Scopri a che punto sei nella tua vita, dove stai andando e dove vorresti andare leggendo l'anteprima del libro si Dean Graziosi.

La base di ogni successo

“Una delle sfide che abbiamo nella vita moderna è che ci sono tante possibilità di fare moltissime cose straordinarie. Nella nostra vita ci sono così tante cose che si contendono la nostra attenzione, che se non manteniamo il controllo della vita moderna, sarà lei a dominarci. Tenerla sotto controllo significa anche semplicemente fare scelte del tipo ‘io penso questo’, ‘questo è importante per me’, e poi focalizzarsi veramente sulla propria sfera interiore”.
Joe Polish, intervista con Dean Graziosi

Dove accidenti stai andando? Nella tua vita, intendo. Molti fanno fatica a rispondere a questa domanda apparentemente banale. Vuoi la prova di questa difficoltà? Questa settimana, chiedi a cinque persone a caso che cosa non vogliono dalla vita. Posso garantirti in modo quasi assoluto che avranno pronti elenchi belli corposi. Si leccheranno metaforicamente le dita, si schiariranno la gola come per prepararsi a fare un annuncio molto importante, prenderanno la loro lista figurata e cominceranno a elencare:

  • Non voglio continuare ad avere lo stesso livello di reddito e a fare lo stesso lavoro di adesso.
  • Non voglio che mia moglie (o mio marito) continui ad assillarmi con la questione denaro e del poco tempo che passo a casa.
  • Non voglio andare avanti a guidare questa macchina orrenda per un altro anno.

I “non voglio” vengono fuori sempre facilmente. Talmente facilmente che a volte sembra che siano stati ripetuti un sacco di volte! E come se la gente ci pensasse costantemente. E perché? Perché è così.

Dunque, dopo aver chiesto a un po’ di gente cosa non vuole dalla vita, alla quinta o sesta voce, fermale di colpo, fai una pausa, e di’: “Ok, ho capito che cosa non vuoi dalla vita. Ora lascia che ti chieda: ‘Che cosa vuoi dalla vita?’” Ed è qui che le cose si fanno interessanti. Noterai subito la perplessità, seguita da un aggrottarsi di sopracciglia. Ora stanno cominciando a pensare a quello che gli hai chiesto. Le loro reazioni saranno diametralmente opposte a quelle della prima domanda, che cosa non vogliono dalla vita. Molte risponderanno: “Beh, bella domanda”, o “A questo ci devo pensare un attimo”.

È come se dicessero: “Sono su una macchina veloce. Sto andando a 100 all’ora e sono sicuro di non voler andare in Florida, in Texas o in Arizona. Mentre non so bene dove voglio andare per davvero”. Allora che succede? Che non arrivi in nessun posto! Ti ritrovi senza benzina e nell’impossibilità di raggiungere la tua destinazione perché sai soltanto dove non vuoi andare. Piuttosto semplice, no? Forse starai dicendo: “Dean, ragazzo mio, è questa la grande saggezza che volevi trasmettermi?” In effetti, qui ce n’è una parte enorme. Ma devi saper cogliere qual è la saggezza vera. Una volta che l’avrai capito, capirai anche perché questa può essere la ragione più importante del fatto che non riesci a sfondare e passare al livello successivo.

Dunque, lascia che ti faccia una domanda: conosci qualcuno che corrisponde a questa descrizione? Qualcuno che ha più facilità a dire che cosa non vuole dalla vita che a dire che cosa vuole? Un amico, un parente o un coniuge, qualcuno che va avanti così? Forse anche qualcuno un po’ più vicino a te, quel qualcuno che vedi allo specchio dopo esserti alzato dal letto ogni mattina? Vedi, la cosa folle della società di oggi è che tutti vanno di corsa con un “Cervello Ferrari”, ma nessuno ha un GPS a bordo!

