ALIMENTAZIONE

Come avere una pancia in forma e un umore felice

Scopri come avere una pancia in forma

Scopri come il Metodo che consente di personalizzare l'approccio terapeutico alle problematiche della pancia leggendo l'anteprima del libro di Serena Missori.

Ogni pancia è unica e come tale deve essere trattata

Pancia gonfia, rotolini di troppo che non fanno allacciare i pantaloni e provocano disagio, ciambelle di grasso che spuntano fuori dai jeans, grasso viscerale che toglie il respiro, pancia emotiva che si fa sentire al primo stress con corse in bagno o che ci fa dimenticare la puntualità intestinale: alzi la mano chi non ha mai avuto problemi di pancia e chi non si è accorto che una pancia in disordine rovina l'andamento della giornata (se non quello di una vita intera).

La salute della pancia è in stretta relazione con lo stato di benessere e la felicità, infatti pancia e umore vanno di pari passo.

Ognuno ha la sua pancia: a mela, a punta, a pera, con rotoli, con ciambelle; e ognuna di queste necessita di un approccio biotipizzato mirato ed efficace.

Ogni pancia è unica e come tale deve essere trattata.

Ecco perché con la medicina funzionale biotipizzata ognuno può far pace con la sua pancia, dimagrire in chili e centimetri e sentirsi in salute e felice.

Stress, colite, pancia gonfia e grassa viaggiano sullo stesso binario. Occuparsi della propria pancia obbliga a rivedere le abitudini di vita, l’alimentazione e soprattutto la gestione dello stress.

La medicina ufficiale mette in evidenza ogni giorno la connessione intima tra cervello e intestino mediante l'asse cervello-pancia (iGUT-brain-axis). Questo ci offre la possibilità di mettere in atto un cambiamento nella nostra vita, che ci liberi dal grasso addominale, dal gonfiore, dalla disbiosi e dalle problematiche correlate, agendo contemporaneamente su cervello, stress e pancia.

L'approccio medico funzionale biotipizzato del Metodo Missori-Gelli® prevede lo studio della grande connessione esistente tra l'intestino-pancia, il "secondo cervello", il sistema immunitario, il GUT Microbiota, gli alimenti, gli interferenti endocrini e le ghiandole. Quando la connessione si inceppa possono sorgere sintomi di malattia tra cui gonfiore addominale, meteorismo, diarrea, colite, stanchezza cronica, debolezza muscolare, permeabilità intestinale, malassorbimento, reazioni cutanee, allergie, malattie autoimmunitarie, sovrappeso, cellulite, obesità, diabete, malattie cardiovascolari e cancro, nonché ansia, depressione e alterazioni del comportamento.

Il Metodo Missori-Gelli® consente di personalizzare l'approccio terapeutico alle problematiche della pancia, integrando le terapie convenzionali con il cibo funzionale utilizzato come medicina, i nutraceutici (che facilitano il ripristino dell'integrità della barriera intestinale e l'immunità, supportano l'apparato digerente, le ghiandole e il fegato che lavorano in sinergia), nonché con tecniche e strategie per gestire lo stress, la cui presenza aggrava o scatena i sintomi, facendo scomparire la stanchezza, il sovrappeso, la mente annebbiata, i disturbi intestinali e la maggior parte dei sintomi, regalando una salute riconquistata in modo consapevole.

La dieta della pancia è per me, perché mi ha cambiato la vita e, ovviamente, per tutte le persone che soffrono di pancia gonfia, sovrappeso, obesità, grasso viscerale e superfluo, stanchezza cronica, malattie autoimmunitarie, colite, permeabilità intestinale, disbiosi, gastrite, reflusso, calcoli della colecisti, steatosi epatica, dislipidemia, iperinsulinemia, diabete mellito, stress, ansia e depressione.

La dieta della pancia è rivolta a chi è interessato a un approccio biotipizzato a 360° alle problematiche della salute e ad avere una pancia in forma e un umore felice.

La pancia gonfia, il mal di pancia, la colite, la stipsi, la diarrea, il sovrappeso riguardano milioni di italiani che cercano rimedi facili, pratici, efficaci e veloci per risolvere i sintomi.

Seguendo il piano biotipizzato del Metodo Missori-Gelli® è possibile sentirsi più vitali, magri, attivi e vedere la pancia ritrovare salute e benessere, e avere un girovita invidiabile per sempre.

Seguendo il Metodo Missori-Gelli® si potranno affrontare le problematiche della pancia in modo biotipizzato, seguendo le caratteristiche della propria costituzione psico-fìsica, recuperando la salute in modo personalizzato, perché ognuno è unico.

La pancia gonfia e in sovrappeso può essere la spia di problematiche più importanti che non devono essere trascurate: malattie infiammatorie intestinali, candida, disbiosi, allergie, intolleranze alimentari, celiachia, steatosi epatica, diabete mellito, malattie cardiache ecc. È quindi importante occuparsene in tempo, poiché non è in gioco solo l'estetica, ma anche la salute.

