SELF-HELP E PSICOLOGIA   |   Tempo di Lettura: 8 min

Aumentare la concentrazione? Facile, con 5 esercizi quotidiani

Come aumentare la concentrazione

Concentrazione e attenzione sono abilità cognitive fondamentali per essere efficienti in tanti ambiti. La distrazione, però, è sempre dietro l'angolo. Come fare? Impara ad allenare e aumentare la concentrazione grazie ad alcuni semplici esercizi.

Problemi di concentrazione

Riuscire a concentrarsi e a mantenere alta la concentrazione, si sa, è la chiave del successo in diversi ambiti: lavoro, studio, sport – solo per citarne alcuni. Il problema, tuttavia, è che restare concentrati per periodi di tempo consistenti non è sempre facile; anzi, talvolta si tratta di una vera e propria sfida.

Oggigiorno, in particolare, siamo immersi in un mondo tecnologico che ci invia costantemente nuovi stimoli. Messaggini sul cellulare, nuove mail in arrivo, per non parlare delle notifiche dei nostri profili social. Gli studiosi, addirittura, hanno coniato il termine “società dell’interruzione” per riferirsi a questo fenomeno. Non ti sembra molto azzeccato?

Tutto ciò, da un lato, genera una sorta di gratificazione istantanea, al punto che, se il nostro cervello non riceve gli stimoli digitali nella misura in cui ormai è abituato, nel giro di poco siamo noi stessi che andiamo a ricercare attivamente tali stimoli.

A chi non è mai capitato, nel bel mezzo di un’intensa sessione di studio, oppure mentre si è a casa a lavorare col proprio portatile a un progetto importante, di dire a sé stesso: “ma si, solo una piccola pausa, che male potrà mai farmi?”

Ecco allora che apri un video su YouTube o fai un refresh sulla home page di Facebook per vedere cosa combinano i tuoi contatti, per non parlare di Instagram con tutte le sue meravigliose foto di località esotiche dai colori vividissimi. Il risultato? La tua mente, manco a dirlo, inizia a vagare… vagare…

Tutto ciò, se da un lato va a soddisfare il tuo bisogno di novità, dall’altro costituisce una seria minaccia alla tua produttività. Capita di frequente, infatti, che l’intento innocente di staccare solo qualche minuto si trasformi in una perdita di tempo tanto consistente da condannarti a una giornata totalmente improduttiva e alla frustrazione che solitamente ne deriva.

Come fare, dunque, per non vedere la propria efficienza calare tragicamente a picco?

Se da un lato va riconosciuto che mantenere alta la concentrazione è sempre più difficile (a differenza di quanto accadeva in passato, oggi la distrazione è letteralmente a portata di clic), dall’altro lato esistono notizie rassicuranti.

Il nostro cervello è un organo che, proprio alla stregua dei muscoli, può essere allenato. A tal proposito, gli esperti parlano di “neuroplasticità” o “plasticità cerebrale”. In altre parole, il cervello ha la sorprendente capacità di modificarsi nella propria struttura e funzionalità in base all’esperienza, e ciò avviene nel corso della nostra intera esistenza.

Se debitamente allenato, dunque, il cervello risponde (o, in altre parole, si adatta), e ciò avviene a livello dei circuiti neurali. Questa scoperta, di introduzione relativamente recente in ambito neuro-scientifico, ci dice che possiamo in una certa misura “lavorare” sul nostro cervello, sottoponendolo ai giusti stimoli cognitivi.  

Aumentare la concentrazione si può!

Dopo questa necessaria premessa, torniamo al nostro problema iniziale: la concentrazione. Essa va di pari passo con l’attenzione, perché se sei in grado di mantenere alto il tuo livello di attenzione su un singolo compito riesci anche a stare ben concentrato, e questo ha ripercussioni positive anche sulla memoria.

Insomma, si tratta di abilità cognitive di fondamentale importanza che sono alla base del raggiungimento o meno di obiettivi ambiziosi: per questo è utile imparare a potenziarle!

In che modo? In questo speciale desidero proporti 5 semplici esercizi tratti dal libro “Yoga. Manuale per la pratica a casa”. In uno splendido capitolo dedicato a Pensiero Positivo e Meditazione, ho infatti scovato una sezione molto interessante interamente dedicata all’arte della concentrazione.

Praticando i semplici esercizi che vedremo tra poco, assicurano gli autori, puoi alzare la tua soglia di attenzione, aumentare la tua capacità di concentrazione e, al tempo stesso, rafforzare la memoria. Di conseguenza, ne ricaverai un beneficio generala alla tua salute psichica. Ottimo, no?

1 - Perditi in un libro

Per aumentare la concentrazione leggi un libro

Alcune statistiche attestano in maniera abbastanza preoccupante che il numero di persone che leggono libri è in costante calo. A ciò va ad aggiungersi il fatto che, sempre di più, ci sia abitua a leggere testi brevi o addirittura brevissimi, spesso contenuti in una manciata di caratteri.