Ed ecco la triste realtà di una società come questa: non importa quanto tu possa andare veloce, non importa quanta passione tu abbia e non importa quanta energia tu metta in qualcosa. Se non hai una visione e se non hai chiara la destinazione che vuoi raggiungere, semplicemente non ci arriverai mai. Il motivo per cui parlo di Cervello Ferrari è che puoi comprare la Ferrari più costosa al mondo e correre quanto vuoi, ma se non sai dove andare, non arriverai velocemente da nessuna parte. Preferiresti andare con una Ferrari a 200 all’ora giù per un precipizio o raggiungere con una Prius la terra promessa?

Nella prossima sezione presenterò una delle abitudini per il successo milionario più importanti. E un’abitudine di cui ho parlato con i miei allievi per oltre vent’anni e di cui continuerò a parlare finché avrò una voce! Guarda, spero che tu legga questo libro fino alla fine, retrocopertina compreso. Già il solo fatto di finire questo capitolo ti darà un vantaggio rispetto al 98% del mondo - lo stesso 98% che là fuori corre su un tapis roulant chiedendosi perché non arriva dove vuole andare, o che guida una Ferrari senza GPS e si chiede perché è finito dentro un lago.

Ecco cosa sento dire spessissimo: “Le giornate dovrebbero durare qualche ora in più, Dean. Vorrei potermi clonare o poter trovare un buon sostituto. Non ho mai abbastanza tempo per aprire un business tutto mio o per portare quello che ho avviato al livello successivo, ottenere una promozione o guadagnare di più”. La maggior parte della gente pensa di avere bisogno di una giornata di 36 ore quando in realtà quello che gli manca è solo una visione cristallina di ciò che vuole dalla propria vita personale. Sulla via che ha portato al successo Bill Gates o Mark Zuckerberg c’erano giornate di 36 ore?

Se tutti i giorni ti senti sopraffatto per colpa della mancanza di tempo, delle distrazioni o della tua tendenza a rimandare, scommetto un nichelino nuovo di zecca che non sai esattamente dove vuoi andare nella vita. Credimi, è la prima domanda che faccio a tutti i miei allievi, e la maggior parte mentre ci pensa si dà una grattatina alla testa. Quando non hai un’idea della direzione da prendere, tendi a occupare il tempo con cose che ti impediscono di guadagnare di più, di ricevere una promozione, di passare più tempo con la tua famiglia o anche semplicemente di godersi la vita a un livello ottimale. E mentre fai queste cose che non servono in alcun modo al tuo futuro, sei costretto a dire no alle cose che invece potrebbero far crescere il tuo business, il tuo reddito e la tua felicità.

Il rovescio della medaglia è che, quando avrai una visione chiara per la tua vita, smetterai di sprecare tempo in cose che non servono ai tuoi sogni, ai tuoi obiettivi e alle tue aspirazioni. Le tue azioni avranno uno scopo preciso e il tuo tempo sarà dedicato all'ottenimento di quegli obiettivi. La tua tendenza a procrastinare finirà perché saprai, e ne sarai certo al 100%, che non puoi rimandare le cose all’indomani. Quindi, mettiamo a fuoco la tua visione servendoci di alcune abitudini che ho imparato con il tempo - e che ho acquisito o imparando dai miei errori o prendendole in prestito da altre persone di straordinario successo. Quando avrai sviluppato bene la tua visione, le cose diventeranno molto chiare, sarà come avere un nuovo paio di occhiali e rendersi conto che la vecchia prescrizione ormai non andava più bene.

