SPIRITUALITÀ ED ESOTERISMO

Come percorrere la Via della Strega

Come percorrere la Via della Strega

Scopri il grande segreto che ogni strega porta dentro il suo cuore leggendo l'anteprima del libro di Carla Babudri.

Il mondo ha bisogno della tua verità!

Ogni strega porta dentro il suo cuore un grande segreto: l’essenza del suo potere e di quello universale è custodita nell’anima in modo completo e circolare.

Questo potere, questa energia circolare genera un paesaggio senza fine, una valle gigantesca composta da una miriade di piccoli frammenti di luce e ombra che nella loro totalità formano la nostra interiorità.

Proprio per questo motivo questa valle immensa non può essere percepita rivolgendosi all’esterno, ma solo quando ci rivolgiamo verso il nostro interno.

In questo interno è possibile ritrovare la nostra vera storia, una percezione ben più ampia e significativa di noi e della Vita stessa. In questa valle è possibile incontrare gli antenati e i valori profondi che possono sostenere il nostro potere.

Per poter utilizzare la magia circolare occorre, infatti, ricollegarsi alla storia della propria stirpe, per ritrovarne l’originale fonte di potere.

Vivere la vita è un atto spirituale, magico, fatto di ritualità evocativa.

I rituali, gli incanti, le invocazioni ed i canti, sono importanti nelle nostre vite proprio perché sono dei meravigliosi strumenti con i quali è possibile ritrovare e fortificare la fiducia, l’amor proprio ed il senso di sicurezza. Ma ogni rituale può diventare veramente efficace solo quando si riesce ad attivare dall’interno il potere della propria volontà.

È necessario quindi iniziare a prendersi veramente cura di se stesse e a ritagliarsi anche piccoli momenti di presenza durante ogni giornata. Quando ci mettiamo una crema o giochiamo in un parco con il nostro cane o ascoltiamo della buona musica in macchina o semplicemente quando riusciamo ad allungare un attimo la pausa pranzo, possiamo creare un nostro personalissimo rituale magico di presenza e vivere un momento sacro di connessione.

Gli incantesimi sono questo, presenza e parole!

Le nostre parole sono già magia, i nostri pensieri sono lo spostamento della magia, l’intento si attiva e l’incanto viene prodotto.

Noi tutti siamo creatori nel mondo che ci circonda, ciò che definiamo verità plasma profondamente la nostra realtà. Aggiungiamo costantemente carburante a questi potenti incantesimi, pur non avendo scelto le parole, alimentiamo le fiamme. Ci viene costantemente insegnato che dovremmo accontentarci, oppure che bisogna fare bene il nostro dovere per meritarci qualcosa, che i nostri desideri non possono trasformarsi in realtà perché magari abbiamo fatto qualcosa di sbagliato, anche se non sappiamo neanche bene cosa!?

Ma in che modo le nostre convinzioni modellano la realtà che viviamo? Fluiscono insieme o bloccano i nostri sogni? Stiamo permettendo che questi ultimi si manifestino o li stiamo richiudendo con pensieri negativi o in schemi legati a credenze antiquate?

Mi auguro che tu, che stai leggendo questo libro, scelga di uscire da tutto questo e che la tua vera guarigione siano proprio i tuoi sogni.Loro sono il tuo vero lavoro, portali avanti. Sei venuta in questa dimensione per sperimentare una vasta gamma di odori e di sapori, in modo che tutto questo poi possa risuonare dentro il tuo universo interiore. Non devi accontentarti, non ti è stato chiesto questo.

Fiducia, Gentilezza e Coraggio, queste sono le parole magiche di una strega.

In questo momento ci viene chiesto di deporre le armi, di abbassare le spade, di lasciare andare gli scudi per aprirsi e arrendersi ad una profonda conoscenza, ad un riconoscimento dell’anima.

Tutto si risolverà, noi siamo degne del più alto bene. Siamo degne e meritevoli, molto di più di quello che pensiamo. Il mito della nostra indegnità, è giunto al termine.

Siamo state nutrite e intrappolate per lungo tempo in un ciclo di misera coscienza, che prospera solo se soffriamo. Siamo state sradicate a forza da noi stesse, per ritrovarci costrette ad affidarci a qualcuno che ci ha governato e che ha preso le decisioni per noi, in cambio della vita, sì della nostra vita. Così siamo entrate in un luogo di vuoto e di disperazione, che ci sforziamo continuamente di riempire, ma invano.

Quante volte restiamo in situazioni o in rapporti nei quali aspettiamo inutilmente di essere riconosciute ed accettate?

