SPIRITUALITÀ ED ESOTERISMO   |   Tempo di Lettura: 6 min

Io Sono: l’evoluzione della coscienza

Io Sono: l’evoluzione della coscienza

Dall’autocoscienza fino alla Divinità, scopri il periodo è denominato “Evoluzione”.leggendo l'anteprima del libro di Raul Micieli.

L'evoluzione della terra e l’evoluzione della coscienza

La nostra evoluzione si sviluppa sulla Terra, la quale, come noi, è in evoluzione; la Terra infatti è un Essere vivente, una parte viva di Dio; anche lei ha avuto varie vite precedenti (reincarnazioni), proprio come gli esseri umani. Queste reincarnazioni si trovano all’interno di uno “Schema di Evoluzione”, per cui evolve la Terra, e noi con essa; ma, all’interno del pensiero dualista, di separazione dall’Uno della Vita, l’umanità non è ancora entrata interamente in questo ordine di idee.

All’interno di noi stessi, ci sono altre forme di vita più piccole, che stanno evolvendo grazie alla nostra evoluzione, così come noi siamo gli esseri più piccoli che stanno evolvendo all’interno della Terra: noi siamo come una molecola di questo grande corpo che è la Terra, così come essa è la molecola di un altro grande corpo, il Sole, il quale occupa la medesima posizione all’interno della Galassia (la Via Lattea) la quale, a sua volta, ha questa posizione all’interno dell’Universo, chiamato Dio.

Dio è un Essere collettivo. Noi siamo parte, Scintilla, di questo Essere. In questo Grande Essere collettivo sono contenuti esseri minori, di ogni grado, intelligenza, coscienza: dall’onniscienza (Arcangeli, Grandi Maestri, Esseri Cosmici la cui Coscienza è in contatto con la Saggezza di tutta la comprensione di questo Universo), ad un punto di incoscienza inferiore (l’umanità in evoluzione, noi), fino alle coscienze dormienti che vivono come in stato di trance, non avendo nemmeno coscienza di essere vivi. Tutto si va evolvendo, anche la massima Coscienza dell’Universo ha iniziato la sua evoluzione come un essere incosciente, eoni fa.

La struttura del nostro universo e del sistema solare

Esistono migliaia di Universi. In quello che viene chiamato “Un Giorno di manifestazione”, la Grande Coscienza chiamata Dio ha isolato ed esteriorizzato una parte della sua Energia Unica in una porzione di spazio, e ha creato un Sistema Solare per l’evoluzione attraverso cui aumenta anche la propria autocoscienza. Questo Sistema è il piccolo Universo nel quale noi viviamo, chiamato Sistema Solare, coi suoi Pianeti in orbita attorno al Sole.

In questo Universo, il nostro Sole si chiama “Helios e Vesta”, il quale gira attorno ad un altro Sole più grande, “Alfa e Omega”; tutto ciò poi, è parte di un altro Universo immenso, il cui Sole è chiamato “Eloha Elohae”, il quale a sua volta gira attorno ad altri, fino all’Infinito.

Le gerarchie creatrici del nostro universo

Il nostro Universo-Dio include nel proprio Essere una schiera di Gloriose Gerarchie Creatrici di incommensurabile splendore e potere spirituale, che hanno collaborato a costruire il Sistema Solere e il suo schema di evoluzione. In una di queste rappresentazioni della Gerarchia, secondo il Buddhismo, vediamo in alto “il Buddha dietro tutti i Buddha” (Vajradhara); poi sotto di lui il Logos-Coscienza del nostro Universo (Ishvara), il punto nato dall’“Om”, dal Verbo del precedente Essere; da lui sorgono le tre Virtù primordiali di Dio (Buona Volontà, Saggezza e Amore) la Trimurti (Brahma, Vishnu, Shiva), i Grandi Esseri Cosmici che rappresentano la Fiamma Triplice.

