Caratteristica delle Piastre di Tesla - Daniele F. Cavallo e Arcangelo Miranda
Giorni 00
Ore 10
Min. 09
Sec. 08

Caratteristica delle Piastre di Tesla

Le Piastre di Tesla e di Kolzov - Anteprima del libro di Daniele F. Cavallo e Arcangelo Miranda

La produzione delle Piastre di Tesla

Innanzitutto è necessario specificare che la produzione delle Piastre di Tesla non è una impresa titanica, seppur le informazioni di procedura siano ben nascoste: si tratta di studiare le ricerche di Tesla e capire qual è la vera procedura di produzione. In tutto il mondo ci sono diverse aziende che producono le Piastre, ma di alcune siamo costretti a diffidare.

Oltre a doversi cautelare da eventuali improvvisati che affermano di produrre le Piastre di Tesla, ma che non ne conoscono il metodo di produzione, ci si deve cautelare anche da imprenditori poco onesti che sparano a zero su qualunque altro produttore, solo perché gli va: è il caso degli americani della naturesalternatives che senza alcun ritegno e con una abnorme scorrettezza commerciale, affermano che solo le loro Piastre sono funzionanti e che tutte le altre sono patacche (dentro lì ci sono anche quelle che distribuiamo noi, le TeslaPurplePlates; visto come si pongono, siamo davvero lieti di comparire in quell'elenco in quanto che ci distingue da un competitor con un così basso livello etico.

In passato ho personalmente chiesto loro cosa ne pensassero di una certa marca e in meno di un secondo hanno aggiunto quel nome all'elenco dei falsi produttori delle Piastre di Tesla senza provare la relativa piastra: questo è un atteggiamento da veri predatori, di gente senza coscienza che non capisce che dietro le attività ci sono persone e famiglie che possono subire conseguenze da tali nefasti atteggiamenti; che ci vuoi fare, il mondo è bello perché è avariato! Allo stesso modo ho dovuto denunciare all'Autorità Giudiziaria esponenti di buone Piastre di Tesla che però hanno diffamato i nostri prodotti a mezzo stampa. Eppure, da persona intelligente, ad un cliente basta vedere le tante recensioni positive che molti altri utilizzatori hanno fatto on line delle nostre Piastre di Tesla per capire che si tratta di un puro atto di malvagità perpetrato da persone che si ritengono e si firmano come spirituali. Ora vedremo se il fatto di ritenersi spirituali sarà ritenuta un'attenuante dal Sostituto Procuratore della Repubblica, dal GIP, dal GUP e dal Giudice. Tanto per mettere a posto un po' di dissonanze relative a questo prodotto, cominciamo indicando le bizzarrie che girano intorno al concetto Piastre di Tesla.

1. Quando sono state prodotte le Piastre di Tesla

Innanzitutto le Piastre non sono state mai realizzate da Tesla, bensì dal suo amico e collega Ralph Bergstresser che gliele ha dedicate. Bergstresser non le ha mai brevettate, per cui NON esistono brevetti sul processo di produzione.

Non si è a conoscenza della data certa in cui vennero create le Piastre di Tesla, ma è sensato ritenere che ciò accadde intorno al 1970. Ciò che è certo è che Ralph Bergstresser incontrò Tesla intorno al 1941 e successivamente ebbe modo di venire a conoscenza dei suoi studi. Bergstresser produsse queste Piastre molti anni dopo la morte di Tesla, per cui questi non seppe e non vide mai le Piastre. Quindi il nome PIASTRE DI TESLA è qualcosa che Bergstresser pensò di usare per dedicarle a Tesla e ai suoi studi sull'energia cosmica.

2. Esiste un solo tipo di Piastre originali, le altre sono tutte delle copie

No, le Piastre non sono coperte da brevetto perché Ralph Bergstresser non volle limitarne la produzione e la diffusione nelle mani di pochi in quanto aveva a cuore il bene delle persone. Nessuno può accampare di produrre le originali Piastre di Tesla in relazione ad alcun brevetto e grazie alla sua decisione oggi possiamo usufruire dei benefici delle sue Piastre. Fermo restante il concetto che una copia può essere addirittura più efficace dell'originale, qui il fatto fondamentale è che, non essendoci un brevetto nessuno può affermare che le proprie Piastre siano le originali e che le altre siano delle contraffazioni, a meno che non siano fraudolentemente fasulle. Chiunque è in possesso della tecnologia per produrle, realizza Piastre efficad, per cui il vero concetto non è se una Piastra è originale o non originale, ma se funziona o non funziona.

