SPIRITUALITÀ ED ESOTERISMO   |   Tempo di Lettura: 10 min

Come vivere la sessualità con gioia e pienamente

Vivi la sessualità con gioia

Scopri il Rituale dell'Unione e acquisisci una nuova coscienza su tutto quello che riguarda la sessualità leggendo l'anteprima del libro di Andrea Zurlini.

La sessualità: il Rituale dell'Unione

Colui che conosce l'amore diventa amore ed egli sa che tutti gli esseri sono se stesso nati insieme nell’amore.
Disciolto nei fuochi dello stesso amore, il suo spirito si immerge in tutte le forme terrene, di sotto e di sopra.
Egli è il respiro e l'incanto della rosa. Egli è la benedizione della colomba.
Mantra dell'Amore della Scienza dello Spirito

A questo punto del nostro viaggio vorremmo parlarti della nostra idea della sessualità e di tutto quello che è legato al sesso in un ottica di evoluzione nella coppia.

Ci riferiremo alla sessualità con il termine "Il Rituale dell'Unione” e lo facciamo intenzionalmente.

La parola "sesso” non ha connotazioni negative, ma è nostro intento infondere una nuova vibrazione al suo significato tradizionale; per questo motivo useremo un sinonimo molto potente (il Rituale dell'Unione) e ti guideremo al fine di generare una nuova coscienza su tutto quello che riguarda questa delicata tematica.

Sei nato come essere sessuale e non c'è nulla di sbagliato in questo. E' l'unico modo in cui si può nascere, per essere umani bisogna essere sessuali: quando sei stato concepito tua madre e padre non erano in chiesa, non stavano pregando, ma stavano facendo l'amore.

Solo accettando che tu esisti in quanto essere sessuale, evitando qualsiasi condizionamento culturale o religioso, inizierai a considerare il sesso come naturale e sano, e allora lo potrai vivere con gioia e pienamente.

È un dono naturale, una fragranza del divino che può essere vissuta e gustata con gioia ogni volta che ti unisci al tuo partner; ogni volta che due amanti si incontrano sessualmente, energia divina circonda i loro corpi, e solo conoscendo l’amore e vivendolo con naturalezza, estasi e vitalità, arriverai a toccare la tua Anima.

La sessualità non può e non deve mai essere demonizzata, com è stato fatto nella passata Era. Essa è un istinto innato meraviglioso e proprio della natura umana. La sua funzione biologica è quella di garantire la continuità della specie, aiutando la vita a costruire nuove forme, e poi di aiutare l’individuo a superare la sua condizione di entità separata, spingendolo verso l’unità.

Vorremmo ora consegnarti alcune informazioni importanti che possono generare una nuova presa di coscienza umana, attivando una nuova consapevolezza in te sul sesso e la sua funzionalità nell’evoluzione. All’alba di una Nuova Era, che ci condurrà a scoprire e utilizzare il nostro potere magico interiore, non possiamo avere tabù.

La parola “sesso” deriva dal latino e più in particolare dalla radice -sec del verbo “secare”, ovvero separare, tagliare, distinguere. Intendendo così la differenziazione dei sessi (maschio e femmina). Riferendoci al sesso con le parole Rituale dell’Unione, non possiamo far altro che avvicinarci al suo reale scopo, che non è quello di dividere, bensì di unire e fondere insieme.

Quando fondi le tue energie con il tuo partner, a partire dal piano fìsico, che tu ne sia consapevole o no, stai creando un potente vortice magnetico, un campo di forza che attrae energia e al tempo stesso la genera, fintantoché rimanete uniti. Il rituale dell’unione è un atto sacro, una vera e propria cerimonia, in cui l’energia si muove sui piani sottili e può essere percepita dalla sensibilità umana oppure vista, se si possiedono doti di chiaroveggenza.

Qual è lo scopo del rituale dell’unione?

Lo scopo principale è aiutare la vita. La vita, nel suo continuo e costante processo di trasformazione ed evoluzione, ha bisogno che le vengano fornite le “forme” affinché essa possa manifestarsi ed esprimersi su tutti i piani: fìsico, emotivo, mentale e spirituale.