Tutti questi sono Esseri molto antichi che hanno raggiunto l’onniscienza, e sono giunti da altri Universi per costruire questo Universo in cui ci troviamo. A seguire, nella Gerarchia degli Esseri Creatori, troviamo i 5 Buddha, i 7 Elohim, i 7 Arcangeli e i 4 Direttori degli Elementi. Le Gerarchie Creatrici sono il frutto di altri “Giorni di Manifestazione”, ossia di altri momenti particolari di esteriorizzazione della Coscienza Universale o Dio. Hanno iniziato come noi. Esse vengono ad aiutare altre intelligenze di grado inferiore ad evolvere in questo Sistema appena iniziato.

Il processo di evoluzione della presenza Io Sono

In Natura, non esiste un processo “istantaneo”; tutto volge in modo estremamente lento ma sicuro verso la suprema Perfezione. I 7 giorni biblici della creazione, sono anche essi periodi, ere. Anche l’essere umano evolve lentamente e, quando è bambino, necessita dei genitori, come noi necessitiamo, per diventare coscienti, delle Gerarchie Superiori che rappresentano, a partire dai Maestri Ascesi, nostri più prossimi Fratelli maggiori, la nostra futura evoluzione di coscienza.

Il periodo di tempo dedicato all’acquisizione del Sé, all’evoluzione dell’Io e alla costruzione dei veicoli di Luce, il periodo insomma in cui si manifesta lo “spirito dell’uomo” (ossia in cui la Coscienza Monadica si manifesta nella forma umana), è denominato “involuzione” (ossia il processo discendente dal piano monadico fino ai corpi della personalità). La Presenza IO SONO, che vive nel piano monadico, per poter ritornare a Sé evolvendo, compie una progressiva discesa nei piani inferiori, di piano in piano e, una volta arrivata in fondo, nella personalità umana, comincia la risalita. La Presenza IO SONO dunque, scesa dal Sole dove era parte del Logos Solare {piano adico) e divenuta tale nel piano monadico, inizia ad emanare un raggio e crea il suo corpo atmico, discende poi al piano buddhico, con la collaborazione delle Gerarchie Creatrici, fino poi al piano mentale superiore, astrale e fisico.

A tale periodo di involuzione, o discesa, segue quindi il periodo di sviluppo, come esseri umani, dall’autocoscienza fino alla Divinità, e tale periodo è denominato “Evoluzione”.

Perché dunque compiamo la discesa? Di che cosa dobbiamo diventare coscienti? Appunto, di essere noi stessi (a partire dal livello di Coscienza IO SONO) la Coscienza Creatrice della Vita in manifestazione, il “Corpo di Dio”. Le Scintille Divine, create dalla Monade, hanno Coscienza Divina, ma non coscienza del sé individuale, dell’io come parte di Sé; non possono cioè esprimere la facoltà creatrice, non possono esprimersi come menti creatrici, espressioni consapevoli della Fonte alla quale sono unite e verso cui tendono, ed è per acquisire o meglio diventare coscienti di queste facoltà che intraprendono il processo di “involuzione” per convertirlo in processo di “evoluzione” e giungere a vivere come Esseri coscienti di Sé e conoscenti (onniscienti) del funzionamento del Tutto.

Tale “Corpo di Dio” in cui ci muoviamo e che siamo, è retto da Leggi essenziali al buon funzionamento del Tutto, ed essenziali pertanto da conoscere, e la cui ignoranza genera sofferenza. Bisogna conoscere come funziona l’Evoluzione per andare nella sua stessa direzione, e non contro di essa. Chi in questo momento sta leggendo, meditando, apprendendo tali conoscenze ed insegnamenti, è già passato dal periodo dell’involuzione a quello dell’evoluzione. Anche a livello macroevolutivo dell’umanità, abbiamo ormai tutti i corpi affinché la Divina Presenza IO SONO si possa esprimere, essi vanno solo consapevolizzati.

Conoscere questi argomenti aiuta anche a sviluppare la coscienza astratta, poiché esistono molte più cose di quelle che uno vede e tocca. Tutto il lavoro di studio e approfondimento, in ogni caso, genera una accelerazione del processo di Evoluzione-Ascensione.

Data di Pubblicazione: 14 gennaio 2020

Lascia un commento su questo articolo

Caricamento in Corso...