Lo sappiamo tutti che la scelta degli obiettivi è un fattore estremamente importante per il successo. Credo che Benjamin Franklin sia stato uno dei primi a elencare i propri obiettivi e a sapere dove voleva andare nella sua vita. Ma l’argomento che affronteremo insieme ora va oltre il classico processo di “definizione degli obiettivi”. A volte, darsi degli obiettivi è difficile se si è sommersi dal chiasso, dalla frenesia e magari anche un po’ dalla paura. Cercheremo quindi come prima cosa di essere onesti riguardo al punto in cui siamo ora, in questo preciso momento. Dopodiché ti fornirò uno strumento segreto che ti consentirà di guardare al futuro e scoprire la tua strada. Successivamente ancoreremo la tua meta desiderata al tuo vero “perché”. Non resterà poi che imparare come farlo. Fortunatamente questo libro è interamente concepito in modo da trasmetterti strumenti, tecniche e, naturalmente, abitudini per realizzare il “come”.

Dove Ti Trovi? Dimmi La Verità

Prima di chiederti di fare il punto sulla tua vita ora, una richiesta importante: sii sincero. Qui e in tutto il resto del libro ti farò domande anche difficili. Non cercare di rispondere quello che pensi io voglia sentirmi dire, o che ti fa stare bene. Questo è ciò che fa la maggior parte della gente senza pensarci più di tanto, e anche se posso capire l’automatismo, vorrei che tu pensassi a quanto è importante che tu sia leale. E solo quando siamo onesti con noi stessi che possiamo fare passi avanti ed elevarci fino a realizzare i nostri sogni, le nostre ambizioni e i nostri desideri. Quindi, tenendo a mente quest’idea, partiamo dal punto in cui ti trovi nella tua vita in questo preciso momento. Che cosa intendo dire esattamente? Non ti chiedo di rispondere alla lettera e di dirmi che stai leggendo questo libro sul divano, in vacanza o in bagno. Non sto parlando del punto in cui ti trovi fisicamente. Quello che intendo è: qual'è o quali sono le situazioni che stai sperimentando attualmente nella tua vita? Perché stai leggendo questo libro?

Forse sei alle prese con la spiacevole sensazione di avere potenzialità inespresse o di vivere una vita solo “passabile”, al posto della vita dei tuoi sogni. Forse stai cercando qualcosa che possa darti una maggiore sicurezza economica perché sei con le spalle al muro, e il mutuo o le rate universitarie ti stanno costringendo a darti una mossa. Forse vuoi soltanto cominciare a fare qualcosa di nuovo per cercare di dare una svolta positiva alla tua vita. Se ti ritrovi in una di queste situazioni, ottimo.

Se stai per terminare l’università, o la stai ancora frequentando, e sei confuso sul tuo futuro, in questo caso, congratulazioni per il punto in cui ti trovi nella tua vita! Forse pensi che sia il momento di reinventarti completamente. Oppure forse sei semplicemente stufo di sentirti dare degli ordini al lavoro - quel noioso lavoro che fai ormai da una decina d’anni. Anche in questo caso, congratulazioni! Forse hai un tuo business, e sei pronto a conquistare maggiori profitti, sei pronto per quel livello successivo, o a ricevere i segreti che possono catapultarti al livello successivo. Se è così, mi congratulo anche con te per il punto in cui ti trovi.

Ti ho fatto questi esempi per aiutarti a pensare alla tua situazione e per rassicurarti del fatto che, ovunque tu ti trovi nella tua vita, non sei solo. Quindi, scava in profondità e sii semplicemente onesto con te stesso. Certe volte facciamo finta che vada tutto bene e ci dimentichiamo di quello che conta veramente. Devi cercare di scardinare questa mentalità del “tutto ok” e scrivere quello che hai veramente nel cuore.

Anzi, smetti di leggere immediatamente, prendi un blocknotes o il cellulare o il computer e annotati la domanda: “Dove mi trovo nella vita?” Puoi andare al di là dell’aspetto economico e scrivere dove ti trovi negli ambiti della vita che contano di più: l’amore, l’intimità, la salute, la tua carriera e la tua famiglia. Elenca questi ambiti su un pezzo di carta e, vicino a ciascuno, spiega dove sei ora. Non scrivere come ti vedono gli altri. Guardati come allo specchio e sii spietatamente onesto con te stesso, di’: “Dove sono?” Prima di poter decidere la tua destinazione ideale, dobbiamo conoscere bene il tuo punto di partenza.