Esso non è soltanto la soddisfazione degli appetiti emotivi e dei desideri sensuali umani.

Il rituale dell’unione genera le forme, poiché ogniqualvolta ti fondi con il tuo partner, crei uno o più “figli”. Accade sempre, quando si ha un’unione fìsica, che si attirino delle entità. Possono essere delle Anime che vengono attratte dal vortice dell’unione e che diventeranno dei "figli fisici” oppure entità del piano emotivo, mentale o spirituale, che sono forme-pensiero e veri e propri serbatoi di energia con cui puoi manifestare nuove forme evolutive nella tua vita. In ogni caso, dalla qualità del rapporto dipende quella dell’entità attirata.

Quando ti unisci ritualmente è come preparare un banchetto. Dalla qualità di quest’ultimo dipendono le energie che attrarrai in manifestazione insieme al tuo partner. Già da queste prime considerazioni è possibile capire come siano involutive e dannose tutti le unioni occasionali, promiscue, legate alla prostituzione, ecc. Esse attraggono forme-pensiero di bassa frequenza, emozioni negative, di sofferenza, di patologia e di profonda solitudine e fragilità psichica. E il danno è ancora più grande quando vengono attratti figli fisici.

Quanta responsabilità hanno due genitori che celebrano il rituale dell’unione con lo scopo di “fare un figlio”? Dalla qualità del tuo rapporto, della tua e della vostra energia e del tuo e del vostro livello evolutivo, dipenderà il livello di coscienza del figlio.

Per due genitori affermare - o anche solo pensare - che un loro figlio o più figli “non siano stati cercati e voluti”, ma siano nati per sbaglio, è fonte di confusione e assurdità! Se i genitori hanno celebrato il rituale dell’unione, anche inconsapevolmente, stavano comunque generando le circostanze per attrarre in incarnazione un figlio, e se è arrivato, la responsabilità è loro al cento per cento. Se i partner non volevano fare un figlio sul piano fisico, dovevano stabilirlo prima, organizzando il loro rituale dell’unione in modo diverso.

Come discepoli dell’Amore non possiamo che continuare a farci ispirare dall'Amore stesso, che ci conduce ogni giorno in un intenso, vivo, travolgente e gioioso viaggio di Evoluzione, e quindi condividere con te tutti gli insegnamenti, le intuizioni e le linee guida per vivere nell’Unità.

Di seguito ti vorremmo donare qualche consiglio, seme e immagine, per fare in modo che tutto questo sia per te fonte d’ispirazione, per poter vivere al meglio il tuo prezioso rituale.

Il Rituale dell’Unione

Fai in modo che lo spazio in cui fonderai le energie della coppia sia uno spazio bello, pulito, armonico e con una luce che permetta a entrambi di sentirsi rilassati, liberi e senza nessuna agitazione. Un Cuore libero da qualsiasi aspettativa, o da qualsiasi meta o risultato da raggiungere, aprirà spazi ancora più armonici e ricettivi.

Creare un luogo e un momento sacro da condividere insieme al tuo partner è già un atto d’Amore ricolmo di magia e di fascino.

Ti stai preparando a rivoluzionare totalmente il modo di concepire e approcciarti a una delle più belle manifestazioni sui piani materiali dell’Amore, e già questo ti rende speciale, quindi andare oltre tutti i modelli che hanno assunto i tuoi genitori, amici, o tu stesso nel passato sarà una bellissima partenza.