Che succede, allora, quando si prova ad affrontare una lettura più impegnativa e consistente (attenzione, non mi riferisco necessariamente a libri come “Guerra e Pace” o “Alla ricerca del tempo Perduto”, ma anche a letture ben più digeribili, sulle 100/200 pagine)? Semplice, si inizia a leggere per interrompersi ogni mezza paginetta (quando va bene) per dare un’occhiata al cellulare o ad altri dispositivi. Amara confessione: lo faccio anche io, che pure amo moltissimo leggere!  

Fai così: fissati un obiettivo, almeno due o tre pagine di un libro, prestando completa attenzione e resistendo a qualunque distrazione. Ciò non significa che non avvertirai la tentazione di distogliere la tua attenzione, ma che proverai a non farlo. Alla fine di ogni pagina, rifletti su quanto hai appena letto e riepiloga mentalmente quante cose ricordi della storia. Inoltre, sei in grado di classificare, raggruppare o mettere a confronto gli avvenimenti di cui hai appena letto? Questo metodo potrebbe essere efficacemente applicato alle tue sessioni di studio, per far in modo di fissare nella mente gli argomenti.

2 - Contempla la natura

Per aumentare la concentrazione contempla il cielo, un paesaggio o la natura

Alza lo sguardo e, se è giorno, concentrati sul cielo e sulla sua sconfinata vastità: sentirai la tua mente espandersi. Di notte, concentrati invece sulla luna o sulla volta stellata. In alternativa, puoi spostare il tuo sguardo da un elemento vicino a te, come ad esempio un albero, a uno più distante, come la vetta di un monte.

3 - Ascolta un suono

Per aumentare la concentrazione ascolta un suono

Presta completa attenzione a un suono, come ad esempio il ticchettio di un orologio. Se la mente inizia a divagare (ed è molto probabile che succeda, magari per l’improvvisa intrusione di un pensiero), riportala con gentilezza al suono. Per quanto tempo riesci a rimanere concentrato su quel suono? Oppure, rivolgi per un po’ di tempo tutta la tua attenzione a un certo suono, in seguito sposta l’attenzione su altri suoni, uno dopo l’altro e non in contemporanea.

4 - Contempla una candela

Per aumentare la concentrazione contempla la fiamma di una candela

Siediti comodo in una stanza buia (e possibilmente silenziosa) con una candela accesa posta a circa un metro di distanza da te e all’altezza dei tuoi occhi. Per 2/3 minuti osserva il tuo respiro, poi guarda la fiamma della candela per un minuto. Se riesci, prova a non sbattere le palpebre, poi chiudi gli occhi e continua a visualizzare la fiamma, questa volta mentalmente, nella zona compresa tra le tue sopracciglia.

5 - Focalizzati su un fiore

Per aumentare la concentrazione contempla un fiore

Siediti in posizione comoda, chiudi gli occhi e prova a rilassarti. A questo punto, immagina un giardino pieno di bellissimi fiori. Gradualmente, porta l’attenzione su un singolo fiore: visualizzane il colore ed esplorane anche le altre caratteristiche (forma, consistenza, profumo…). Cerca di mantenere la concentrazione sul fiore il più a lungo possibile.

 

Se inizierai a praticare questi semplicissimi esercizi e a ripeterli con una certa costanza, vedrai che nel giro di qualche tempo la tua capacità di concentrazione migliorerà notevolmente. Ovviamente, non puoi aspettarti risultati miracolosi: gli esercizi vanno fatti spesso per consentire al tuo cervello di abituarsi a rimanere concentrato. Se ciò non dovesse accadere subito, vietato scoraggiarsi!

Inizialmente, la mente va abituata a concentrarsi su oggetti esterni (un libro, un suono, elementi della natura…). Man mano che fai progressi, puoi passare a concentrarti su “oggetti più sottili” come un suono interno oppure un’idea astratta.

Quali sono i benefici della concentrazione?

I vantaggi dell’esercitare la concentrazione sono molteplici. Vediamo alcuni effetti positivi che puoi sperimentare sul lungo termine praticando gli esercizi che abbiamo visto sopra:

  • rafforzamento nel modo di collegare idee e pensieri, e ciò facilita la comprensione di concetti difficili, complessi o confusi;
  • idee più chiare e, di conseguenza, maggiore chiarezza espressiva;
  • stimolazione di mente, intuito e serenità.
  • aumento nell'efficienza lavorativa, ma anche nello studio, nello sport e in qualsivoglia mansione;
  • maggiore forza di volontà e accresciuta capacità di influire sugli altri in maniera positiva.

 

Insomma, mantenere la concentrazione non è sempre un gioco da ragazzi, ma fortunatamente puoi lavorarci su per ottenere notevoli miglioramenti! Fammi sapere se metterai in pratica gli esercizi che ti ho indicato in questo speciale, o se conosci qualche altro trucchetto che funziona per aumentare la concentrazione e scongiurare le tante distrazioni quotidiane.

Data di Pubblicazione: 8 gennaio 2019

Lascia un commento su questo articolo

Caricamento in Corso...