Chiarisci dove vuoi andare

Ecco una storia che ti aiuterà a pensare a dove vuoi andare - anziché a dove non vuoi andare. Un mio caro amico ha accompagnato un gruppo di diciotto ragazzi della parrocchia in un viaggio di avventura a Durango, in Colorado, dove prevedevano di andare a fare rafting sulle rapide di un fiume. Quando sono arrivati là, la guida li ha informati del fatto che le rapide erano più alte e più tumultuose di quanto non fossero da tanto tempo. Devi sapere che le rapide vengono valutate su una scala da 1 a 5 - e la maggior parte di quelle che il gruppo avrebbe dovuto affrontare erano di livello 4.

Preoccupato per la sicurezza dei ragazzi, la guida fece fare a tutti diverse esercitazioni di emergenza durante il primo miglio di discesa. Continuò a martellare nelle loro teste un concetto: il “punto positivo”. Dicendo: “Ragazzi, quando indicherò un punto, indicherò sempre la direzione verso la quale vogliamo andare. Non vi indicherò mai l’albero abbattuto in cui potremmo impigliarci o la roccia appuntita che potrebbe forare il gommone. Se io indicassi gli oggetti contro cui non vogliamo finire, tutta la vostra attenzione si concentrerebbe lì, e vi assicuro che andremmo dritti a sbatterci. Non preoccupatevi se passiamo a pochi centimetri dalle rocce, concentratevi solo sul punto positivo e usate tutte le vostre energie e la vostra attenzione per arrivarci”. Grazie al punto positivo che le guidava, le loro menti si sono focalizzate sulla soluzione (puntare verso una zona libera da ostacoli), anziché sull’ostacolo (sbattere contro le rocce). E le probabilità di finire davvero nei guai sono diminuite sostanzialmente.

E, sì, più facile a dirsi che a farsi, ma una volta che inizi a focalizzarti su quello che vuoi, anziché su quello che non vuoi, questa diventa un’abitudine per il successo che può cambiare completamente l’esito di molte cose nella tua vita.

Se la lezione di questo capitolo farà presa su di te, potrai guardare le rocce appuntite per un secondo, quando qualcosa andrà storto, ma poi cercherai immediatamente la zona libera da ostacoli, il “punto positivo”. E più ti eserciterai a fare questo, più è probabile che guarderai solo alla zona libera da ostacoli quando nella vita ti ritroverai a non sapere cosa fare. Per anni ho insegnato questa verità: se cominci a focalizzarti sul risultato anziché sull'ostacolo, la tua vita non sarà mai più come prima.

Come pensi che abbiano fatto John Paul DeJoria e gli uomini e le donne più ricchi del mondo ad avere tanto successo? Avevano un’idea chiara di dove volevano andare e si sono dati da fare per arrivarci. La maggior parte di noi vuole di più dalla vita, ma non è abbastanza specifica a proposito delle proprie intenzioni e quindi non sa come arrivarci. E' per questo che magari ti lasci distrarre dalle telefonate e dalle e-mail. E per questo che magari sei disorganizzato, stressato o sopraffatto.

E' per questo che magari pensi che l’America non sia più quella di prima e che per te non ci siano opportunità per passare a quel livello successivo - convinzioni completamente false. Oggi ci sono più opportunità che mai in passato! Questo potrebbe essere uno dei periodi migliori della storia per essere innovativi. Tuttavia, prima di tutto devi avere ben scolpita in mente la tua destinazione, e devi creare la mappa che ti serve per arrivare a quel livello successivo della vita. Quando arrivi a una visione veramente chiara, le cose che una volta ti infastidivano o ti rallentavano perdono la capacità di impedirti di raggiungere il tuo obiettivo.

Data di Pubblicazione: 6 febbraio 2020

Lascia un commento su questo articolo

Caricamento in Corso...