SALUTE E BENESSERE   |   Tempo di Lettura: 7 min

Come meditare: iniziare a meditare in 5 semplici passi

Come meditare grazie a pochi, semplici consigli

Scopri 5 piccoli suggerimenti per smettere di rimandare e iniziare a meditare. Se non sai come meditare, vedrai che iniziare è molto più facile di quanto credi: bastano pochi, semplici accorgimenti. Scopriamoli insieme!

Come meditare? Cominciare è più semplice di quanto credi!

Meditare fa bene, meditare è un vero toccasana per corpo, mente e spirito, meditare è facile e soprattutto meditare ha tanti effetti benefici: ti aiuta a combattere lo stress e a tenere sotto controllo l’ansia, migliora la memoria e anche la capacità di concentrazione, rafforza il sistema immunitario e ti fa sentire più forte e in salute. Quante volte ti sei già sentito ripetere tutto questo? E quante volte, magari, hai pensato: “forse sarebbe proprio il caso che iniziassi a meditare, stressato come sono”, oppure “meditare mi farebbe bene per ritrovare un po’ di armonia e pace interiore”. Salvo poi continuare a rimandare. E rimandare. E rimandare ancora una volta.

Come Meditare

In questo post voglio darti la spinta di cui hai bisogno per trasformare finalmente la teoria in pratica, le parole in azione. Per accendere in te quella scintilla che ti farà finalmente sentire pronto a lasciare da parte tutte le scuse che hai trovato fino ad ora per non meditare.

Ok ma... come meditare? Ovvero, come faccio a iniziare a meditare? Se te lo stai chiedendo, continua a leggere: stai per scoprirlo!

Sukey ed Elizabeth Novogratz, autrici del libro “Basta Poco”, una divertente guida pratica alla meditazione, mi hanno offerto lo spunto per proporti una serie di piccole azioni che puoi mettere in pratica da subito (oggi, adesso!) per iniziare a meditare. Ti basteranno pochi minuti… sorprendente, vero?

1. Prepara l’ambiente

Per meditare è importante che tu scelga un ambiente che ti faccia sentire a tuo agio e stimoli in te sensazioni di calma e relax. Scegli la tua stanza, il salone o qualunque altra zona della casa ti sembri adeguata: l’importante è che sia un luogo silenzioso in cui tu possa isolarti per un po’ di tempo (sono sufficienti pochi minuti) senza essere disturbato.

La meditazione è un momento tutto per te, dunque puoi renderlo un’occasione per circondarti di stimoli rilassanti. Se può esserti d’aiuto, accendi una candela profumata, un incenso o un olio essenziale rilassante (perfetto quello alla lavanda!). Puoi anche abbassare le luci per creare un’atmosfera più intima.

Ambiente Meditazione

Altra cosa importante: evita i dispositivi elettronici come smartphone, i-pad, pc, tv e chi più ne ha più ne metta… li usi già tutto il giorno, lasciali fuori almeno per questo breve lasso di tempo! Unica concessione: il cellulare, che può esseri utile per impostare una sveglia o per avviare la tua playlist di musica rilassante preferita (attenzione però a mettere la modalità aereo per evitare che squilli, trilli e quant’altro possano intromettersi nel tuo momento di meditazione).

2. Mettiti a sedere

Per meditare, assumi una posizione seduta. Puoi sederti a terra usando un cuscino. Quello apposito per la meditazione è tondo e si chiama “zafu”, (ne trovi alcuni modelli sul nostro Bio-Catalogo, alla sezione Cuscini per il Benessere e la Meditazione) ma vanno benissimo anche un normalissimo guanciale o un semplice materassino, basta che tu ti senta comodo.

Siediti

Se l’idea di sederti a terra non ti è del tutto congeniale, puoi tranquillamente usare una sedia. L’importante è che tu assuma una posizione rilassata, ma cercando di tenere la schiena bella dritta (attenzione: non rigida!). Se sei seduto su una sedia, potrebbe esserti d'aiuto appoggiare bene i piedi sul pavimento; se invece sei seduto a terra, fai in modo che le ginocchia siano più in basso rispetto al tuo bacino.

