SELF-HELP E PSICOLOGIA   |   Tempo di Lettura: 8 min

La Creatività secondo Joe Vitale

La Scioccante Verità sulla Creatività

Come funziona il processo creativo? Come si passa da un'idea alla sua realizzazione? Scoprilo in questo post di Joe Vitale.

Joe Vitale, autore di bestseller di fama internazionale come Zero Limits, The Key – La Chiave, e il più recente Attrai Denaro, è personalità poliedrica e dalle mille sfaccettature. Saggista di grande successo, imprenditore, guaritore Reiki certificato, ipnoterapeuta clinico abilitato, esperto di PNL, richiestissimo consulente aziendale. E la lista potrebbe continuare ancora a lungo.

Joe è la prova vivente di come nella vita di ciascuno agisca la legge dell'attrazione. Secondo questa teoria, ogni essere umano è come un magnete che ha la forza di attrarre a sé avvenimenti positivi o negativi a seconda di ciò che pensa di attrarre.

Così è stato per Joe, che in passato era un senza fissa dimora. Difficile credere che, partendo da questi presupposti, egli sia riuscito a diventare l'uomo di enorme successo che è oggi. Nei suoi libri è raccontata la sua esperienza, insieme a consigli pratici e utili lezioni su come ottenere grandi risultati nella propria vita.

Di seguito troverai la traduzione di un post che Joe Vitale ha scritto sul suo blog: che aspetti a leggerlo?

*****

Amo la creatività!

L'impeto improvviso di una nuova idea creativa mi elettrizza.

Percepire la nascita di un nuovo libro, di una nuova canzone, di un nuovo prodotto o di un nuovo corso online è simile a una sorta di fervore orgasmico.

Amo tutto ciò!

Ma ci sono molte convinzioni errate riguardo alla creatività e all'essere creativi.

Per esempio, la maggior parte della gente se ne sta seduta ad aspettare che l'ispirazione la colpisca sulla testa con un'idea.

E si aspetta che questa idea sia già completamente sviluppata e pronta per essere resa pubblica.

Ma è davvero così che succede?

Durante una lezione privata di scrittura di testi di canzoni a casa dell'icona del rock Melissa Etheridge, lei mi ha suggerito: “Non scrivere mai senza essere ispirato”.

Ma come si fa a essere ispirati?

Melissa ha proseguito spiegandomi da dove lei trae l'ispirazione.

Cammina nella natura, legge biografie, recensisce canzoni e poesie e altro ancora.

In altre parole, sollecita l'ispirazione.

Joe Vitale e Melissa Etheridge

Jack London è stato un po' meno romantico a riguardo.

Ha detto: “Non puoi aspettare l'ispirazione. Devi inseguirla con una mazza”.

Considerando che London ha scritto più di 50 libri, e alcuni (“White Fang”, “The Call of the Wild”, “Martin Eden”) sono considerati classici della letteratura, non c'è dubbio che sappia come fare ad afferrare la creatività.

Anche io sono un sostenitore del sollecitare la creatività.

Leggo, ascolto musica, consento alla mia mente di riflettere, siedo nella vasca idromassaggio e guardo le stelle, medito e altro ancora.

Ma ecco qualcosa che nessuno sembra capire.

Ricevere il dono della creatività è una cosa, sviluppare ciò che si riceve è un'altra.

Per esempio, stavo leggendo il nuovo libro di Allan Gannett, “The Creative Curve”, e ho iniziato ad accarezzare l'idea di scrivere questo post.

La mia mente è stata “accesa da un'idea” e l'ho lasciata fluttuare nella mia mente

Ma poi sono venuto qui e ho iniziato a spiegare la mia idea.

creativita

Ho cominciato a scrivere.

E riscrivere.

In altre parole, l'improvvisa ispirazione per un'idea è come una nascita, ma devi far crescere e sviluppare l'idea per trasformarla in qualcosa da condividere.

Melissa Etheridge mi ha anche detto che dopo che ho avuto un'idea per una canzone, ho la possibilità di svilupparla con la musica, la melodia e altro.

Ha posto l'enfasi sulla parola “possibilità”.

Alcune persone si lamentano di avere un'idea per un libro o un'idea imprenditoriale, ma poi devono fare la fatica di portarla a realizzazione.

Non devi farlo, hai la possibilità di farlo.

È un cambio di prospettiva.

Nel caso di questo post, l'ho probabilmente riscritto quindici volte, o anche di più.

Perché?

Perché avere un'idea e sviluppare un'idea sono due cose ben diverse.

Per esempio, secondo il libro di Gannett, Paul McCarthy ha lavorato sulla sua celebre canzone “Yesterday” per ben due anni!

Non ha semplicemente avuto l'ispirazione e lanciato una nuova canzone.

Ha scritto. Riscritto. Si è posto delle domande.

Ha riflettuto. Si è preoccupato. Si è stressato.

E ha lavorato ancora.

Il risultato è considerato un capolavoro.

Ma non è arrivato alla sua mente già completo e bello che finito.

Ciò che aveva ricevuto era il seme.

Secondo Gannett: “McCarthy era come ossessionato. Mentre ci lavorava, le persone intorno a lui non ne potevano più di sentirlo parlare di quella canzone sempre in progress che cambiava di continuo”.