Come medico funzionale ed endocrinologa funzionale, so bene che per te è più importante perdere chili e centimetri velocemente e che valuterai le mie capacità seguendo questi parametri, e ti aiuterò a farlo molto volentieri, ma, mentre questo accadrà, ti starai anche curando, perché con la dieta della pancia si fanno le cose sul serio! Mentre dimagrisci ti sgonfi, la colite passa, il tuo appuntamento con il bagno diventa regolare. Mentre ti sentirai meglio esteticamente ti starai anche curando. Non trovi sia fantastico? lo sì! La dieta della pancia ha cambiato la mia vita per sempre e sono certa che farà altrettanto con te!

Sai perché ne sono certa? Perché la dieta della pancia ha migliorato la vita di migliaia di persone, persone che come me hanno sempre subito la ribellione della propria pancia e che hanno riscoperto un nuovo stato di benessere e se lo vogliono tenere ben stretto, godendo del buon cibo, adottando strategie personalizzate per non subirne gli effetti negativi e scordandosi dei fastidi, dei dolori e dei rotoli di grasso.

La mia pancia è stata K.O. per anni ma oggi è il fulcro del mio benessere

Credo di essere nata con il mal di pancia, con la pancia gonfia, con un destino segnato dal fastidio, dal dolore, dal grasso addominale, dall'umore variabile in base allo stato di benessere o malessere della mia pancia. Ricordo come ieri che dovevo tornare a casa da scuola a causa del mal di pancia (dopo una colazione con latte e biscotti) e che puntualmente mi veniva consigliato dal medico di turno di mangiare in bianco. Mangiare in bianco stava a significare mangiare pasta con il burro, formaggi freschi e carne o pesce lessi, con il pessimo risultato di ritrovarmi con una fame indescrivibile, un umore pessimo e una pancia non solo ancora più gonfia, ma anche grassa e con tanti chili di troppo!

Trovavo tutto ciò molto triste, deludente e non risolutivo e non mi capacitavo del fatto che tutti i miei compagni di scuola fossero liberi di mangiare qualsiasi cosa senza avere disturbi, mentre io mi ritrovavo ogni giorno a non poter programmare nulla di importante perché ero sempre in balia del mio mal di pancia. Tutto ciò ha segnato la mia infanzia e la mia adolescenza. Quando poi sono arrivata all'università non è che le cose fossero cambiate più di tanto. Non ero più in sovrappeso come da adolescente, perché da adulti si impara a controllarsi e ci si abbuffa tendenzialmente meno se si vuole recuperare la forma fisica, ma di sicuro la mia pancia non stava affatto bene. Avevo sempre la colite, il bruciore di stomaco, il reflusso, e conoscevo benissimo la posizione e lo stato di pulizia di tutti i bagni della città e del policlinico universitario, come fossi una guida turistica per bagni pubblici. Non ne vado di certo fiera e non lo aggiungo al mio curriculum, però posso con assoluta certezza dire che comprendo benissimo il disagio di chi si accorge che la propria pancia non sta bene anche a fronte di un'apparente assenza di patologia. Dico apparente perché è veramente da pochi anni che siamo in grado (in quanto medici) di identificare condizioni genetiche, infiammazione intestinale, disbiosi intestinale, allergie e intolleranze che possono rendere il rapporto con la propria pancia un vero Inferno.

Mi ci è voluto molto tempo e molta pazienza per capire, da sola, che cosa avessi. Dico da sola perché purtroppo, tanti anni fa, le mie richieste di aiuto sono rimaste inascoltate e sono stata trattata da ansiosa che somatizzava le tensioni sulla propria pancia ed etichettata come una persona con colon irritabile. "Sì, ma colon irritato da cosa?" era la mia domanda. E la risposta non arrivava mai.

lo sono geneticamente intollerante al lattosio come 7 persone su 10 in Italia e in tanti lo ignorano continuando a stare male (e mi veniva prescritta una dieta con latte e derivati contenenti lattosio), sono sensibile al glutine ma non celiaca (e mi veniva prescritta la pasta anziché il riso), avevo una candida intestinale che causava sovrappeso e stanchezza (e mi veniva consigliato di mangiare tanta frutta, quando oggi sappiamo che la candida è ghiotta per l'appunto di zuccheri, compresi quelli contenuti nella frutta), avevo una tiroidite autoimmune (che è stata "trattata" inizialmente senza risoluzione con farmaci, come ho raccontato ne La dieta della tiroide, Edizioni LSWR, 2018), che ho risolto totalmente avendo oggi una funzione tiroidea perfetta e anticorpi negativi grazie al Metodo Missori-Gelli®.

