SAGGI E RACCONTI   |   Tempo di Lettura: 10 min

Metodi di pilotaggio degli eventi - Grigori Grabovoi

Grigori Grabovoi

Anteprima del libro "PRK-1U Deus - Ex Machina" di Grigori Grabovoi

Metodi di pilotaggio degli eventi, simultaneamente all’utilizzo dei dispositivi tecnici

Webinar - Grigori Grabovoi - 17 Ottobre 2016

Buongiorno, il tema del webinar di oggi è il mio “Insegnamento su Dio: metodi di pilotaggio degli eventi simultaneamente all’utilizzo di dispositivi tecnici”.

Nel tema del webinar viene utilizzato il principio in cui la simultaneità dal punto di vista di Dio, consiste nel fatto che voi guardiate il pilotaggio di Dio dall’esterno, allora si riesce a vedere la simultaneità che si manifesta assoluta-mente in tutto allo stesso istante. Quindi guardando i metodi di pilotaggio, usate il “Metodo dell’identità d’azione” e quando voi fate un’azione, Dio può fare questa insieme a voi simultaneamente, ma anche in tutti i luoghi, da qui deriva che avendo chiaro l’obiettivo del pilotaggio, possiamo agire simultaneamente a Dio.

Bisogna imparare la contemporaneità dell’azione: Dio è il Creatore del Mondo, quando ha creato il Mondo, il pilotaggio e l’azione successiva, ha previsto la Sua propria presenza e azione in modo tale che Egli possa partecipare in forma d’azione diretta, oppure attraverso il livello dell’azione della sua creazione (attraverso noi ndr).

Guardiamo un esempio banale, voi guidate la macchina, possiamo osservare quanto segue: voi prendete una decisione, guidate secondo una logica razionale in base agli eventi che incontrate lungo il viaggio e intraprendete le azioni adeguate. In questo caso voi guidate un’attrezzatura tecnica.

Quando voi guidate la macchina, voi potete, utilizzando la chiaroveggenza e la previsione pilotante, tenere sempre sotto osservazione sia la micro-struttura che la macrostruttura dell’automobile; si può guardare il macro-livello e contemporaneamente osservare tutù i sistemi tecnici dell’automobile, e pronosticare lo stato di tutti i sistemi tecnici dell’automobile; quindi utilizzando il comune raziocino ed il comune processo logico nei confronti della destinazione di guida, voi contemporaneamente, con una previsione pilotante sviluppata, potete pilotare attrezzature tecniche e questo è un esempio di pilotaggio simultaneo, mentre guidate la macchina e osservate tutto lo svolgimento del processo a livello tecnico, sia nel tempo reale che nella visione futura. Voi realizzate il “Metodo di simultaneità” quando unite azioni fisiche, meccaniche, con azioni interiori, spirituali.

Questo nel futuro sarà un metodo molto diffuso, ordinario, di utilizzare la tecnologia in questa maniera, in cui l’ambiente esterno è sempre sotto il governo dello spirito, nel futuro questo sarà applicato alla tecnologia corrente.

Se a questo aggiungiamo la “Tecnologia capace di reagire al vostro pensiero”, quindi il dispositivo per lo sviluppo della concentrazione per la vita eterna - PRK-1U - (nel futuro farò molti altri dispositivi di questo tipo), in questo caso voi aggiungete l’azione esterna attraverso il dispositivo tecnico e in questo caso alla simultaneità viene aggiunta un’ulteriore risorsa; viene aggiunto un ulteriore campo di pilotaggio.

In questo tipo di pilotaggio è sempre presente la “Logicità” del raziocinio cui si aggiunge la “Chiaroveggenza pilotante” che opera nell’ambiente fisico dove sono presenti attrezzature tecniche, a cui si aggiunge il dispositivo in sé.

