SELF-HELP E PSICOLOGIA   |   Tempo di Lettura: 6 min

Cosa sono le Costellazioni Familiari Evolutive? Lo rivela Francesca Bianchetti

Scopri le Costellazioni Familiari Evolutive

Scopri lo strumento straordinario che permette di aprire le nostre stanze interiori più in ombra leggendo l'anteprima del libro di Francesca Bianchetti.

Le Costellazioni Familiari Evolutive

Da molti anni lavoriamo con il metodo delle costellazioni familiari e mettiamo in scena i sistemi familiari delle persone che desiderano comprendere e sciogliere traumi e irretimenti del passato. Questo strumento straordinario permette di aprire le nostre stanze interiori più in ombra, ma che nel silenzio ci condizionano, e permette di portare alla luce irretimenti, traumi, assenze, perdite, giuramenti e quant'altro il passato di famiglia custodisca in sé.

Tuttavia, nel corso degli anni, hanno iniziato a manifestarsi costellazioni diverse, che sembravano avere scopi diversi. Durante queste costellazioni si materializzava un componente diverso dagli altri, che non era un appartenente al sistema, ma il sistema stesso. Tale personaggio aveva e ha voglia di guarire. Abbiamo capito in breve che si trattava dell'Albero genealogico, ovvero dell'essenza del sistema familiare.

Le costellazioni familiari evolutive nascono dunque dal desiderio dell'Albero e si materializzano davanti ai nostri occhi autonomamente, come se l'Albero stesso volesse farsi vedere.

L'Albero genealogico, che si relaziona con gli altri rappresentanti e racconta una sua personale storia, che va al di là della particolare situazione o della problematica emersa in costellazione.

L'Albero racconta una sua dinamica karmica, un deficit emotivo strutturale che chiede di essere guarito e che si manifesta di generazione in generazione attraverso difficoltà transgenerazionali, un suo sistema di convinzioni deviato dalla naturale armonia.

Quando una costellazione "ospita" l'Albero non si tratta soltanto di un lavoro finalizzato alla risoluzione di una particolare situazione, quale un irretimento o un trauma antico che deve essere risolto, ma si tratta di un cambio di energia dell'intero sistema, perché giungono a noi insegnamenti importanti, che trasformano il sistema di convinzioni dell'Albero stesso e di tutti i presenti.

L'Albero infatti si muove attraverso le esistenze dei membri del sistema, attraverso le credenze tramandate e custodite. Le credenze sono i mezzi di locomozione della vita, sono ciò che permette a un sistema familiare, l'albero nella sua essenza, di esprimere il suo potenziale vitale attraendo eventi, compiendo scelte, prendendo decisioni ecc. e tutto quanto permette alla vita di manifestarsi.

Nelle costellazioni familiari evolutive è molto evidente quanto la credenza guidi la vita familiare, tanto che l'Albero chiede che la credenza possa essere trasformata per poter compiere scelte nuove, diverse rispetto al passato, capaci di rinnovare l'esperienza.

Una costellazione evolutiva pertanto trascende l'esperienza singola e lavora direttamente sul cambio di credenze, permettendo così non soltanto di risolvere la contingenza che crea cortocircuito, ma di trasformare profondamente il sistema di convinzioni che sostiene la vita familiare.

La felicità e il successo

Angelo ha difficoltà a realizzare i suoi progetti di lavoro e racconta che la sua famiglia ha sempre avuto difficoltà a realizzarsi e non è mai stata felice.

Viene messa in scena la situazione e Angelo sceglie un rappresentante per se stesso, uno per il Progetto, uno per il suo Albero e un altro per la Felicità.

Inizialmente il Progetto prende per mano la Felicità e cerca di portarlo all'Albero, come un antenato si comporta con un discendente. Il rappresentante di Angelo è in difficoltà e sta in disparte, mentre l'Albero rifiuta ogni contatto.

Quando Anna Laura ha l'intuizione di cambiare il posizionamento fra Felicità e Progetto tutto cambia, la situazione si sblocca completamente. La Felicità, come un antenato, conduce il Progetto all'Albero e finalmente anche il rappresentante di Angelo può abbracciare Progetto e Felicità e ricevere la benedizione del suo Albero.

La Felicità dunque è ciò che viene prima e che permette all'Albero di realizzare il Progetto, è la condizione antecedente al successo, non la conseguenza del successo stesso.

Assistiamo a un cambio di convinzioni, un "reset" del sistema che cambia posizione fra progettualità e felicità e trasforma il sistema di convinzioni. E' una trasformazione collettiva, macroscopica, che va oltre Angelo e oltre i suoi più stretti familiari, si diffonde in tutto l'Albero.

Guarigione dell'Albero genealogico

Nei seminari di costellazioni familiari evolutive si parla dunque di Guarigione dell'Albero genealogico, perché l'Anima del sistema, l'Albero, compie un passaggio evolutivo importante e cambia vibrazione, portando e apprendendo nuovi insegnamenti. Questo passaggio sembra avvenire in due momenti:

  • il discendente "pioniere" porta all'Albero la sua esperienza di vita e i vissuti a essa connessi;
  • l'Albero raccoglie queste nuove informazioni, le rielabora e le restituisce ai discendenti sotto forma di un processo evolutivo e di un insegnamento di cui tutti potranno avvalersi.

L'Albero non perde mai il suo ruolo di Guida del sistema, ma è capace comunque di interfacciarsi con le esperienze delle sue cellule e cambiare la storia.

Un aspetto importante delle Costellazioni evolutive è rappresentato dal fenomeno sinergico che si instaura fra i diversi sistemi presenti in un seminario, ovvero da tutti i sistemi familiari dei partecipanti. È facilmente osservabile che le persone presenti hanno spesso sistemi familiari in cui si presentano numerose analogie e un'omogeneità energetica incredibilmente evidente. È come se gli alberi genealogici di alcune persone si attirassero per risonanza e si dessero appuntamento. Si tratta sempre di gruppi di Alberi, che raccontano storie simili e hanno sistemi di convinzioni somiglianti. Questa omogeneità dei sistemi non è voluta né ricercata, ma accade.

Spesso possiamo osservare fenomeni particolari, Alberi che attraverso la loro storia aiutano altri Alberi a camminare verso la Guarigione.

Per questo motivo durante i seminari di costellazioni evolutive, nonostante venga rappresentato un particolare Albero, tutti quanti stanno lavorando e camminando verso la medesima guarigione, poiché i passi dell'uno sono i passi dell'altro.

Gli Alberi guariscono le proprie storie e riscrivono il proprio sistema di convinzioni anche incontrandosi, mettendo insieme le proprie storie e sostenendosi a vicenda. Spesso non ce ne accorgiamo e proseguiamo la nostra vita ignari dei meccanismi magici di guarigione che i nostri sistemi intessono per noi. Spesso le consideriamo coincidenze. Ma queste guarigioni di gruppo non perdono forza per il fatto che nessuno si accorge di loro.

Però, quando notiamo la loro presenza, possiamo lasciarci avvolgere dalla profonda gratitudine verso questa vita che si auto-guarisce, verso il nostro Albero che ci spinge a incontrare altri Alberi, i più giusti per noi, verso la Magia dell'incarnazione, che risplende in noi e intorno a noi.

Data di Pubblicazione: 1 febbraio 2019


Torna su
Caricamento in Corso...