Quindi tutto ciò che mi veniva consigliato come regime alimentare non faceva altro che autoalimentare la mia infiammazione intestinale, il dolore addominale, il gonfiore, il sovrappeso e la tiroidite.

Non ce l'ho con nessuno per questo! Quando avevo bisogno di risposte per me stessa, in pochissimi potevano darmele, perché non si conoscevano o, meglio, non c'era ancora la consapevolezza di dover unire i punti e trarre una conclusione. Per esempio, se qualcuno mi avesse diagnosticato un'intolleranza al lattosio tralasciando il resto, io avrei eliminato dalla dieta latte e derivati ma avrei continuato a stare male a causa dell'infiammazione da glutine e per la presenza della candida e, molto probabilmente, la mia tiroidite non sarebbe regredita.

Ebbene, unire i punti significa questo: ascoltare le persone, non tralasciare alcun sintomo, fare una raccolta anamnestica accurata, visitare, prescrivere gli esami giusti, saperli interpretare, trarre le conclusioni e pianificare una strategia personalizzata risolutiva!

Non significa affatto prescrivere uno o più farmaci per ogni sintomo, ma andare a monte dei sintomi e stroncarne l'origine. E ricordiamoci che l'origine può essere multipla, su più fronti e che non bisogna tralasciare alcun dettaglio, pianificando una strategia per priorità. Se il sintomo è una priorità perché è invalidante, come per esempio il meteorismo o un reflusso gastrico, si tratterà il sintomo ma anche ciò che lo ha innescato, non solo con i farmaci ma con una strategia a 360° nutrizionale, integrativa e di gestione delle difficoltà e dello stress.

Non ti spaventare!

Se hai una pancia in subbuglio e grassa, non temere di non poter più mangiare tutto ciò che vuoi. Imparerai a gestire gli sgarri e a non farti mancare cibo buono, goloso, ma anche sano.

Avrai dunque compreso che nessuna delle mie scelte di lavoro è stata lasciata al caso né tanto meno fatta a caso.

Sono diventata il medico che sono oggi prima per me stessa e poi per gli altri. Ho sperimentato per anni cosa potesse farmi bene oppure no e ho imparato una grande lezione di vita: ascolta sempre chi ti chiede aiuto! Sempre! Anche se ti sembra esagerato, buffo, antipatico, scontroso, sfinito, demotivato, scoraggiato o superficiale e noncurante per la propria salute. Perché la risposta a quello che cerchi per poter aiutare la persona che hai davanti risiede proprio in quella persona, e ognuno di noi è unico!

Con questo spirito affronto ogni giorno il mio lavoro e con questo spirito, insieme ad Alessandro Gelli, abbiamo creato il Metodo Missori-Gelli® per poter aiutare su più fronti il maggior numero di persone.

Con i libri Anti-aging e anti-stress per tutti, La dieta dei biotipi e La dieta della tiroide abbiamo raggiunto e aiutato migliaia di persone.

Con La dieta della pancia sappiamo che otterrai una pancia sana, in forma, asciutta, un girovita invidiabile e una salute riconquistata che ti terrai ben stretta.

Perché ho scritto La dieta della pancia

Questo libro è la risposta alle migliaia di richieste che ricevo continuamente (puoi leggerle sulle mie pagine Facebook e Instagram). Nel tempo ho fatto numerose dirette sull'argomento pancia, gonfiore, sovrappeso, disbiosi, candida intestinale, stanchezza, e i commenti ricevuti si possono riassumere così: i problemi di pancia colpiscono tutti, uomini, donne e bambini, a qualsiasi età, e sono correlati a uno stato di malessere generale, malessere addominale, sovrappeso e insoddisfazione per il proprio corpo

Queste testimonianze mi hanno profondamente toccata, perché ho rivissuto il mio disagio in prima persona.

Oggi, però, come endocrinologa funzionale e ideatrice del Metodo Missori-Gelli®, e come medico che per l'appunto affronta e gestisce ogni giorno queste problematiche, non potevo non scrivere per te questo libro, che ti aiuterà in poco tempo a ritrovare una pancia asciutta, magra e in forma ogni giorno.

Ho raccolto delle testimonianze di pazienti che ho seguito e che, con il Metodo Missori-Gelli®, hanno ritrovato non solo una forma fìsica invidiabile, ma anche molta serenità. Se stai leggendo questo libro è perché, probabilmente, la tua pancia fa i capricci come quella di tantissime altre persone. Queste testimonianze ti aiuteranno a comprendere che non sei solo e, soprattutto, che esiste una soluzione. La prima testimonianza che leggerai è quella di Roberta Lan-franchi, nota conduttrice televisiva e radiofonica, nonché ballerina. Questo per dire che i problemi di pancia riguardano davvero tutti: anche chi è più celebre e noto.

La strada per una salute ritrovata è a portata di mano.

Buon inizio!

Serena

Data di Pubblicazione: 30 aprile 2019

Caricamento in Corso...