SPIRITUALITÀ ED ESOTERISMO   |   Tempo di Lettura: 9 min

La Magia dei Druidi: La Spiritualità del Territorio

Il Potere delle Stagioni - Stefano Alessi - Speciale

Riconnettiti con la Natura at­traverso la Ruota dell'Anno e la sapienza celtica degli antichi druidi, leggendo l'anteprima del libro di Stefano Alessi.

La Magia dei Druidi: La Spiritualità del Territorio

La Visione dei nostri antenati

Il mutare continuo della natura è qualcosa che tocca l’anima per la sua sublime bellezza. Nessuno dovrebbe restare privo di emozioni davanti al cambiamento che le stagioni attuano sul territorio. Eppure, noi uomini dell’era moderna generalmente percepiamo la natura come qualcosa di scontato e normale, magari con qualche sprazzo occasionale di meraviglia quando la sua presenza si rivela ai nostri occhi nelle sue forme generose.

Per i nostri Antenati la natura significò sopravvivenza e per questo, nonché per altre ragioni di cui parleremo in seguito, scandirono il ciclo del tempo naturale grazie a magia, rituali e cerimonie; trassero così saggezza e potere da schemi ciclici presenti spontaneamente nella natura.

Nacquero i festival, momenti specifici della ruota del tempo stagionale che venivano celebrati con particolari osservanze: momenti che segnarono per millenni le migrazioni degli animali, la crescita e la separazione dei raccolti, oltre che ai movimenti del sole, della luna e delle stelle.

 

libro-potere-stagioni-stefano-alessi

 

Fin dall’età neolitica i cicli solari dei solstizi e degli equinozi furono onorati e osservati come importanti indicatori per l’agricoltura e la caccia, nonché come importantissimi momenti spirituali. Successivamente i Celti marcarono altri punti del ciclo con le festività di Imbolc, Beltane, Lughnasadh e Samhain, festività che assunsero un carattere predominante nel ciclo della ruota naturale e che furono celebrati in concomitanza dei cicli lunari.

Fondamentalmente tali eventi erano simili a dei promemoria per il calendario delle semine e dei raccolti, tuttavia assumevano anche un ruolo centrale per l’evoluzione dello Spirito.

Si tramanda da intere generazioni che le festività segnassero un assottigliamento tra i veli che separano la realtà fisica da quella spirituale — il regno dei mortali da quello dei Luminosi, gli Antichi. Per i nostri Antenati il divino era percepito come immanente nella natura e tutta la terra era sacra, concezione che molti di noi, da qualche anno, cercano di ricordare e onorare ancora.

L'obiettivo è ricondurre la nostra consapevolezza verso una concezione della vita che sappia attingere all’ancestrale serbatoio di conoscenza che gli Antichi ci hanno lasciato come eredità spirituale, da cui trarre nutrimento per le nostre vite in un'era moderna distaccata dalla sacralità della natura.

Un ritorno al sacro, un ritorno al divino. Un ritorno al tempo naturale attraverso il ciclo stagionale.

 

stefano-alessi-libro-potere-stagioni

 

La natura della Visione neopagana

La principale linea guida che caratterizza moltissime correnti neopagane è la profonda identificazione con la Madre Terra. Stare in natura, osservarne i cicli, armonizzarsi ai suoi cambiamenti, significa celebrare la vita stessa.

Il druidismo moderno incoraggia costantemente a vivere con la Terra una relazione di carattere profondamente spirituale. Attraverso la nostra percezione possiamo sviluppare un legame intimo con ogni forma di vita, così da accrescere maggiormente la comprensione e la profonda saggezza del mondo naturale, risvegliando al contempo il rispetto e l’amore per la Terra, nostra madre, la grande dea.

Il pianeta che abitiamo non è un'entità morta; Madre Terra è viva e dipendiamo da lei in ogni momento: per l’aria che respiriamo, l’acqua che beviamo, il cibo con cui ci nutriamo.

Il druido studia attentamente ogni stagione immergendosi in essa, intrecciando l’antica saggezza delle piante, delle stelle, degli animali e di tutto ciò che vive e pulsa energia, per tessere poi i suoi personali fili di conoscenza ed esperienza.

E con questa scintilla di conoscenza ricorda i frammenti della canzone della terra, mentre cammina il territorio nella sua originalità; perché la natura custodisce ricordi, storie e saggezza che sono pronti a schiudersi a coloro che desiderano veramente ascoltare.

La spiritualità di Madre Terra è una spiritualità semplice che consente di accedere al cuore del sentiero della bellezza che vive dentro ognuno di noi.

 

potere-stagioni-libro-stefano-alessi

 

Il Sacro in Natura

Il druido è il suo territorio. Il cammino è il modo più antico che l’uomo ha sempre utilizzato per spostarsi, ma anche per conoscere sé stesso mentre scopre l’amore per la sacralità del proprio territorio. Camminare in fiducia, a cuore aperto, permette di ricevere in dono la benedizione di un’antica conoscenza naturale con cui possiamo sentire cantare ogni forma di vita presente.

Quando camminiamo in un paesaggio sacro qualcosa dentro di noi viene toccato, qualcosa risuona e inizia a cambiarci. Sentiremo ogni passo come una nota che compone la melodia di tutta la vita in comunione profonda con il sacro che ci circonda.