Dopo venti mesi di questo processo, McCarthy creò quella che tutti noi conosciamo e amiamo: la celebre canzone “Yesterday”.

Anche Mozart non riceveva alla mente musica già completa.

Si tratta di un'altra falsa credenza.

Aveva lampi di idee e poi lavorava alla tastiera per tirare fuori cosa funzionava e cosa no.

Ricordo di aver letto che il tardo Leonard Cohen spesso lavorava su un singolo pezzo per dieci anni.

La scioccante verità sulla creatività è che avere un'idea è una semplice nascita, devi ancora farla crescere, proprio come fare un bambino è un'elettrizzante esplosione di gioia, ma poi devi cambiare i pannolini, nutrirlo, crescerlo e mandarlo a scuola.

Se davvero vuoi essere creativo, devi sollecitare l'ispirazione, e poi andare a lavorare.

Prendi il seme e fallo crescere.

Quando io e Daniel Barrett abbiamo scritto il libro “The Remembering Process” (Il Metodo dei Ricordi - My Life Edizioni), volevamo condividere un nuovo modo di sollecitare l'espressione creativa e la creatività.

Metodo Ricordi Vitale Libro

Ma dopo che ricevi una visione, o un barlume su cosa fare, devi ancora svilupparlo.

L'idea cretiva non è la fine.

L'idea creativa è l'inizio.

Ed è qui che hai la possibilità di essere genitore della creatività.

Per esempio, quando ho espresso l'intenzione di creare l'album “Sun Will Rise”, ho dovuto usare tutte le mie strategie per ricevere le idee per ogni canzone.

Ma poi ho anche dovuto scrivere e riscrivere quelle canzoni.

E poi ho dovuto riunire la mia Band of Legends e registrare quelle canzoni.

E poi abbiamo dovuto riaggiustare e migliorare quelle canzoni in studio.

E poi le abbiamo mixate, e infine prodotte.

Non ho semplicemente avuto un'idea e fine.

Questa è la scioccante verità sulla creatività.

Joe Vitale Album

Lasciate che vi faccia un esempio forse ancor più sorprendente.

Spiritual Marketing Libro Joe Vitale

Nel 1997 o giù di lì ho scritto un libricino intitolato “Spiritual Marketing”. L'ho scritto per mia sorella. Mi è venuta l'idea che forse avrei potuto aiutarla spiegando un processo che avevo imparato e mi aveva portato dall'essere un senza fissa dimora all'agiatezza. Il libretto spiegava una formula di 5 step per attrarre richezza. Non ho mai fatto promozione, e l'ho tenuto segreto, distribuendolo soltanto tra gli amici e le persone che incontravo e delle quali mi fidavo. Uno di questi amici era Bob Proctor, il quale mi convinse che questo libretto era un gioiellino.

Avrei potuto fermarmi lì.

Un nuovo editore che offriva servizi di print on demand mi contattò intorno al 2002 e mi chiese se fosse possibile stampare qualcosa di mio. Gli diedi “Spiritual Marketing”. Ma, prima di farlo, lo riscrissi, lo espansi, vi aggiunsi più contenuto e lo sviluppai in un libro di lunghezza più convenzionale. Quel libro diventò un bestseller e fu menzionato in un articolo del New York Times.

E avrei potuto fermarmi lì.

Poi, intorno al 2005, mi contattò un grande editore in merito alla pubblicazione di “Spiritual Marketing”. Ma non gli piaceva il titolo. Così cambiai il titolo, riscrissi il libro, vi aggiunsi ancora più contenuto e lo pubblicai come “The Attractor Factor”. Fu proprio quel libro che mi diede l'occasione di essere invitato in quello che diventò il film di successo “The Secret”.

Ma questa evoluzione di un'idea non si arrestò lì.

All'editore piacque il libro ma voleva stamparne un'edizione più aggiornata, più estesa, più simile a un eserciziario. Così, ancora una volta, arricchii il libro, aggiunsi dei quiz e dei fogli di lavoro, e il libro fu pubblicato nel 2008. Quel libro è un bestseller ancora oggi.

Attractor Factor Joe Vitale Libro

Capisci come funziona questo processo?

Non non ho avuto un'idea e finito lì.

Ho avuto un'idea, l'ho sviluppata e ho continuato a svilupparla.

Ciò che continuo a sostenere è che la vita è una co-creazione.

È una danza di energia.

Hai un'idea o un'ispirazione.

Ma questa rimarrà lì dov'è a meno che tu non prenda l'iniziativa per porla in essere.

Mi dicono che ho scritto più di 75 libri.

Mi dicono che ho registrato più di 15 album.

Tutti hanno tratto origine da idee, dall'essere creativi, dal dare spazio alla creatività. Ma nessuno di essi sarebbe stato oggi disponibile se non avessi agito per crearli e dargli vita.

Dunque, come si fa a essere più creativi?

Come si fa pratica di creatività?

Sollecitando l'ispirazione.

E lavorando su quell'ispirazione.

Ora vai avanti e fiorisci.

Hai del lavoro che hai la possibilità di fare.

Vai a farlo.

Ao Akua

joe

P.S. Buon divertimento!

*****

(Tratto da: www.mrfire.com)

Data di Pubblicazione: 23 agosto 2018

Caricamento in Corso...