SALUTE E BENESSERE   |   Tempo di Lettura: 5 min

Dieta e peso forma: quali sono i 3 ostacoli al cambiamento?

Cosa ti impedisce di raggiungere il tuo peso forma

Cosa ti impedisce di raggiungere uno stato di benessere fisico, di sentirti leggero e in forma? Scoprilo leggendo l'anteprima del libro di Gabriele Savino.

«La vita non è come dovrebbe essere.
È quel che è.
È il modo in cui la affronti che fa la differenza».

Virginia Satir

Ti è mai capitato di porti degli obiettivi, magari all'inizio dell'anno nuovo, che poi si sono rivelati solo dei buoni propositi naufragati dopo pochi giorni?

Quando è stata l’ultima volta che ti sei sentito in forma, leggero e pieno di energie? Non vorresti ritornarci, senza calcoli né ossessioni sul peso e sul cibo?

Immagina come ti sentiresti. Libero, sereno, leggero, pieno di energie e senza pensieri.

La miglior versione di te stesso.

Cosa ti impedisce di raggiungere questo stato?

Stai per scoprire quali sono i tre principali ostacoli che ti impediscono di cambiare abitudini, o meglio, di migliorare le tue abitudini. Perché, se cambiare è inevitabile, migliorare non è sempre così scontato.

Il primo grande ostacolo è la mancanza di un obiettivo chiaro e ben definito. La maggior parte delle persone sa benissimo cosa non vuole. Mentre sono ben poche le persone che sanno esattamente cosa vogliono.

Infatti, statisticamente, solo otto persone su cento riescono a mantenere i buoni propositi che si fanno generalmente a inizio anno nuovo.

Conosci qualche persona così?

Il secondo enorme ostacolo si riassume con una frase che ho sentito pronunciare migliaia di volte dai miei clienti: “Non ho testa”. Chi prima, chi durante, chi verso fine percorso... il 90% delle persone ricorre a questa affermazione. E ognuno ha le sue buone motivazioni. Per esempio, cosa significa per te non avere testa? La risposta ha solitamente a che fare con la mancanza delle giuste motivazioni e di uno scopo specifico.

Infine, il terzo grande ostacolo. La mancanza di organizzazione. Questo aspetto è molto importante perché spesso si traduce in scarsa gestione del tempo, nell’incapacità di fare tutti i passi giusti nel giusto ordine e nel saper creare un piano d’azione efficace.

La soluzione per superare questi tre ostacoli è racchiusa nel metodo O.S.A., che scopriremo tra poco.

Prima di andare oltre è importante capire come rimuovere gli ostacoli che si presenteranno lungo il cammino.

Qualsiasi sia il tuo obiettivo, dovrai superare paure, sabotatori, blocchi vari e, soprattutto, te stesso.

Il più grande sabotatore di te stesso sei tu.

Il tuo sabotatore interno non ha l’intento di farti del male, vuole che tu rimanga nella tua zona di comfort o sicurezza. È come essere in una gabbia con le sbarre invisibili, in uno stato di libertà apparente e falsa sicurezza. Uscire dalla zona di comfort vuole dire abbandonare le abitudini e i modi di essere non più funzionali. Secondo i principi della metamedicina le cause del sovrappeso sono dovute a fattori che hanno poco a che fare con la parte conscia del cervello. Per esempio, in certe persone che da bambine si sono sentite abbandonate o ignorate è nato il bisogno di essere guardate e da lì il sovrappeso.

Oppure c’è chi ingrassa perché si sente di troppo, sente di non avere una sua collocazione in un determinato contesto.

A volte non si raggiunge il peso forma per soddisfare un bisogno di protezione da relazioni affettive; c’è chi arriva a pensare che se ingrasserà abbastanza non farà ingelosire il partner e riuscirà a mantenere una relazione stabile... nessun uomo la troverà interessante e la lascerà stare; e chi pensa che se in sovrappeso le verrà chiesto minor aiuto per sbrigare certe faccende. So che sembrano delle motivazioni poco razionali, infatti hanno più che altro a che fare con la parte inconscia del cervello, che ha molto più potere su di noi rispetto a quella conscia.

Non serve a nulla preoccuparsi. Occorre prepararsi.

Preoccuparsi può solo danneggiarti (la classica profezia autoavverante...).

Anziché pre-occuparti, pre-parati. Studia una strategia adatta a te, e ripetila finché non diventa naturale e spontanea.

Visualizza ogni dettaglio della tua strategia, coinvolgendo tutti i sensi.

Se tu credi fermamente che nulla va fatto secondo un criterio specifico voluto da altri, è impossibile fallire.

Perfezione vuole dire immobilità. Non è sempre necessario fare del proprio meglio. L’essenziale è fare. Senza pretese di perfezionismo. Fai con impegno le cose per te importanti. Le altre, falle come ti riesce. Ogni volta che ti sorprendi a evitare ciò che non conosci, domandati: “Qual è la cosa peggiore che potrebbe capitarmi?”.

Un’altra domanda chiave che può aiutarti a scovare quali sono i maggiori ostacoli presenti sul tuo cammino è: “Cosa mi sta impedendo di raggiungere il mio peso forma?”.

Prima di cominciare il viaggio è fondamentale sapere dove vuoi andare, perché vuoi andare proprio lì, quali ostacoli incontrerai lungo la strada e come farai a risolverli.

Fai un elenco dei maggiori ostacoli che potresti incontrare lungo la strada, in modo da pensare già a una soluzione per come risolverli. Per esempio, ostacolo: ti arriva un invito a una festa di compleanno o matrimonio o altra ricorrenza.

Pensa già a una possibile soluzione da adottare e scrivila qui di seguito.

La mia soluzione è

........................................................................

 

Data di Pubblicazione: 16 settembre 2019

Lascia un commento su questo articolo

Caricamento in Corso...