Primo metodo

Il “Primo metodo” di pilotaggio simultaneo, come abbiamo visto consiste nell’associare il vostro raziocinio alla chiaroveggenza pilotante nell’ambiente dove sono presenti attrezzature tecniche, per esempio le automobili. Questo “Primo metodo” conduce attraverso il livello comparativo al “Secondo metodo” di pilotaggio simultaneo attraverso i dispositivi tecnici: questo secondo metodo appartiene in questo caso all’utilizzo della - PRK-1U - dispositivo per lo sviluppo della concentrazione per la vita eterna, e qui si aggiunge la struttura del “Pilotaggio consequenziale.

Utilizzando il dispositivo tecnico, così come è stato descritto nelle sue funzionalità e utilizzando anche la parte consequenziale, cioè la chiaroveggenza o la previsione pilotante già sviluppata, voi dovete dal livello del vostro raziocinio o coscienza, far uscire subito due “raggi di pilotaggio”.

Questo tecnologicamente viene visto così: voi guardate davanti a voi la vostra “Sfera del vostro campo di raziocinio”, e tenete presente che qui state lavorando al primo livello di accesso al pilotaggio, perché è attraverso la struttura del raziocinio che è coinvolta la parte logica del pilotaggio. Questa sfera che ha un diametro da 10 a 50 cm. (che visualizzate all’altezza del vostro cuore a circa un mt. di distanza) contiene il concetto del metodo simultaneo di pilotaggio dell’azione fisica e spirituale.

Secondo metodo

Il “Secondo metodo” si sviluppa in questo modo: proiettate il primo raggio nella sfera che rappresenta l’obiettivo del pilotaggio, e un secondo raggio che attraversa l’apparecchio PRK- 1U - anche questo raggio, che prima è passato attraverso l’apparecchio, proiettatelo verso l’evento del pilotaggio.

A differenza della guida di un’auto o di altre apparecchiature tecnologiche che non necessitano di concentrazione, nel caso di utilizzo della PRK-1U - è importante che il raggio che passa attraverso la PRK-1U raggiunga velocemente il primo raggio che esce dalla sfera del pensiero dell’evento che volete realizzare; mentre nella guida dell’auto o in qualsiasi altro caso in cui avete a che fare con attrezzature tecniche, voi guardate contemporaneamente con l’occhio destro e con l’occhio sinistro, qui bisogna prestare attenzione al fatto che esiste un metodo di diagnostica di qualsiasi attrezzatura tecnica, basato su cosa voi percepite da quel campo che appartiene alla vista fisica, allora i due raggi che partono dallo stesso punto del dispositivo tecnico, vengono (riflessi o proiettati) verso i vostri occhi, destro e sinistro - per via dell’irraggiamento ottico, nel momento in cui accade questo, sono importanti i frammenti di luce che vanno verso l’occhio destro e sinistro, è importante vederli e percepirli con la coscienza.

Non riusciremo a percepire la velocità e una specie di prolungamento dei raggi provenienti dalla PRK-1U dai nostri occhi, in questo caso sappiamo che non è un’attrezzatura meccanica, ma un amplificatore della concentrazione per la vita eterna che amplifica e sviluppa le concentrazioni, prendendo questi frammenti di luce riflessa e mettendoli in coda al secondo raggio che esce dall’apparecchio, voi ricevete la simultaneità dell’azione del pilotaggio personale e del pilotaggio amplificato.

In questo secondo metodo, molto differente dal primo, nel quale è sufficiente realizzare gli eventi soltanto con un raggio sorgente dal campo mentale che è dovuto al fatto che sapete guidare, in questo secondo metodo per poter utilizzare tutti gli impulsi primari della vostra personalità, è importante utilizzare questa amplificazione; in alcuni casi questo avviene contemporaneamente al pilotaggio con l’utilizzo della tecnologia, mentre a volte ci vuole proprio un’accelerazione.

Perché serve fare questo? Perché così gli impulsi che partono da voi diventano vostri sistemi pilotanti stabili per la vita eterna, indipendentemente dalla tecnologia che utilizzate.

