SELF-HELP E PSICOLOGIA   |   Tempo di Lettura: 8 min

Creare una leadership più umana è possibile

Creare una leadership più umana è possibile

Scopri come sbloccare la motivazione intrinseca e come creare vere culture incentrate sulle persone leggendo l'anteprima del libro di Rasmus Hougaard.

Motivazione e connessione umana

Durante l’estate del 2015, Pierre Nanterme, CEO di Accenture, ha annunciato che la multinazionale fornitrice di servizi professionali avrebbe re-inventato il suo sistema di gestione del rendimento.

La società aveva scoperto che, dopo decenni di utilizzo, il sistema era diventato estremamente demotivante.

L’intera forza lavoro a livello internazionale di Accenture era cambiata. I loro collaboratori - e i tuoi collaboratori - non sono motivati dall’essere un semplice numero su una scala di valutazione del rendimento.

Piuttosto, la forza lavoro di oggi cerca sempre più il significato, la connessione umana, la vera felicità e il desiderio di dare un contributo positivo nel mondo.

Nanterme e il suo team di leadership capirono che Accenture aveva bisogno di un modo migliore per guidare questi fondamentali desideri umani e coinvolgere al meglio i propri 425.000 e passa dipendenti, per parlare direttamente alla loro intrinseca motivazione.

Accenture non è un’anomalia. Sta prendendo piede a livello globale un movimento ai piani alti di migliaia di organizzazioni progressiste come Marriott, Starbucks e Linkedln.

La domanda che i leader di queste organizzazioni si pongono è: "Come possiamo creare una leadership più umana e culture più incentrate sulle persone, dove i dipendenti e i leader siano più soddisfatti e più coinvolti?”

Come esseri umani siamo tutti guidati dai bisogni basilari come il significato, la felicità, la connessione umana e il desiderio di contribuire positivamente alla società. E questo vale sia quando siamo a casa, fuori nel mondo o al lavoro.

Ma una cosa è rendersene conto e un’altra è agire di conseguenza. Parlare direttamente alla motivazione intrinseca delle persone richiede leadership e organizzazioni che soddisfino questi desideri. È qualcosa che organizzazioni e leader lungimiranti stanno sempre più realizzando e affrontando.

Come ha evidenziato Javier Pladevall, CEO di Audi Volkswagen Spagna, quando abbiamo parlato con lui: "La leadership di oggi riguarda il disimparare il management e re-imparare a essere umani”.

La Mente del Leader offre un modo per farlo. Descrive come i leader possono guidare se stessi, i loro collaboratori e le loro organizzazioni per sbloccare la motivazione intrinseca, creare vere culture incentrate sulle persone e, infine, fornire risultati straordinari.

Quanto è importante il messaggio di questo libro?

Considera questo: in uno studio di McKinsey di Company del 2016 su oltre 52.000 manager, l’86% si è giudicato un buon modello da seguire. Ma questo è in netto contrasto con il modo in cui i dipendenti percepiscono i loro leader.

Un sondaggio Gallup sull’impegno, effettuato nel 2016, ha rilevato che l’82% dei dipendenti considera i propri leader fondamentalmente poco interessanti. Lo stesso sondaggio ha rilevato che solo il 13% della forza lavoro globale è coinvolta, mentre il 24% è attivamente disinteressato.

Questa apparente mancanza di buona leadership non è dovuta ad uno scarso impegno.

Secondo un recente rapporto, le organizzazioni di tutto il mondo investono circa 46 miliardi di dollari all’anno in programmi di sviluppo della leadership. Sono un sacco di soldi per un ritorno apparentemente irrisorio. Dov’è l’errore?

In parte, il sistema è rotto. Secondo una ricerca di Dacher Keltner, professore di psicologia all’Università Berkeley della California, quando molti leader iniziano a sentirsi potenti, le loro qualità più benevole iniziano a calare.

I dirigenti sono tre volte più propensi rispetto ai dipendenti di livello inferiore a interrompere i colleghi, essere multitasking durante le riunioni, alzare la voce e dire cose offensive.

Questa ricerca ha anche scoperto che i leader sono più tendenti, rispetto ad altre persone, ad avere comportamenti maleducati, egoisti e non etici.

Niente di tutto ciò parlerà alla motivazione intrinseca che tutti condividiamo.

Sebbene i 46 miliardi di dollari spesi per la formazione in leadership potrebbero migliorare l’efficacia dei leader - almeno nel senso strettamente commerciale legato alla concentrazione sui risultati - è necessario qualcosa in più: una leadership che coinvolga davvero i dipendenti, che sia veramente umana, e che affronti i bisogni umani fondamentali di qualsiasi dipendente.

E parte tutto nella mente del leader.

Il pioniere della leadership Peter Drucker ha affermato: “Non puoi gestire altre persone se prima non gestisci te stesso.”

