Messaggi dall'Anima - Julia Cannon

Messaggi dall'Anima

Soul Speak - L'Anima ci Parla - Anteprima del libro di Julia Cannon

Messaggi

Questo lavoro ha richiesto molto tempo in termini di stesura. Quando nella vostra esistenza e nel vostro vissuto si verifica qualcosa, che ha radici in ogni fatto accaduto nella vostra vita, è possibile affermare con certezza che esso è il prodotto delle vostre esperienze. Ero “figlia della Marina” (termine con il quale ci si riferisce ai figli di militari della Marina, appunto) e ci spostavamo ogni due anni, seguendo i trasferimenti di mio padre nell adempimento dei suoi obblighi lavorativi.

Anche se siamo stati cresciuti come battisti ed andavamo in chiesa quasi tutte le domeniche, siamo stati incentivati ad avere anche una mentalità aperta e a fare domande. Credo di essere sempre stata interessata alle cose insolite e nascoste, perché sono stata cresciuta con quest’apertura di pensiero per gran parte della mia esistenza, quindi nulla è mai stato realmente insolito ai miei occhi. Cercavamo sempre di ampliare le nostre vedute ed è così a tutt’oggi, per quanto mi riguarda.

Non ricordo quando cominciai a ricevere messaggi percepibili, perché fu molto graduale e sottile questo fenomeno, che comincio sotto forma di intuizioni. Ricordo, però, moltissimi episodi nei quali, mentre ero alla guida dell’auto e meditavo su questioni e situazioni varie, mi capitava improvvisamente di udire come uno strillo provenire dal sedile posteriore. Ricordo di essermi girata repentinamente le prime volte, aspettandomi di trovare qualcuno, ma non vidi mai nessuno. Dopo altri episodi simili, decisi di fare più attenzione, e mentre ragionavo sul perché avevo ipotizzato che qualcuno o qualcosa stesse cercando di comunicare, avevo deciso di passare all’azione per comprendere meglio il fenomeno in atto. Non ricordo se dipese da questo, ma credo che l'importante fosse acconsentire a ricevere comunicazioni, aprendomi a questa possibilità. Inoltre, sapevo di molte persone che avevano fatto la stessa esperienza, perché anche loro avevano udito un rumore provenire dal sedile posteriore dell auto o comunque da qualche parte dietro di loro.

Credo che arrivi come uno strillo, simile a qualcosa che giunge passando attraverso un velo, o un tipo di rumore che non siamo soliti udire . “Loro” ci parlano costantemente, ma noi non sentiamo. Una volta che il rumore penetra il velo, però, riusciamo ad udire un suono fievole o “consapevole”, ammesso che lo riconosciamo. Posso assicurarvi che la maggioranza di coloro che lo sperimentano, vista la debolezza di questo tipo di suoni, sarà portata a confonderlo con i propri pensieri. Noterete che, facendo una domanda, si ode una risposta, ma la maggior parte delle persone pensa che essa provenga da noi stessi e, quindi, passa oltre, considerandola sbagliata o irrilevante, in quanto risulterebbe troppo destabilizzante credere di poter ottenere risposte subito e da dentro di noi. Ebbene, nei capitoli che seguiranno, io vi dimostrerò come ciò sia possibile e come potrete ottenere risposte. Dovete solo crederci.

Per ritornare alla mia esperienza di quegli strani suoni che sentivo in auto, le prime volte ottenni solo una parola in risposta alle domande che ponevo, ma da donna vigile e con i piedi per terra quale sono sempre stata volevo scoprire chi o cosa fosse ciò che sentivo. Così agii di conseguenza, scoprendo in seguito che questo tipo di reazione è normale nel percorso dello sviluppo di certe abilità, oltre che molto “umana”, perché ci aiuta a discernere le situazioni in cui ci si imbatte. Chiesi Loro , o qualsiasi cosa fosse il mio “interlocutore”, se esisteva un metodo per capire se stavo davvero parlando con “Loro” o soltanto tra me e me. Alcune delle risposte che sentii furono molto piacevoli e speravo realmente fossero vere. Ad un tratto, però, udii: «Quando parlerai con noi, le risposte proverranno da dietro il tuo orecchio destro, se invece parlerai con te stessa, ti sentirai rispondere dalla parte in alto a sinistra della tua testa.» Per inciso, questo modo di manifestarsi del fenomeno in questione non vale per tutti quanti, era semplicemente il metodo stabilito per me. Serviva d’aiuto a me per discernere. Penso sia solamente un meccanismo di difesa unicamente “umano” al fine di preservare la nostra salute mentale.