  • Prima di unirti fisicamente, puoi scegliere insieme al tuo partner su quale piano generare un “figlio”: sul piano emotivo puoi generare sentimenti raffinati, come la gentilezza, la comprensione amorevole, la condivisione, la stima, ecc. Sul piano mentale, forme-pensiero come la determinazione, il coraggio, l’empatia, il supporto, ecc.
  • Sul piano spirituale puoi generare livelli di coscienza come la visione, il contatto con l’anima, la conoscenza di sé, ecc. Oppure il figlio può prendere la forma di un progetto cui vi state dedicando in quel momento: la creazione di un’opera d’arte, la costruzione di una casa, un grande evento, un viaggio o una guarigione importante.
  • Portate il vostro pensiero-seme (figlio) insieme, in una breve meditazione congiunta in cui visualizzate l’immagine del progetto/figlio nell’atto di realizzarsi e compiersi.
  • Recitate tre om ad alta voce e insieme.
  • Prendetevi ora il tempo per godervi totalmente l’unione sessuale.
  • Una volta che avete creato una bella e sufficiente energia e vi sentite soddisfatti, traboccanti di forza del piacere erotico, potete sperimentare il trattenimento del seme portando l’orgasmo e la spinta sessuale verso l'alto, verso i chakra superiori, permettendo il fluire in tutto il corpo di questa forza di Luce.
  • Grazie a una respirazione lenta e profonda, uno a fianco all’altro, restate in questo flusso energetico che si muove nei vostri corpi, continuando a visualizzare Luce splendente che vi pervade e sale verso l’alto, nel Cuore e nella Testa.

Forse sentirai che all’inizio è difficile cambiare l’approccio alla sessualità!

Ma non devi temere, soprattutto mai scoraggiarti. Un passo alla volta, con un pizzico di ironia e leggerezza, senza pretese o aspettative, una nota spirituale alla volta, all’inizio potrai cominciare semplicemente inserendo una meditazione prima dell’unione fisica, tralasciando il resto.

Già questa piccola abitudine ti aiuterà a cambiare la tua modalità di entrare in rapporto con l’altro, e pian piano potrai inserire gli altri passaggi.

La vera natura della sessualità

Non stai imparando qualcosa di nuovo, ma stai semplicemente ricordando e riscoprendo la tua essenza e la vera natura della sessualità.

Un rapporto affettivo non può mai star fermo, in stallo: o migliora o peggiora. Nel primo caso continua a crescere, producendo “figli” sempre più grandi, belli e potenti; nel secondo, lentamente e dolorosamente si esaurisce. Senza obiettivi e mete la coppia finisce presto la sua vita. Da tutto questo forse capirai meglio che la funzione del rituale dell’unione è quella di dare vita a dei figli portatori di valore aggiunto e che aiutino la coscienza a evolvere. Se manca questa coscienza della creazione, il rapporto è monco, si vive nella dualità, oscillando in balìa degli sbalzi d’umore dei partner!

Naturalmente in un rapporto di coppia può essere presa la decisione (oppure come stato di necessità) di non unirsi sessualmente sul piano fisico, ma di continuare a farlo su altri piani (emotivo, mentale e spirituale), dando vita a figli su quei piani attraverso lo scambio quotidiano verbale, mentale ed energetico. Anche questo fa evolvere meravigliosamente la coppia. Pertanto il sesso fisico non è l’unico strumento di creazione, e non è neanche il valore principale e più importante di un rapporto! Tuttavia senza un’attività sessuale regolare, è necessario che i partner portino avanti progetti artistici e creativi insieme, in modo da far fluire le energie dei chakra inferiori verso il quinto chakra della gola.

Ad ogni modo, se vuoi vivere il tuo rapporto sessuale in modo sempre più sacro, imparerai sempre meglio a portare l’energia sopra il diaframma, nel cuore e nella testa, cercando di non lasciare che la forte energia sessuale stagni troppo a lungo nei centri inferiori. Degli orgasmi puramente fisici sono ancora necessari, ma consigliamo che questa modalità non diventi la regola. Il Rituale Sacro assumerà completamente la sua vera natura e funzione quando comincerai sempre di più a intenderlo come rapporto fra il Sé superiore e il Sé inferiore, tra la personalità e l’Anima, tra il divino maschile e il divino femminile dentro di te.

C’è un potere immenso nel Rituale d’Unione, e quando tutti gli esseri umani ne saranno più consapevoli, in cinquantanni riusciranno a cambiare completamente il mondo...

Data di Pubblicazione: 6 novembre 2018

Lascia un commento su questo articolo

Caricamento in Corso...