Rimaniamo ferme, immobili, in quel punto, in quel pensiero, con quella persona che sappiamo non avere occhi per vederci davvero, aspettando all’infinito di essere amate per quello che siamo.

Nel nome di questa accettazione, abbiamo troppo spesso tenuto la lingua a freno, fino a quando le nostre labbra hanno incominciato a sanguinare bugie, mettendo a tacere la nostra verità profonda.

A noi donne hanno insegnato il silenzio, ci hanno addestrato all’obbedienza, a nascondere bene le nostre sofferenze e i nostri desideri.

In questo modo, ingoiando la nostra verità, ci siamo ammalate, gonfiando i nostri seni e il nostro sacro utero di profondo dolore.

Abbiamo dovuto ingoiare molti dei nostri talenti per essere “conformi” ed accettate in questa società. Siamo dovute diventare spietate, ma l’abbiamo fatto solo per sopravvivere. Ma, anche se la terra bruciava sotto i piedi, abbiamo fatto di tutto per far scomparire ogni traccia di noi.

Nella cultura di tante tribù sciamaniche viene insegnato che tutte le donne con il loro ciclo mestruale, il travaglio e il parto, donano già abbondantemente le loro sofferenze alla Madre Terra, e che quindi non c’è alcun motivo per loro, di soffrire ulteriormente per essere accettate dagli uomini. Non c’è bisogno di scendere a patti svilenti per rendere la vita più facile a chi ci sta vicino.

Nessuna di noi è indegna e non deve per forza conformarsi per essere amata.

Siamo, allo stesso tempo, sole e uragano: contraddittorie si, ma vere ed autentiche, e va benissimo essere così, questa è la nostra natura, un solo corpo con tanti colori dentro.

Il mondo ha bisogno della tua verità!

Madre Terra ha bisogno della tua verità, di ascoltarla. Desidera che tu bruci nella tua verità, che tu ci soffi dentro, fino al midollo, per arrivare al centro di te stessa. Sei solo tu la tua salvezza, e nelle notti oscure non si entra con gentilezza, ma con coraggio.

Il diritto divino non si adatta alla società e nè si rende conforme alle regole degli uomini. Il diritto divino sei Tu, e la tua personale verità.

Basta! Non tacere più!

Incomincia a credere...

Credi nelle infinite possibilità, nell’intento divino, e che quello che è destinato a te sia inciso nel tuo cuore e disperso come polvere di stelle, nel tuo sangue.

Credi alla chiamata della tua Verità, che sei potente ogni oltre misura e che sei in grado di realizzare qualsiasi cosa.

Credi nelle tue scelte, e non farti scegliere; credi nel tuo cuore anche se si è spaccato mille volte.

Credi che ognuno di noi sia un tempio divino e che merita devozione e culto sugli altari e che non dovremmo mai accontentarci di qualcosa di meno di ciò che la nostra anima desidera.

Credi e dai fiducia all’Universo, lasciati andare a quel salto, tutto funzionerà. Credi in una conversazione senza fine, in una espressione sentita dal cuore, nelle profondità della tua anima e nei baci penetranti e persistenti che durano per giorni sulle labbra...

Ecco incomincia a credere... questa è già magia!

Siamo tutte un po’ streghe... urbane!

Nelle profondità della città, lungo le vecchie strade e gli alti palazzi, vivono nei loro appartamenti le Streghe Urbane.

Queste sacre sorelle sono in missione segreta per la Grande Dea, per riportarla in vita nel mondo moderno, per accendere la fiamma del suo amore anche in mezzo all’asfalto, per mantenere aperto il collegamento con la magia interiore nell’era dei telefonini e di internet.

Queste donne sono agenti invisibili, che lavorano sotto copertura: si connettono silenziosamente nascondendo la loro pratica negli angoli stretti e negli spazi tranquilli delle loro vite frenetiche.

Al giorno d’oggi, nell’immaginario collettivo, una strega è vista come una donna che si occupa di erbe in un rifugio di campagna, o sotto la cima di una montagna avvolta da profumi e olii, fuori dal mondo come una eremita.

Ma adesso le streghe urbane, al contrario, pur conservando nel loro cuore tutta la magia, sono mescolate nel tessuto della società e potresti non riconoscerle a prima vista se le incontri lungo la strada o al supermercato.

Il mondo è cambiato e quindi anche le streghe moderne si sono adattate, ma pur infiltrate nella massa dell’umanità urbana inconscia, continuano a profumare di amore e meraviglia.

Quali sono le qualità delle streghe “sotto copertura” nelle profondità della città?

Nonostante il grigio e lo smog, vedono l’amore in ogni cosa.