Alcuni fenomeni

Dobbiamo prima conoscere questi meccanismi e fenomeni, se vogliamo andare oltre. Un altro fenomeno che cominciai a notare è che, dopo aver ricevuto un messaggio, ne ricevevo conferma tre volte nell’arco delle ventiquattro ore successive. Queste conferme, in generale, possono arrivare, ad esempio, sotto forma di qualcuno che viene da me e mi ripete, parola per parola, il messaggio che ho sentito, ma è anche possibile udirlo alla radio, vederlo su di un manifesto, in televisione o leggerlo su di un libro che mi capita di aprire ad una determinata pagina. Immagino che ciò serva a rinforzare in noi la convinzione di avere realmente sentito ciò che crediamo di aver sentito. Il processo di accettazione e conferma dei messaggi ci aiuta a costruire quella fiducia nella nostra personale guida, che permetterà la continua apertura a nuove vie di comunicazione. Personalmente, oggi, non ho più bisogno di conferme, ma esse continuano ad arrivare ugualmente, quindi dico «Grazie» e mi meraviglio sempre del modo in cui giungono a me.

Mano a mano che il velo dell’indifferenza si assottiglia, abbiamo tutti la possibilità di scoprire le nostre abilità: infatti, io ora visualizzo (cioè ho la capacità di vedere immagini nella mia mente), sento messaggi, percepisco energie e ne sono consapevole. Questi sono solo alcuni tra i molteplici modi esistenti per ricevere messaggi. Garantisco a tutti quanti voi che ogni essere umano ha delle abilità che cercano di emergere e se pensate di non averle e solo perché, forse, vi aspettate che esse siano in un determinato modo o perché credete che vi renderanno diversi o speciali”. Ognuno riceve informazioni tramite un proprio modo unico e differente dagli altri. Ad esempio, se conoscete qualcuno che ha la capacità di vedere immagini o sapere" intuitivamente le cose, ciò non significa che quelle modalità vadano bene per voi. Permettete a voi stessi di scoprire la vostra unica e personale modalità.

Una maniera molto comune, spesso non identificata come tale, è il fenomeno fisico dell’orripilazione (pelle d’oca). Conoscete quelle piccole protuberanze che spesso compaiono sulla pelle delle braccia, delle gambe o in tutto il corpo, associate alla sensazione di brivido? Vengono chiamate in modi diversi a seconda del paese e della lingua di riferimento, ma credo abbiate capito di cosa sto parlando. Quando avete la “pelle d oca significa che ciò che avete appena udito o pronunciato corrisponde a verità.

Loro mi hanno fatto sapere che queste abilità, considerate da voi speciali, ci vengono conferite dal creatore e sono innate come la capacità, che abbiamo, di respirare. Per cui, se potete respirare, vi sono buone possibilità che abbiate anche altre abilità che stanno cercando di emergere. Permettetegli di emergere. Non vi è nulla di cui avere paura, state muovendo i primi passi all interno del vostro vero sé.

Il racconto della mia esperienza

Adesso, però, riprendiamo il racconto della mia esperienza. Poco più di dieci anni fa, il mio lavoro di infermiera mi stava esaurendo, così avviai un’agenzia di cure domiciliari. Ero un infermiera da più di vent’anni, specializzata in cure intensive e domiciliari, quando cominciai a ricevere messaggi che mi spronavano ad aprire un centro di guarigione in Arkansas. Pensai subito: «Perché dovrei volere aprire un centro di guarigione in Arkansas?» In risposta ricevetti lo stesso messaggio almeno altre quattro volte, quindi provai a muovermi in tale direzione, salvo poi abbandonare ogni sforzo ritornando sui miei passi verso l’ambiente che mi dava maggior sicurezza. Facevo una vita piacevole ed agiata per via del mio lavoro da infermiera e non riuscivo proprio a capire come avrei potuto stravolgerla mantenendo lo stesso tenore.

