ARTICOLI VARI   |   Tempo di Lettura: 6 min

In Libreria con Barbara: 4 domande a Daniel Meurois

Barbara ha intervistato Daniel Meurois, autore del libro "Il Labirinto del Karma".

Leggi l'intervista di Barbara a Daniel Meurois, autore del libro "Il Labirinto del Karma".

"Il Labirinto del Karma" di Daniel Meurois

L'autore del libro, fra i più autorevoli e stimati studiosi del processo della Reincarnazione e del Karma, ci presenta questo testo per dare risposte a quei mille interrogativi che affollano la mente di tutte quelle persone spaventate, smarrite, sconfortate di fronte ai problemi e alle ingiustizie (all'apparenza davvero inaccettabili ed inspiegabili) che devono affrontare nel corso della propria esistenza.

In realtà il filo conduttore di tutte le nostre vite è uno scopo che siamo chiamati a raggiungere ben prima di scendere sulla terra, ed è l'assenza di riflessione sulla natura di questo scopo ad essere all'origine della maggior parte delle nostre sofferenze.

4 domande all'autore

Barbara
Nel libro troviamo scritto che un'anima riveste diversi corpi nel corso del tempo e quindi si trova a vivere una moltitudine di vite in condizioni spesso molto diverse, tanto che a volte può accadere che andando in un luogo in cui non siamo mai stati o presentandoci ad una persona per la prima volta, abbiamo la netta impressione di conoscerla già.

Tutto questo è davvero molto affascinante, ma potrebbe accadere ad ognuno di noi o dipende dalla sensibilità e apertura della propria anima?

Daniel Meurois
C'è ovviamente una questione di sensibilità, tuttavia questa sensibilità - quando è troppo vicina all'emotività - può giocare brutti scherzi.

Dobbiamo quindi stare attenti perché un certo numero di persone che iniziano a risvegliarsi a queste nozioni a volte creano scenari immaginari.

L'apertura dell'anima o del cuore è importante ma non indica necessariamente un "livello di coscienza" particolarmente elevato.

Inoltre, in diverse occasioni della mia vita, ho incontrato persone che non erano affatto interessate alle nozioni di karma e reincarnazione, ma che mi hanno detto di aver sperimentato questo tipo di fenomeno. Erano sconvolti.

Nel loro caso, l'esperienza non aveva nulla a che fare con il loro approccio o le loro convinzioni. Non c'era nulla di soggettivo al riguardo. È in questi casi che è molto interessante.

Barbara
Molti di noi amano gli animali e sentono il bisogno di proteggerli e curarli. Altre persone sono talmente insensibili da fargli volontariamente del male o arrivare a mangiarne anche i cuccioli senza la minima empatia.

Tutto ciò è spiegabile in qualche modo da un diverso percorso evolutivo dell'Anima o un Karma che giustificherebbe tanto amore verso questi esseri indifesi?

Daniel Meurois
Mi sembra certo che la sensibilità alla sofferenza animale e la sensazione di rispetto che dobbiamo agli animali in generale testimonino una certa maturità dell'anima, quindi di quello che chiamo un "livello di coscienza".

Alcune persone diranno che è culturale. È anche vero, tuttavia la cultura di un popolo testimonia anche dei suoi beni e dei suoi difetti. Una civiltà può svilupparsi significativamente in determinate direzioni e trascurare la sua maturazione in aree come la compassione o l'empatia.

È qui che parliamo dei karma delle persone... e questo implica la sensibilizzazione da fare collettivamente.

Pitagora disse: "Fintanto che gli uomini massacrano gli animali, si uccideranno a vicenda. Chi semina omicidio e dolore non può raccogliere gioia e amore".

Gandhi disse: "Puoi giudicare la grandezza di una nazione dal modo in cui gli animali vengono trattati lì".

Barbara
Adottando molti gatti, spesso raccolti dalla strada in situazioni estreme, e inserendoli in casa, ho avuto spesso la netta sensazione che questi, pur essendo nuovi arrivi, si ambientino subito e addirittura sembrano riconoscere i cani e altri animali di casa esattamente come altri gatti da me molto amati che hanno vissuto in casa precedentemente.

Possono i gatti e gli animali in genere reincarnarsi anche loro e magari tornare da noi? 

Daniel Meurois
Sì, è assolutamente certo. Gli animali si reincarnano e si evolvono in modo analogo a noi.

Il loro obiettivo è imparare a crescere nell'individualità a poco a poco nel corso della vita e in contatto con gli umani. Ecco perché abbiamo una responsabilità per loro. Siamo responsabili del loro risveglio.

Crescere nella loro individualità significa che hanno il potere di relazionarsi con il loro gruppo di anime, in altre parole ottenere l'indipendenza dalle loro reazioni istintive iniziali per acquisire gradualmente quella che chiamiamo personalità di anima, in altre parole un ego.

È ovvio che più un animale è vicino agli umani più impara da questi, anche a pensare. 

Quando un vero amore si sviluppa tra un animale e un essere umano non è raro che l'animale cerchi di trovare questo umano nella sua prossima reincarnazione. Allo stesso modo, gli umani possono chiamare l'anima dell'animale per reincarnarsi a casa.

L'ho sperimentato personalmente due volte nella mia vita. Prima con un cane poi con un uccello e con prove molto concrete. In generale, il riconoscimento reciproco è molto veloce.

Barbara
Fra i tanti casi di reincarnazione e relativo karma che ha potuto studiare, quale testimonianza l'ha colpita o le è piaciuta maggiormente?

Daniel Meurois
Tra le tante testimonianze che ho approfondito maggiormente e che senza dubbio mi ha toccato di più è quella di uomo chiamato Nathanaël di cui racconto la vita e le successive incarnazioni in "L'Uomo che Piantò il Chiodo" (Edizioni Amrita).

Parla di un karma molto speciale poiché è quello dell'uomo che fu il responsabile di inchiodare Cristo sulla croce. È quindi questa la storia di un carnefice. Per me è stata l'occasione per studiare il senso di colpa, la mancanza di autostima e vedere come la coscienza di un essere umano può evolversi nonostante un difficile background karmico.

È un libro che tratta anche di perdono, pacificazione, riconciliazione e compassione. Mi sembra che questi siano importanti spunti di riflessione per il nostro tempo perché siamo senza dubbio a un vero crocevia sia individualmente che collettivamente.

Questo libro ti piacerà se...

Vuoi iniziare a vivere la tua vita con molta meno angoscia e senso di precarietà per imparare a capire finalmente che "nulla viene mai a bussare alla nostra porta senza un motivo". 

Buona lettura Amici ;)

Barbara

Data di Pubblicazione: 24 aprile 2020

Lascia un commento su questo articolo

Caricamento in Corso...