Cosa notano, queste donne particolari, mentre vedono correre le masse frenetiche che si spingono per salire in metropolitana o in macchina?

Riescono a vedere negli uomini ancora una strana bellezza, anche se delle volte maldestri, delle volte arrabbiati, quasi sempre di corsa, vedono che sono tutte persone che cercano comunque di fare del loro meglio per trovare la loro strada nel mondo.

La strega urbana sa che l’amore è la forza di collegamento di tutto il mondo, e che se la cerca la vedrà in ogni cosa.

Una strega urbana da rituali super casual.

La strega urbana probabilmente avrà cristalli sparsi sul davanzale della sua finestra, un astuccio pieno di bastoncini d’incenso e un telo che poggia per terra per segnare il suo spazio sacro. Inquadra la sua vita con rituali, anche applicare l’eyeliner al mattino può esserlo, o mettersi lo smalto ai piedi, possono avere per lei un profondo significato.

Possiede molte tisane e anche uno o due mazzi di tarocchi.

Gli inquilini la etichettano come la “strana” perché da casa sua escono odori d’incenso e musiche angeliche.

Quando è arrabbiata scrive su un foglio il suo disagio e sfoga la sua ira, buttando poi nel cestino il pezzo di carta, richiamando la forza degli elementi per sostenersi.

Quando è a un bivio o deve prendere una decisione importante, si chiude in una stanza e prega la Dea, meditando.

E se non ha il tempo di andare nel parco per fare un cerimoniale, pratica la sua magia nelle sua sacra casa.

S’impegna sempre nella sua la vita, anche nel caos della città

Una strega urbana si impegna tantissimo nella sua vita, è ben consapevole di vivere nel caos rumoroso e turbinante della metropoli, ma non rinuncia comunque alla sua magia interiore, protetta nel suo cuore.

Di solito immaginiamo le streghe avvolte in vestiti svolazzanti che meditano e invocano per ore, lontane dalle persone e dal mondo.

La strega urbana no, ha deciso di cavalcare la città.

Non possiede liste immaginarie di pratiche spirituali per renderla degna di questo cammino, lei pratica la sua realtà celeste e la meditazione mentre è in attesa del treno del mattino che la porterà a scuola o al lavoro

Le sue vesti sacre? Il suo ombretto indaco, il suo ciondolo di pietra, un libro di magia nella borsa, la sua pashmina colorata. La sua pratica quotidiana, fare pranzi sani, un screensaver della dea Kali sul suo smartphone... per affrontare la giornata!

Il suo spazio sacro potrebbe trovarsi dentro ad una lista di musiche rilassanti nel suo account Spotify o nei suoi viaggi con il cuore durante la sua pausa pranzo.

Il suo cuore, inoltre, devoto a Madre Terra, rende i balconi speciali, ricchi di piante che ama e cura con devozione, anche se è la natura che va da lei.

La magia è la sua àncora di salvezza

Anche se è una donna impegnata, sa che senza la sua magia niente funziona. Grazie alla sua volontà, riesce a trovare soluzioni creative o ad invocare l’aiuto degli spiriti, presenti nei vicoli della città, anche tra le alte palazzine ed il rumore dei clacson. Pur camminando sull’asfalto sa sempre come prendere il volo.

E se le capita delle volte di sentirsi svogliata, sopraffatta e piena d’ansia, rispetta con pazienza la sua ciclicità e vulnerabilità.

Il suo desiderio di ricerca del sacro è infinito

Anche se può passare la maggior parte della giornata a correre tra i tanti impegni, niente la soddisfa di più che trascorrere un po’ di tempo sul suo balcone ad osservare la luna o a godersi quei brevi momenti della mattina in cui riesce ad allinearsi con la sua essenza, prima che inizi la giornata da guerriera.

Come strega urbana sotto copertura svolge il suo mistero cercando di vibrare sempre nell’energia positiva. Lei vive sempre, fianco a fianco, con la realtà magica, e non importa dove si trovi: al lavoro, nel bagno, nell’auto... per lei la sua pratica è perfetta, la rende vibrante, connessa, pronta per affrontare le battaglie quotidiane.

Quindi forse continuerà a camminare per le strade della città maledicendo google maps in una mano, e stringendo nell’altra un cristallo per farsi sostenere dalla madre terra nella sua ricerca.

Una Strega urbana non dimentica mai il suo legame profondo con tutto ciò che è sacro.

Questo è ciò che sei, una adorabile e potente strega urbana, qualsiasi cosa tu faccia porterai sempre con te la tua magia nelle strade della città, al lavoro e con i tuoi figli.

Data di Pubblicazione: 21 maggio 2019

Caricamento in Corso...