SELF-HELP E PSICOLOGIA   |   Tempo di Lettura: 6 min

Il pensiero creativo come competenza per il tuo successo

Il pensiero creativo come competenza per il tuo successo

Scopri come generare un flusso di idee in grado di migliorare la vita e il lavoro delle persone leggendo l'anteprima di Brian Tracy.

Il pensiero creativo: competenza fondamentale per il tuo successo

Il manager medio dedica almeno il 50% del suo tempo a risolvere i problemi, da solo o insieme ad altri. La capacità di affrontare le difficoltà e di risolvere i problemi contribuirà, più di qualunque altra cosa, a determinare la tua carriera. Infatti, possiamo anche affermare che chi ha un pensiero creativo limitato finirà invariabilmente per lavorare alle dipendenze di persone più dotate su questo fronte.

La buona notizia è che il potere creativo è una competenza, come saper andare in bicicletta o far funzionare un computer, che si può apprendere e sviluppare con l’esercizio. Sembra esserci, inoltre, una relazione diretta tra la quantità di nuove idee che generi nel tuo lavoro e il livello di successo che ottieni sul lavoro. Una nuova idea o una nuova intuizione può cambiare la direzione di una carriera o di un’intera azienda. La profittabilità, il reddito e le prospettive future della tua posizione e della tua azienda possono dipendere dal tuo contributo creativo.

Questo libro è strutturato in modo da metterti a disposizione una serie di metodi e tecniche ampiamente collaudati, che puoi usare, a partire da subito, per generare un flusso di idee in grado di migliorare la vita e il lavoro delle persone. Tutti i metodi illustrati in questo libro, quando vengono messi in pratica, ti daranno risultati migliori rispetto a quelli che ottieni oggi. A volte i risultati ti lasceranno sbalordito.

Sfortunatamente, la stragrande maggioranza delle persone non usa, se non in misura minima, il pensiero creativo. Restano bloccate in una zona di comfort dove continuano a fare e a dire quello che facevano e dicevano prima. Ecco perché Emerson scrisse: “Una sciocca coerenza è l’ossessione delle menti limitate”.

Si lasciano scappare una delle più grandi occasioni di miglioramento e di successo, che è a disposizione di tutti.

Iniziamo a guardare il mondo con una prospettiva completamente nuova!

Le vere fonti della creatività

Tutti sono creativi. La creatività è una caratteristica naturale e spontanea di individui positivi che hanno un’autostima elevata. Le aziende che creano un ambiente di lavoro positivo ricevono un flusso costante di idee da tutti i membri dello staff.

Quali sono i fattori che determinano in misura prevalente la tua creatività? Sono essenzialmente tre. Il primo è costituito dalle tue esperienze pregresse. Ciò che ti è accaduto in passato ha un effetto decisivo sulla tua creatività attuale.

Influenza del passato

Pare che le persone creative, per via della loro storia personale, si considerino altamente creative. Per loro, generare idee è una cosa normale e naturale.

Le persone prive di creatività, per contro, hanno vissuto spesso in ambienti negativi, a partire dall’infanzia e proseguendo nella vita lavorativa, convincendosi così di non essere particolarmente creative. Anche quando hanno buone idee, cosa che spesso avviene, tendono a scartarle o a ignorarle, convinti come sono che se la fonte sono loro, quelle idee non possono essere di buona qualità.

Quando lavori (o hai lavorato) per un’azienda in cui le tue idee vengono incoraggiate e stimolate, dove capi e colleghi le trattano con rispetto e con interesse, ti sentirai più creativo nello svolgimento del tuo lavoro.

Potere del presente

Il secondo fattore che determina la tua creatività è la tua situazione attuale. Nel tuo ambiente di lavoro c’è un costante incoraggiamento per le tue idee? Le persone scherzano assieme e discutono assieme le idee, oppure le tue idee vengono ridicolizzate e criticate?

Negli anni Novanta, Eastman Kodak era un’azienda da 60 miliardi di dollari e con 140.000 dipendenti. Dominava il mondo delle pellicole, come aveva fatto per molti decenni. Poi, dopo tanti anni di lavoro, gli scienziati e i ricercatori di Eastman Kodak hanno scoperto un nuovo processo, denominato “fotografia digitale”, che non richiedeva il mezzo della pellicola per scattare e stampare le fotografie. Quando hanno sottoposto la loro scoperta ai senior manager, sono stati duramente criticati e si sono sentiti dire: “Non ha senso; Kodak è un’azienda di pellicole, e questa tecnologia non richiede le pellicole”.

Sono stati rimandati nei loro uffici e nei loro laboratori con la raccomandazione di scordarsi la nuova tecnologia rivoluzionaria. Il resto è storia: di lì a pochi anni, i produttori giapponesi di fotocamere si sono impossessati dell’idea, sfornando nuove macchine fotografiche digitali una dopo l’altra, e mettendo definitivamente fuori mercato Kodak.

La persona che vedi

Il terzo fattore che determina la tua creatività è la tua autoimmagine. Ti consideri una persona creativa? Pensi di essere altamente creativo? Numerosi studi indicano che il 95% della gente è potenzialmente in grado di operare ad alti livelli di creatività. La ricerca effettuata da Howard Gardner della Harvard University dimostra che esistono tante forme diverse di pensiero, e che ognuno è un genio potenziale almeno in una di queste aree. In altre parole, la chiave per liberare la tua creatività è iniziare a vederti come una persona altamente creativa.

Il gioco interiore

Nel suo libro The Inner Game of Golf, Timothy Gallwey spiega che per migliorare nel golf devi immaginare di essere già un campione e giocare come se partecipassi già a dei campionati. Il fatto stesso di vederti come un asso del golf migliora pressoché immediatamente la qualità dei tuoi colpi.

Analogamente, per migliorare la tua creatività, devi immaginare di essere già una persona altamente creativa. Ripeti in continuazione a te stesso: “Sono un genio! Sono un genio! Sono un genio!”

Visualizza e immagina te stesso come una persona fortemente creativa, così creativa da poter risolvere qualunque problema con la tua capacità di ideazione. Immagina che non ci siano obiettivi che tu non possa raggiungere con lo sviluppo di nuove idee. Immagina che non ci siano ostacoli che tu non possa superare con l’utilizzo della tua mente creativa, usata come un raggio laser in grado di tagliare l’acciaio.

La buona notizia è che tutti sono intrinsecamente creativi. La creatività è uno strumento messo a disposizione dell’uomo dalla natura per assicurarne la sopravvivenza, e per affrontare i problemi e le sfide che fanno inevitabilmente parte della vita quotidiana. L’unica differenza è che alcuni usano abbondantemente la loro creatività innata, mentre altri la usano pochissimo.

Data di Pubblicazione: 12 settembre 2019

Lascia un commento su questo articolo

Caricamento in Corso...