3. Circa i test, le ricerche e le capacità delle Piastre

Sono stati eseguiti studi sull'efficacia delle Piastre di Tesla sia in cliniche francesi che australiane. È da sottolineare che tutti i produttori che conoscono il vero principio con cui si costruiscono le Piastre di Tesla, produrranno un ottimo prodotto. Se la Piastra è costruita con quel principio, nessuno potrà dire che otterrà un risultato diverso dagli altri produttori. Tuttavia, nel caso delle Piastre distribuite da Gruppo Le Piastre di Tesla e di Kolzov - due moderni rimedi di Bioenergia

Indivisibile, oltre al metodo base è stato applicato un secondo metodo (in questo caso esclusivo), un bagno sonoro di procedura segreta che rende le Piastre, oltre che un sistema di regolazione dell'energia pranica, anche un sistema a risonanza, per cui sono doppiamente/diversamente efficaci.

4. Le dimensioni della Piastre di Tesla

A parità di superficie della Piastra, le dimensioni e le forme sono assolutamente irrilevanti in quanto esse si basano sul principio della manomissione atomica della superficie della sostanza di cui sono composte, cioè l'alluminio. Per questo motivo afferma il falso chi dice che le Piastre debbano solo essere di determinate misure perché costruite sulle specifiche di Tesla: queste specifiche non esistono, specialmente per il fatto che Tesla NON inventò queste Piastre, per cui dichiarazioni tipo il primo utilizzatore delle Piastre Viola di Tesla è stato lo stesso Nikola Tesla, è cosa impossibile visto che Nikola Tesla morì il 7 gennaio 1943 in una stanza di albergo negli USA.

5. Le Piastre si possono forare

L'efficacia della Piastra è data dalla modificazione atomica delTalluminio di cui è fatta e tale modificazione è stabile e dura per sempre e per questo motivo è abbastanza stupido pensare che il foro nel quale viene fatto passare il cordino possa alterarla. Addirittura puoi prendere una Piastra e tagliarla a coriandoli: se poi metti insieme tutti i pezzi non si perderà per nulla la sua efficacia. Quindi ripetiamo: se si conosce il vero principio tecnico con cui realizzare le Piastre, indipendentemente dalla forma, esse funzioneranno.

6. La superficie delle Piastre di Tesla

Se avessi per le mani la Piastra di Bergstresser noteresti che essa è più ruvida, mentre quelle di oggi sono più lisce e la vernice è più resistente; questo grazie al fatto che le tecnologie di lavorazioni moderne sono più costose e precise per cui è facile ottenere un prodotto di qualità superiore rispetto a quello di 40 anni fa. Tuttavia, anche se la vernice può essere più bella e più affascinante, nulla aggiunge o toglie all efficacia della Piastra.

7. Il colore delle Piastre

Il colore originario delle Piastre è il viola, il Purple. Poiché l'effetto di tali Piastre è in relazione con l'energia benefica cosmica, il motivo per cui vennero realizzate per la prima volta in viola è perché questo colore è quello della fiamma violetta, la fiamma dell’era del rinnovamento e della vera conoscenza. Variazioni che rientrano nello spettro del colore viola non possono modificare l'effetto della Piastra. Il viola alla Piastra di fornire il massimo della sua attività e di entrare in risonanza con la Ghiandola Pineale che, come dice l'Enciclopedia Treccani, è di colore Purple (grigio-rossastro). Colorarle in altro modo non è un grosso problema visto che i fondamentali effetti di questo prodotto sono basati sull alterazione atomica dell'alluminio, ma l’efficacia massima è proprio fornita dall'insieme atomo manomesso+colore viola visto il colore della

Pineale.

8. La forma delle Piastre

La forma delle Piastre non influisce in alcun modo sulla sua efficacia; il fatto che ne esistano di più forme è solo per soddisfarne il gusto personale. Negli anni 2000 esistevano dei bastoncini da mettere al collo chiamati Tesla Shield oppure Tesla Protector, altri produttori realizzano piastrine a forma di angioletti, ma alla fine il risultato non cambia: l'importante è quanta superficie c'è.

Ad oggi sono state vendute oltre 50 milioni di Piastre di Tesla in tutto il mondo e ciò fa di questo dispositivo il più utilizzato rimedio di bionergia di tutti i tempi.

A questo punto possiamo passare a cercare di capire come è lavorato il materiale di cui sono composte le Piastre affinché si trasformino in antenne risonanti praniche.

Questo testo è estratto dal libro "Le Piastre di Tesla e di Kolzov".

Ti è piaciuto questo articolo? Rimani in contatto con noi!

 

Gli articoli più letti
Gli ultimi articoli pubblicati
IN QUESTA SEZIONE:
Articolo consigliato:

Le Piastre di Tesla e di Kolzov

Due moderni rimedi di bioenergia

Le Piastre di Tesla e di Kolzov Daniele Cavallo

Daniele F. Cavallo, Arcangelo Miranda

Il primo libro in italiano sulle Piastre di Tesla e di Kolzov per scoprire come questi strumenti energetici possono migliorare la qualità della tua... continua

 
Trustpilot
Hai bisogno di aiuto? clicca qui