Considerate il fatto che ogni supporto tecnologico di questo tipo, può solo sviluppare il pilotaggio, con il tempo voi dovete essere “autonomi” e fare da soli. Forse per alcuni questo richiederà più tempo, ma in ogni caso l’obiettivo per tutti, è di raggiungere il livello di coscienza necessario per fare tutto da soli. È importante realizzare una regola che proviene da Dio: così come nelle leggi fisiche ci sono delle gradazioni specifiche dei volumi fisici, che permettono attraverso determinate formule di calcolare l’evoluzione futura di certi processi fisici, così è evidente che per attrezzature tecniche di questo tipo - ma anche per automobili, aerei o altro, dove ci sia una certa velocità e certe funzionalità, si può determinare con esattezza la durata del volo, per esempio nel caso ci sia qualche occasionale interferenza esterna imprevista, questa entra a far parte di una certa probabilità di costruzione degli eventi: se il difetto è interno - questo è un campo - se il difetto è esterno per via di qualche interferenza esterna - voi potete allo stesso modo, osservando l’attrezzatura tecnica, dividere il campo della vostra percezione in due parti: lo stato tecnico interno dell’apparecchio e il fattore di interferenza che può ostacolare dall’ambiente esterno.

In presenza di un ostacolo esterno, può essere attivata la “Struttura del livello di infinità” del Mondo esterno, e dopo questa attivazione potete trasferire questo campo di infinito all’interno per esempio di un aereo. Allora questo campo, inserito all’interno, comincia ad “Irradiare” una specie di sfera, questo è il mio metodo per la diagnostica degli aerei, e allora quando si forma la sfera, si vedono sul contorno della sfera tutti i possibili esiti degli eventi, perché voi avete sovrapposto tutti gli eventi che avvengono dentro il sistema, con quelli che potrebbero esistere al di fuori, diciamo - poco prevedibili, accidentali a livello logico.

Qui viene fuori una regola dal punto di vista di Dio, quando ha creato contemporaneamente tutti gli eventi ad un certo livello, inclusa l'auto-creazione: “La regola dell’unificazione in un primo impulso di tutti gli eventi”.

Questa regola dell’unificazione di tutti gli eventi in un primario impulso va diffusa per accelerare la concentrazione tramite i dispositivi tecnici, in modo che la concentrazione su tutti i livelli sia tale da garantire sistematicamente la realizzazione del vostro obiettivo.

In cosa consiste lo scopo del pilotaggio nella comprensione collettiva?

Qui bisogna vedere molto chiaramente che “La sistematicità consiste nella certezza assoluta di garantire la vita eterna a tutti”. Questo avviene ad un certo livello di istruzione, e questo livello bisogna che con il tempo sia raggiunto da ogni persona, in base alla velocità con cui uno apprende l’insegnamento e raggiunge un livello tale da garantire la vita eterna a se stesso e contemporaneamente la realizza automaticamente per gli altri.

L’importanza di questo concetto, è capire che quando voi fate il pilotaggio, dovete ogni volta estendere la conoscenza a tutti, allora diventa importante anche una “Singola azione pilotante”, che raggiunge il risultato e garantisce la vita eterna, è importante per elaborare “Il livello sistematico di pilotaggio”.

Quindi riguardo a questo livello di unificazione di tutti gli impulsi, dove ognuno agisce nella direzione della vita eterna, noi possiamo anche vedere quando Dio ci invia diversi eventi che iniziano a dischiudersi e a manifestarsi davanti a noi, possiamo vedere e osservare anche un’altra un po’ paradossale struttura del Mondo, cioè vedere che Dio “Dal futuro” forma questi eventi dirigendoli verso di noi.

Questo testo è estratto dal libro "PRK-1U Deus - Ex Machina". 

Data di Pubblicazione: 15 gennaio 2018


Torna su
Caricamento in Corso...