3. Rilassa il corpo e... respira

È il momento di rilassare e abbandonare il peso delle diverse parti del tuo corpo. Appoggia le mani sulle cosce. Chiudi o socchiudi gli occhi. Una volta rilassate le membra, concentrati sul respiro. Poni l’attenzione sull'aria che, passando attraverso le narici, arriva fino ai polmoni, riempendoli, per poi uscire lentamente.

Respirazione

Fai dei respiri profondi, ma non forzare il respiro: piuttosto, osservalo. Se credi che concentrarsi sul respiro sia banale, prova a farlo. Ti accorgerai che non è poi così semplice come sembra, perché tutta una serie di pensieri faranno capolino nella tua mente, cercando di catturare tutta la tua attenzione.

4. Osserva i pensieri

“Chissà che giornata mi aspetta al lavoro”, “Cosa preparo oggi da mangiare?”, “Sto perdendo tempo prezioso”: ecco alcuni pensieri che potrebbero affollarsi nella tua testa mentre stai meditando. Non preoccuparti, questo chiacchiericcio della mente con sé stessa è del tutto normale (ed è anche molto spesso l’origine della tua ansia e del tuo stress!). I pensieri non faranno che affacciarsi alla tua mente, ma tu non farci caso, anzi, osservali ma poi lasciali andare, senza trattenerli. Sii gentile: ogni volta che ti accorgi di un pensiero che arriva, riporta gentilmente la tua attenzione al respiro. Per aiutarti, puoi usare un mantra. Si tratta di un suono, una parola o una frase la cui ripetizione durante la meditazione (a voce alta o interiormente) può essere usata come appiglio su cui mantenere la concentrazione. Non combattere contro i pensieri, non giudicarti e non criticarti se non riesci a controllarli. Ricorda: sii gentile.

5. Termina la tua meditazione

Sta a te decidere per quanto tempo meditare. All'inizio, saranno sufficienti 10 minuti. Con la pratica, questo tempo potrebbe aumentare. Tieni conto che la costanza e la qualità del tempo che riservi alla meditazione sono più importanti della quantità di tempo. In ogni caso, quando termini di meditare è molto importante che tu lo faccia lentamente e in modo graduale. Niente interruzioni brusche, prenditi tutto il tempo che ti serve per riaprire gli occhi e riprendere coscienza del tuo corpo, dei rumori, di ciò che ti circonda.

Tutto qui? Sì, meditare è facile!

Abbiamo finito. Come vedi, non si tratta di nulla di complicato, anzi! Per iniziare a meditare non hai bisogno di nulla di particolare. Sono sufficienti due cose: un luogo tranquillo, e te stesso. Per cominciare, ti ho detto che bastano 10 minuti al giorno, ma in effetti si tratta di una piccola bugia. In realtà, se vuoi iniziare a meditare sono sufficienti anche solo 5 o addirittura 2 minuti! La cosa davvero importante è che tu ti metta in gioco seriamente, senza più trovare scuse (non ce ne sono!)

La meditazione, in quanto strumento per allenare la tua mente, può essere paragonata a una sorta di palestra. Come quando vai in palestra per perdere peso o farti i muscoli, non aspettarti che i risultati arrivino subito! Anche con la meditazione, infatti, devi cercare di essere costante e continuare a impegnarti, anche quando ti senti scoraggiato o ti sembra tutto inutile. Abbi fede, tieni alta la motivazione e datti del tempo: i risultati arriveranno di conseguenza.

Se sono riuscita ad accendere in te la giusta scintilla, come mi auguro, ora non ti resta che predisporre l’ambiente più idoneo, sederti comodamente e iniziare a meditare… e non dimenticare di raccontarmi come va!

Ora che sai come meditare non ti resta che farlo e... spargere la voce! Condividi questo speciale sui tuoi social!

*****

Scopri di più sulla meditazione e su quanto sia facile meditare nella divertente guida pratica alla meditazione "Basta Poco" di Sukey ed Elizabeth Novogratz.

Per tanti altri libri e manuali interessanti sulla meditazione consulta la sezione "Meditazione".

Data di Pubblicazione: 28 settembre 2018

Lascia un commento su questo articolo

Caricamento in Corso...