Questi messaggi giunsero per un periodo di circa due anni e, nel frattempo, provai anche a lavorare con alcuni centri di guarigione del Missouri, dove vivevo all’epoca. Da ciò se ne deduce che ricevevo dei messaggi, li ascoltavo, e cercavo di metterli in pratica, ma alla mia maniera e nel modo che mi veniva più congeniale. All’arrivo dell’ultimo messaggio, decisi di porre il quesito diversamente. Domandai: «Come diamine faccio ad avviare un centro di guarigione in Arkansas?» Credo che fosse una domanda magica, perché di lì a poco la mia vita venne completamente stravolta. Era come se l’Universo mi stesse dicendo: «Ti faccio vedere io come si fa!» Venni “tirata per i capelli” fuori da una vita agiata e confortevole che mi ero costruita su misura, per essere spinta dentro la mia nuova esistenza piena di incertezze e nuovi inizi. Persi tutto, ogni singolo frammento della mia vita precedente. Ogni bene materiale accumulato se ne era andato. La mia carriera conclusa. Tutto ciò che avevo imparato, insieme ad ogni privilegio, era perduto. Era rimasta solo la mia famiglia. In seguito ho letto che, talvolta, stravolgimenti di questa portata si verificano per darci modo di realizzare chi siamo realmente. Noi non siamo ciò che possediamo, la nostra carriera o la nostra posizione sociale, perché se ci spogliamo di tutto sino alle ossa ciò che rimane siamo “noi”.

Il mondo eterico

Fu cosi che entrai in contatto con il mondo eterico o l’universale rinchiuso tra quattro mura, come mi piace definirlo ironicamente, che spesso avevo l'impressione fossero dieci o più. So di avere una bella testa dura quando mi ci metto, infatti mi ci vuole del tempo prima di decidermi ad ascoltare. Scalciavo, urlavo e resistevo alle sollecitazioni ricevute. Ancora adesso mi ritrovo a resistere, nonostante questa mia nuova vita sia in pieno svolgimento, e lo trovo molto buffo, in particolare da quando possiedo ciò che viene definita da molti una vita invidiabile, in quanto posso vivere sette giorni su sette secondo quello in cui credo. La maggioranza della gente cerca di farsi andare bene un attività da svolgere, pur avendo opinioni spesso contrastanti in merito ad orari di lavoro frenetici e colleghi mentalmente chiusi, mentre io, adesso, mi trovo sempre circondata da colleghi affascinanti ed ho la possibilità di viaggiare sino ai punti più remoti del pianeta:

Mi sorprendo, talvolta, a resistere ancora ai segnali che mi giungono da ciò che più avanti conosceremo come “il processo , ma immagino dipenda dalla parte umana di me che fatica ad accettare imposizioni. Non importa quanto questa mia vita oggi sia meravigliosa, perché essa non è frutto di una mia approfondita valutazione. Siamo davvero stupidi, non credete? Dateci la Luna, ma se non arriva nel modo in cui ci aspettavamo, non saremo felici. Per quanto mi riguarda, sto progressivamente accettando che la mia vita sia questa, in special modo da quando ho cominciato a riconoscere, comprendere e far fruttare questo tipo di indicazioni.

Questo testo è estratto dal libro "Soul Speak - L'Anima ci Parla".

Ti piaciuto questo articolo? Rimani in contatto con noi!

 

Gli articoli pi letti
Gli ultimi articoli pubblicati
IN QUESTA SEZIONE:
Articolo consigliato:

Soul Speak - L'Anima ci Parla

Il linguaggio del tuo corpo

-15%
Soul Speak - L'Anima ci Parla Julia Cannon

Julia Cannon

Il metodo di auto-guarigione corporea che ti permette di scoprire che significato hanno i messaggi provenienti dai vari organi e tessuti del corpo... continua

 
Trustpilot
Hai bisogno di aiuto? clicca qui