SALUTE E BENESSERE   |   Tempo di Lettura: 5 min

Quali sono gli effetti della coerenza cardiaca?

Coerenza cardiaca: quali benefici?

Scopri gli effetti transitori e quelli persistenti della coerenza cardiaca leggendo l'estratto del libro di David O'Hare.

Gli effetti immediati e transitori

Questi sono gli effetti che durano mentre persiste lo stato di coerenza cardiaca indotto dalla respirazione:

  • Aumento dell’ampiezza della variabilità cardiaca.
  • La curva diventa rotonda, regolare, si dice che sia coerente in opposizione al caos preliminare.

L’effetto provato è un effetto quasi immediato di acquietamento e di calma. La pressione arteriosa e la frequenza cardiaca calano dolcemente, si instaura uno stato di serenità, il cervello si mette in modalità veglia attenta e calma.

Gli effetti immediati e persistenti

Sono gli effetti che cominciano durante la seduta, dopo qualche minuto (in generale tre o quattro minuti) e che persistono per parecchie ore (in generale dalle quattro alle sei ore).

  • Calo del cortisolo sanguigno e salivare. Il cortisolo è il principale ormone di difesa secreto durante uno stress. È l’azione della coerenza cardiaca sul cortisolo che spiega una grande parte degli effetti di questa pratica sullo stress.
  • Aumento del DHEA (deidroepiandrosterone), un ormone che entra in gioco per modulare il cortisolo. Ha anche un ruolo fondamentale nel rallentamento dell’invecchiamento. È il solo ormone che diminuisce regolarmente con l’età ed è chiamato anche “ormone della giovinezza”. È l’azione della coerenza cardiaca sul DHEA che spiega una gran parte dei suoi effetti sul rallentamento dell’invecchiamento.
  • Aumento delle IgA salivari (immunoglobuline A), fattori che partecipano alla difesa immunitaria. È l’azione della coerenza cardiaca sulle IgA che spiega una gran parte dei suoi effetti sul rafforzamento immunitario.
  • Aumento della secrezione di ossitocina. L’ossitocina è un neurotrasmettitore di informazioni emozionali molto curioso. Favorisce l’attaccamento ed è stato chiamato l’ormone dell’amore. Viene secreto particolarmente dalle donne durante il parto e durante l’allattamento e sembra rinforzare il legame con il bambino. La secrezione maggiore di ossitocina dovuta alla coerenza cardiaca procura piacere in presenza di persone amate. Avere cuore, avere il cuore in mano, avere un gran cuore sono espressioni popolari ancestrali che trovano quindi un’eco biologica.
  • Aumento del fattore natriuretico auricolare, un ormone secreto dal cuore per modulare la pressione arteriosa. È questa modulazione che spiega gli effetti molto interessanti della pratica della coerenza cardiaca sull’ipertensione arteriosa.
  • Aumento delle onde alfa, onde lente captate dall’elettrocardiogramma; sono onde della condizione di veglia calma e attenta. Esse favoriscono la memoria e l’apprendimento, intervengono nella coordinazione e nella comunicazione e ottimizzano la gestione della corteccia cerebrale per inibire le aree non indispensabili. Numerose pratiche meditative cercano di aumentare il numero di queste onde; anche la coerenza cardiaca riesce a ottenere questo risultato.
  • Azione favorevole su numerosi neurotrasmettitori (ormoni che veicolano le emozioni) tra cui la dopamina (ormone del piacere e della ricompensa) e la serotonina (ormone dagli effetti complessi che gioca il ruolo fondamentale della prevenzione della depressione e dell’ansia).
  • Riduzione della percezione dello stress e di altre emozioni spiacevoli. Molti studi clinici hanno mostrato come qualche minuto di coerenza cardiaca dopo un episodio di rabbia permetteva di ridurre in modo significativo gli effetti nefasti di questa emozione sulla salute.
  • Impressione generale di calma, di lasciare andare e di presa di distanza dagli avvenimenti (confermata da studi che utilizzano questionari).

Gli effetti a lungo termine

Non ci sono effetti a lungo termine!

Non è una battuta, è una constatazione. Il solo modo di ottenere un effetto a lungo termine è quello di praticare più volte al giorno questa respirazione per cumulare gli effetti del medio termine sul lungo termine. 

Tutti gli effetti dettagliatamente descritti qui sopra vengono ottenuti da una pratica regolare quotidiana (tre o quattro volte al giorno) almeno per cinque minuti. Tuttavia sembra che gli effetti si potenzino con il tempo. La pratica regolare della coerenza cardiaca, quella che consiglio, permette, con l’allenamento, di accumulare i benefici e di fare progressi.

Gli effetti benefici appaiono in media da 7 a 10 giorni dopo aver iniziato una pratica regolare. Essi persistono nel tempo e per parecchie settimane dopo la sospensione della pratica.

Gli effetti a lungo termine seguenti sono stati descritti dalla ricerca medica:

  • Diminuzione dell’ipertensione arteriosa per le ipertensioni arteriose da lievi a moderate. Oggi questa diminuzione è riconosciuta come trattamento vantaggioso prima dell’introduzione dei farmaci.
  • Diminuzione del rischio cardiouascolare.
  • Diminuzione di ansia e depressione.
  • Migliore controllo dei livelli di glucosio nei diabetici e prevenzione di incidenti neurologici e circolatori secondari a questa malattia.
  • Riduzione del perimetro addominale e perdita di peso nelle persone obese.
  • Miglior recupero dopo lo sforzo per gli sportivi. La pratica della coerenza cardiaca esiste nell'ambito dello sport di alto livello da numerosi anni. È stata una delle sue prime applicazioni.
  • Miglioramento della concentrazione e della memoria.
  • Diminuzione dei disturbi dell’attenzione e dell’iperattività.
  • Migliore tolleranza al dolore e diminuzione del dolore stesso. Gli effetti sono particolarmente netti per dolori neurologici come l’emicrania, la sciatica e la nevralgia.
  • Miglioramento della malattia asmatica.
  • Impatto sulla riduzione dell’infiammazione patologica. La coerenza cardiaca potrebbe anche partecipare alla prevenzione di alcune malattie croniche.

Data di Pubblicazione: 17 gennaio 2020

Lascia un commento su questo articolo

Caricamento in Corso...