Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it

Crescere a Livelli

Up! Porta il Tuo Business al Livello Successivo - Anteprima del libro di Andrea Lagravinese

I livelli hanno regole

«Nella vita come nel lavoro, la differenza tra vincere e perdere, il divario che separa il successo dal fallimento, è così lieve, così sottile, che la maggior parte delle persone non lo vede».
Jeff Olson da The slight edge

Nel business, come nella vita, si cresce a livelli.

Ogni livello ha le sue regole, le sue abitudini, le sue routine.

Ogni livello, pur tra inevitabili alti e bassi, ti porta a ripercorrere schemi sempre molto simili. Un po’ come se ogni livello raccontasse sempre la stessa storia.

Mi viene in mente un famoso proverbio africano4 in cui ogni mattina un leone e una gazzella, pur con ruoli diversi, si svegliano e iniziano a correre per sopravvivere.

Ogni giorno sempre la stessa routine... Capita anche a te?

Sembra anche a te che i tuoi principali problemi siano sempre gli stessi e che, nonostante i tuoi sforzi, tu non riesca a produrre un nuovo livello di risultati?

Effettivamente si tratta di una situazione molto frequente che fa sentire “bloccato” chi la vive, impossibilitato a esprimere appieno il proprio potenziale. Conseguentemente si tratta anche di una condizione molto frustrante che spesso fa vergognare chi la sperimenta e questo, bada bene, non dipende dal reale livello di risultati che effettivamente sono prodotti. Puoi essere un numero uno nel tuo settore e, al contempo, non percepire di esprimere appieno il tuo potenziale.

«L’idea di fossilizzarmi, di rimanere questo Andre per il resto della mia

vita, ecco ciò che trovo davvero deprimente e che mi fa vergognare».

Non è una mia frase ma una confessione di Andre Agassi5, considerato oggi uno dei più forti tennisti di tutti i tempi che, nel corso della sua attività, ha tuttavia conosciuto alti e bassi. A un certo punto della sua vita si sentiva prigioniero di una forza invisibile, una sorta di inerzia dalla quale non riusciva a ripartire. Dopo essere diventato, in giovane età, il numero uno al mondo nel tennis, Agassi è stato protagonista di una rovinosa caduta che l’ha portato oltre il 141° posto nella classifica e che l’ha fatto considerare un atleta finito da parte di molti commentatori. A un certo punto, però, alla soglia dei suoi 30 anni, è cambiato qualcosa e Andre è stato autore di una sorprendente risalita che l’ha portato a riconquistare la vetta del mondo e a mantenerla per lungo tempo, vincendo anche diversi tornei del Grande Slam.

Come è possibile un cambiamento così radicale?

Come è possibile portare la propria vita (e il proprio business) a un livello completamente nuovo di risultati?

Tutto parte dall accrescimento della tua autoconsapevolezza.

La storia della tua vita

C'è un esercizio, molto potente, per farti assumere piena consapevolezza di quanto possa essere grave e frustrante restare bloccato all attuale livello di risultati. Prendi carta e penna e fermati qualche istante a ragionare su quale sarebbe la storia della tua vita, qualora la tua solita storia continuasse a ripetersi aU’infìnto.

Non limitarti a raccontare le vicende della tua vita presente e futura: fai emergere soprattutto come ti sentiresti tu a esserne il protagonista. E vero! Questo è un libro che parla di business ma la partita, prima che in azienda o sul mercato, si gioca dentro di te. Ed è opportuno che tu te ne renda conto il più presto possibile.

Inoltre, come avrò modo di illustrarti in seguito, la tua attività d’impresa riguarda meno di quel che credi la tua capacità di creare denaro e molto più di quello che credi la tua capacità di esprimere al meglio il tuo potenziale attraverso di essa.

Anche perché io sono fermamente convinto che tutto ciò sia intimamente connesso con il significato della felicità. Cosa può infatti essere la felicità se non sperimentare, il più possibile, l’impiego del proprio pieno potenziale?

La crisi genera cambiamento

Il primo passo per raggiungere un nuovo livello di risultati è riconoscere che l’attuale livello “ti sta stretto”.

Smettila di raccontarti che tutto va bene e ammetti che essere bloccato all’attuale livello di risultati non ti piace...

Più vivi questa situazione come una fase di “crisi”, più hai possibilità di cambiare l’attuale stato delle cose.

Pensaci: viviamo spesso la nostra vita in uno stato di trance fin quando non c’è una crisi che suona la sveglia. Solo allora inizi a renderti conto che la tua vita è un continuo fluttuare tra due estremi di uno stesso livello, nel quale alterni fasi di massimo impegno (premiate anche da qualche successo) ad altre in cui molli la presa e torni nell’oblio.

Più ti trovi a fluttuare tra questi estremi, più tutto ciò ti sembra l’unico modo di andare avanti.

Se ti fermi un attimo a riflettere, ti renderai anche conto che l’esperienza dei piccoli successi è ciò che più di tutto t’impedisce di andare oltre, poiché rende più diffìcile qualsiasi ulteriore crescita di prestazioni e risultati in quanto ti convince che, tutto sommato, la situazione attuale non è poi così male.

Se in questo momento sei confuso, lascia che ti dica che è normale che tu lo sia.

Questo libro rappresenta per te prima di tutto un nuovo livello di chiarezza e semplificazione e, solo dopo, il viatico verso un nuovo livello di risultati.

Lavorare “sul” business anziché “nel” business

Il primo aspetto su cui fare chiarezza è che devi smettere di lavorare “nel” tuo business e iniziare a lavorare “sul” tuo business. Devi smettere di essere il primo impiegato di te stesso e devi trasformarti in un imprenditore.

Se lavori molto “nel” business è probabile che la tua situazione attuale sia simile a quella di colui che imbocca una scala mobile contromano: quando provi a salire la scala mobile ti riporta giù.

Se vuoi raggiungere la vetta hai la necessità di impegnarti al massimo e non puoi assolutamente permetterti di fermarti, perché se lo facessi ovviamente la scala mobile ti farebbe tornare indietro. Funziona così anche il tuo business?

Sei costretto a correre dalla mattina alla sera per concretizzare ogni passo avanti, anche il più piccolo? E soprattutto non puoi in alcun modo permetterti di fermarti per non rischiare di tornare indietro? Allora sei esattamente come il leone o la gazzella di cui ti ho parlato in apertura: ogni mattina ti alzi e sei costretto a correre per vivere, imprigionato nel tuo attuale livello a forma di scala mobile imboccata al contrario.

Questo testo è estratto dal libro "Up! Porta il Tuo Business al Livello Successivo".

Ti è piaciuto questo articolo? Rimani in contatto con noi!
Gli articoli più letti
Gli ultimi articoli pubblicati
Articolo consigliato:

Up! Porta il Tuo Business al Livello Successivo

-15%
Up! Porta il Tuo Business al Livello Successivo

Andrea Lagravinese

Ogni crescita nella vita delle persone avviene a livelli. E questo accade anche nel business. Non importa dove sia oggi il tuo business,... continua

 

Torna su