ARTICOLI VARI   |   Tempo di Lettura: 5 min

In Libreria con Barbara - 3 domande a Sonia Benassi

Barbara ha intervistato Sonia Benassi, autrice del libro "Io Medium".

Leggi l'intervista di Barbara a Sonia Benassi, autrice del libro "Io Medium".

"Io Medium" di Sonia Benassi

Un libro interessantissimo, che si legge tutto d'un fiato, chiaro, semplice, esplicativo e... tranquillizzante!

L'autrice, pagina dopo pagina, ci mette a conoscenza di come è avvenuta la scoperta del suo preziosissimo potere e delle sue numerose esperienze come medium attraverso incredibili, straordinarie, meravigliose rivelazioni.

Alle persone che si rivolgono a lei per riuscire a tornare in contatto con i propri cari, riesce a riportare fatti, situazioni, nomi, aneddoti vissuti in vita dal defunto che anche il consultante stesso non ricordava o non sapeva ma anche eventi, strettamente privati, che solo il proprio caro defunto e chi si è rivolto alla medium poteva sapere.

Una menzione particolare viene inoltre data all'anima degli animali. Esseri angelici e capaci di amare incondizionatamente presenti anch'essi in Paradiso (durante una seduta, una defunta giovanissima racconta alla mamma, che non riusciva a darsi pace, di essere felicissima, anche perché, nel "luogo" dove si trovava era circondata anche da animali)! 

3 domande all'autrice

Barbara
Nel libro si parla spesso di incontri con defunti parenti diretti che avevano rapporti amorevoli con i loro cari rimasti sulla terra a cui, ancora dall'altra dimensione, dedicano amore e attenzione.

Ma nel caso di uno stretto congiunto che per vari motivi (mancanza di consapevolezza, immaturità, narcisismo etc.) si è comportato male o è venuto meno al proprio compito (ad es. un genitore poco attento), quando dall'aldilà emerge la sua anima luminosa, può riuscire a bilanciare il suo comportamento in qualche modo per recuperare gli errori fatti in vita? 

Sonia Benassi
Proprio dal principio enunciato da Rudolph Steiner "Rivivrai lo spinto di chi hai spinto", ovvero, nel momento in cui l'anima, liberata del corpo, ha oltrepassato il piano dimensionale (circa 48 ore), rivivrà in un solo attimo l'intera sua vita e sarà da una posizione a noi inconcepibile di multidimensionalità, ovvero rivivrà il sentimento e le emozioni che lei stessa ha causato alla persona.

Per fare un esempio, se l'avrà tradita, proverà ciò che il tradito ha sofferto; se l'ha picchiata, se l'ha ingannata o offesa, seviziata o uccisa... Ecco che l'anima appena giunta nel suo mondo (io dico a casa) si renderà immediatamente conto di ciò che ha compiuto e si giudicherà.

Cercherà di far sì che colui che ha spinto lo perdoni in modo tale che possa elevarsi ancora più velocemente. Il concetto di narciso o immaturità, a meno che siano persone fortemente attaccate alla materia e allora, in quel caso, rimarrebbero per lungo tempo vicini alla nostra vibrazione e dimensione (i famosi fantasmi), nel momento che lasciamo questa dimensione, non ci interesserà più perché saremo divini.

Barbara
In diversi capitoli del testo emerge la presenza delle anime luminose degli animali nell'aldilà. Ma, qui sulla terra, sopratutto le persone particolarmente sensibili, come animalisti e vegani, sono spesso sconvolti dalle atrocità che si perpetuano nei confronti di questi esseri indifesi (ad es. l'autrice del libro "La Venere nuda" il libro più noto sulla vivisezione, si è suicidata, proprio perché non sopportava tanto dolore).

Che senso ha tutto questo dolore per gli animali e per le persone a loro empatiche?

Sonia Benassi
Gli animali, per esempio i cani, nell'aldilà sono in cattedra ad insegnare agli esseri umani. I cani (e i gatti) dialogano con noi e sono anima come noi.

Abbiamo avuto più di una prova della loro presenza e capacità di dialogare con noi. È evidente che chi ha abbandonato un cane sull'autostrada non lo ritroverà mai più poiché tutto è dettato dall'amore.

L'ignoranza, i condizionamenti e il principio basso evolutivo sono le cause di questi scellerati gesti.

Per far comprendere come loro siano presenti nell'altra dimensione, allego delle foto scattate lo scorso gennaio durante un corso di attitudine alla medianità dove un uomo con la barba si era messo una torcia sotto la barba e aveva chiuso gli occhi al buio immedesimandosi nei pensieri della persona amata defunta.

Gli altri corsisti dovevano fargli delle foto e poi vedere se ci fosse stata una trasfigurazione del volto. Una signora ha fatto quelle foto dove si evince in modo nitido il cane di Marco Cesati Cassin di nome Perla scomparsa nel Novembre 2017.

Perla, il cane di Marco Cesati Cassin

Apparizione di Perla durante una sessione

Infine è bene ricordare che questa dimensione è duale e quindi dettata dal male e dal bene e sono inscindibili poiché senza uno non si comprenderebbe l'altro. Quindi anche le atrocità sugli animali hanno il loro motivo di esistere.

Barbara
Lei, Sonia, ci riporta la voce di persone che raggiungono la luce e stanno bene. Ma tutte quelle persone che fanno del male anche inconsapevolmente, per lavoro, per loro ignoranza, per divertimento (i cacciatori, i pastori che separano gli agnellini dalle mamme, chi lavora al mattatoio o ancora chi vive in regimi dittatoriali e uccide chi dissente ecc.) dove le troviamo con il loro bagaglio di dolore che hanno inflitto?

Sonia Benassi
Esiste un'unica legge di causa ed effetto a cui noi tutti sottostiamo. Tutte le anime che hanno compiuto atti scellerati rivivranno lo spinto di chi hanno spinto e questo è il vero inferno.

In casi estremi come Hitler, una volta rivisto lo spinto di sei milioni di ebrei, è altamente probabile che non vada subito alla luce ma rinasca più volte storpio, handicappato, povero ecc. per riequilibrare il suo terribile debito karmico. 

È bene però ricordare che molte volte le persone sono cacciatori per condizionamenti famigliari o sociali ricevuti e non per loro indole. Infine che ogni anima che arriva sulla terra ha scelto quella vita ben sapendo i pro e i contro che erano comunque a lei necessari per evolversi.

Questo libro ti piacerà se:

Hai provato il dolore della separazione di un tuo caro, umano o animale che sia, e il solo pensiero di sapere che sta bene e magari poterlo un giorno rincontrare e sentire vicino, ti fa stare subito meglio.

Buona lettura Amici! ;)

Barbara

Data di Pubblicazione: 15 maggio 2020

Lascia un commento su questo articolo

Caricamento in Corso...