Camminare libera il pensiero. Lasciarsi guidare dai propri passi, senza meta, conduce la mente in un altrove che diventa scoperta.

Quando camminiamo possiamo osservare le piante e gli animali, gli uccelli e la natura della stagione in corso; ma è anche possibile andare più in profondità. In presenza degli elementi della terra, dell’aria, del fuoco e dell’acqua che si manifestano nei fenomeni atmosferici, possiamo aprire i nostri sensi per percepire la presenza immanente del divino ad un livello molto più profondo rispetto a come siamo abituati.

Gli dei del paesaggio sono tutt'intorno e la loro voce non mancherà di farsi sentire se ci apriremo ad essi da un vero spazio d'ascolto del cuore.

Ma cosè il sacro? Sacro è un luogo che si schiude svelandosi nella sua unicità. È uno spazio che si racconta davanti a noi lasciandosi camminare e portare dentro. È il nostro battito del cuore davanti alla sua meraviglia quando sperimentiamo la sensazione di essere un tutt'uno con esso.

 

libro-stefano-alessi-potere-stagioni

 

Perché noi siamo parte del tutto, parte della grande ragnatela della vita. Non siamo entità separate e camminando il territorio scopriamo che siamo la vita stessa di quel luogo. Ciò costituisce il dono più profondo e significativo per questo cammino spirituale perché ci permette di tornare alla terra, la nostra casa, la nostra vera radice.

La spiritualità del territorio è un'esperienza fisica da vivere con pienezza e meraviglia nello spazio sacro della sensorialità corporea. Attraverso le stagioni facciamo esperienza diretta dei suoi cambiamenti e cicli, per aprirci alla sua antica voce e così attivare in noi frequenze armoniche a lungo sopite.

Essere un druido in tempi moderni significa proprio ristabilire, alimentare e sviluppare la consapevolezza di essere in un rapporto di profonda relazione con la natura e con l’intera esistenza.

La mia visione potrebbe essere descritta con queste parole, ma ognuno ha un proprio modo personale e soggettivo di rapportarsi al cammino degli antichi: questa è la sua bellezza e la sua immensa ricchezza. Durante uno degli incontri annuali a Glastonbury in Inghilterra, Philip Carr Gomm, il precedente capo scelto dell’Ordine dei Bardi, Ovati e Druidi, disse:

"Seguire la via druidica è come essere in una cucina: lavoriamo con vari ingredienti — prospettive, metodi, esercizi e rituali — e li possiamo combinare nei nostri modi unici per creare un druidismo che sia il nostro riflesso. Spetta a ciascuno di noi essere ispirato da coloro che ci hanno preceduto, utilizzare le idee e i metodi che per noi funzionano e scartare quelli che non lo fanno.

Questo approccio creativo, indipendente e consapevole all'argomento evita il dogmatismo e abbraccia l'universalismo e l'eclettismo, benché tutto sia allineato ad alcuni parametri tradizionali."

Queste parole per me hanno sempre significato molto e alimentato ogni mio passo lungo questo sentiero.

 

potere-stagioni-stefano-alessi-libro

 

Il viaggio spirituale

Il nostro viaggio spirituale è in sostanza una chiamata verso i misteri dello Spirito, il richiamo verso la scoperta di un mondo che sappiamo esistere al di là delle illusorie apparenze e delle convenzioni sociali. Ogni viaggio è un cammino unico: ciascuno segue un sentiero, una via, ma la traccia del viaggio è archetipica, così come raccontano i miti universali ed eterni.

Il viaggio dell’eroe è il viaggio dell’Io per raggiungere l’autorealizzazione, l'individuazione e l’illuminazione. Il viaggio condurrà, anno dopo anno, stagione dopo stagione, a trovare riflessi del nostro vero Sé grazie allo specchio offerto dal mondo naturale.

La funzione principale di una spiritualità legata alla terra può essere quella di fornire comprensioni in chiave simbolica attraverso le quali le persone possano accedere alla propria essenza in un modo unico e personale. Per farlo occorre immergersi in natura, viverla, abbracciarla e amalgamarsi ai suoi cicli, alle sue mutazioni e trasformazioni.

 

potere-stagioni-alessi-libro

 

Ogni giro della ruota è come un cammino a spirale che conduce sempre più verso il suo centro; ad ogni mutare delle stagioni nuove consapevolezze prendono vita mentre le vecchie visioni diventano il nutrimento per il prossimo ciclo d’esperienza.

La bellezza non svanisce, ma rigenera sé stessa continuamente è una frase che appuntai anni fa in uno dei miei quaderni da viaggio e che, stagione dopo stagione ha trovato la sua piena essenza mentre i miei occhi forgiavano profondi connessioni con il mondo naturale.

La Madre Terra insegna che vivere è cambiare, e il cambiamento porta alla crescita del sé. Questa è la lezione che insegnano le stagioni; questo è quello che voglio esplorare con voi nelle prossime pagine. Vivere i cicli e le stagioni dell’anno rappresenta la chiave fondamentale per una maggiore comprensione dei profondi modelli e poteri che sono celati all’interno della ruota dell’anno.

Data di Pubblicazione: 24 luglio 2023

Ti è piaciuto questo articolo? Rimani in contatto con noi!

Procedendo con l'invio dei dati:

Lascia un commento su questo articolo

Caricamento in Corso...