della Cisti Batti 10 volte sulle cosce per stimolare fellea è stato liberato.il meridiano della Cistifellea.

Per curare varie malattie dell’occhio e l’emicrania, massaggia e impasta i punti Tongziliao e Guangming

Come punto iniziale del meridiano della Cistifellea, il Tongziliao si trova nella depressione accanto all angolo dell’occhio. Il Guangming è situato 5 cun (il cun è un unità di misura tradizionale definita come la larghezza dell'articolazione del pollice nel suo punto più ampio vedi p. 154) sopra l’estremità del malleolo laterale. Spesso premere e massaggiare questi due punti può curare miopia, cataratta, glaucoma e altre malattie dell'occhio.

Per curare cattiva digestione, postumi di sbornia e mal di stomaco, massaggia e impasta il punto Shuaigu

Il punto Shuaigu è situato circa 1,5 cun sopra la punta dell'orecchio. La sillaba gu allude ai cereali; pertanto, esso è certamente correlato al mangiare e bere. Se hai mangiato troppo, avverti nausea, hai conati di vomito o mal di testa dopo aver bevuto, premi e massaggia questo punto.

Per dimagrire e curare costipazione, emicrania, iperplasia delle ghiandole mammarie, ginecopatie e prostata, picchietta sul punto Daimai

Il punto Daimai si trova su entrambi i lati della cintola all’altezza dell’ombelico. Può essere difficile individuarlo nelle persone obese. Il modo migliore consiste nel rilassare il corpo stando distesi e picchiettare più di 200 volte ogni seduta l’area sotto le costole e sopra le ossa iliache. I giovani possono farlo spesso per stimolare la perdita di peso e le donne per prevenire l’iperplasia delle ghiandole mammarie e alleviare ì dolori mestruali. Negli anziani, picchiettare regolarmente questo punto aiuta il movimento dell’intestino crasso e cura la costipazione.

Per prevenire e curare colecistite e calcoli biliari, picchietta sul punto Zhongdu, e massaggia e impasta il punto Riyue

Picchiettare spesso sul punto Zhongdu (situato sul lato esterno della coscia, 2 cun sotto il punto Fengshi) può rimuovere il ristagno dovuto all’incapacità del fegato di eliminare tossine. Il punto Riyue si trova nel settimo spazio intercostale sotto il capezzolo, a 4 cun dalla linea mediana anteriore e su quella interna del capezzolo. Massaggiarlo può anche contribuire a liberare il meridiano della Cistifellea, e a prevenire e curare efficacemente colecistite (infiammazione della cistifellea) e calcoli biliari.

Questo testo è estratto dal libro "Guida all'Orologio Biologico".

Ti è piaciuto questo articolo? Rimani in contatto con noi!

 

Gli articoli più letti
Gli ultimi articoli pubblicati
IN QUESTA SEZIONE:
Articolo consigliato:

Guida all'Orologio Biologico

Prevenire e curare con la Medicina Tradizionale Cinese

-15%
Guida all'Orologio Biologico Zhang Jiaofei

Zhang Jiaofei, Wang Jing

Un libro che insegna a interpretare i segnali del corpo. Secondo il Testo classico di medicina interna dell’Imperatore Giallo, il giorno è diviso... continua

 
Trustpilot
Hai bisogno di aiuto? clicca qui