Se questo è vero, la maggior parte dei programmi di educazione e formazione alla leadership sono al contrario. La maggior parte di questi programmi parte dallo sviluppo di attività quali strategia, la gestione delle persone e delle finanze.

Ma dal punto di vista di Drucker, questo approccio che parte dalla fine, si perde l’inizio. È come costruire una casa iniziando dal tetto.

Noi, come Drucker, sosteniamo che la leadership inizia da te stesso. Più nello specifico, essa inizia nella tua mente.

Comprendendo come funziona la tua mente, puoi guidarti in modo efficace. Comprendendo e guidando efficacemente te stesso, puoi capire gli altri ed essere in grado di guidarli in modo più efficace.

E comprendendo e guidando gli altri in modo più efficace, puoi comprendere e guidare la tua organizzazione in modo più efficace; e con “più efficace” intendiamo in un modo che attingerà alle motivazioni intrinseche e al senso dell’obiettivo, tuo e dei tuoi collaboratori.

Se sei in grado di farlo - e abbiamo visto che, con la pratica e la perseveranza, chiunque può - avrai una forza lavoro più coinvolta e produttiva. E, forse ancora più importante, farai parte della creazione di più felicità, di una più forte connessione umana e una migliore coesione sociale sia dentro sia fuori dalla tua organizzazione.

Per oltre un decennio, noi e i nostri colleghi di Potential Project abbiamo formato decine di migliaia di leader presso centinaia di aziende come Microsoft, LEGO Group, Danone e Accenture, utilizzando la pratica della consapevolezza.

I risultati sono stati accuratamente studiati e dimostrati per fornire soluzioni notevoli. Ma con l’emergente movimento dei dipendenti che cercano più significato, felicità e connessione, ci siamo chiesti di cos’altro hanno bisogno i leader per guidare se stessi, i loro collaboratori e le loro organizzazioni verso risultati straordinari.

Come parte di questa ricerca, noi e il nostro gruppo di studio abbiamo esaminato e valutato più di trentamila leader di migliaia di aziende in più di cento Paesi. Abbiamo condotto interviste approfondite con centinaia di dirigenti ai piani alti ed esaminato migliaia di studi sulla leadership nei campi della neuroscienza, della leadership, dello sviluppo organizzativo e della psicologia.

Leadership MSC

Sulla base di questa ricerca, abbiamo definitivamente scoperto che tre qualità a livello mentale si distinguono come fondamentali per i leader di oggi: consapevolezza (M - mindfulness), altruismo (S - selflessness) e compassione (C - compassion). Accorpandole, chiamiamo queste competenze fondamentali “leadership MSC”.

Quindi come puoi fare tu, in qualità di leader, a raggiungere la leadership MSC per coinvolgere meglio i tuoi collaboratori a livello intrinseco e ottenere un rendimento migliore?

Applicando la consapevolezza, l’altruismo e la compassione prima verso te stesso, poi verso le altre persone, e infine verso la tua organizzazione.

La Mente del Leader ti seguirà passo dopo passo attraverso questo processo.

Siccome la leadership MSC inizia interiormente, attraverso la tua stessa mente, e poi si proietta all'esterno verso le persone e la tua organizzazione, il libro è strutturato in modo tale da accompagnarti in questo viaggio.

Comprendendo te stesso - la tua mente - puoi guidarti efficacemente. Guidandoti sarai in grado di guidare gli altri in maniera efficace. E guidando gli altri, potrai guidare meglio la tua organizzazione.

Questa è la struttura complessiva del libro, come rappresentato nella figura 1. La prima parte riguarda la comprensione e la guida di se stessi. La seconda parte affronta la comprensione e la guida delle persone. E la terza parte esamina la comprensione e la guida della tua organizzazione.

I tre livelli di leadershipFigura 1 - I tre livelli di leadership

Ogni parte inizia con un capitolo di “comprensione”, per aiutarti a capire la tua stessa mente, la mente dei tuoi collaboratori, e generalmente la "mente culturale organizzativa”.

Dopo di che, ogni parte si sposta verso capitoli più pratici circa lo sviluppo e l’applicazione nella tua leadership dei tre componenti della leadership MSC - consapevolezza, altruismo e compassione.

Ti stiamo offrendo questo libro con estrema fiducia. Durante la sua realizzazione, siamo saliti sulle spalle dei giganti: dei grandi maestri di allenamento mentale che ci hanno ispirato per decenni, dei dirigenti che hanno offerto la loro saggezza e dei ricercatori che hanno condiviso le loro scoperte.

Ti accogliamo in questo viaggio, ma non sei solo: migliaia di persone, prima di te, hanno sperimentato le sue pratiche, trasformando loro stessi e il modo in cui guidano. Stai per intraprendere un percorso, e noi siamo qui per sostenerti.

Data di Pubblicazione: 4 giugno 2019

Caricamento in Corso...