SPIRITUALITÀ ED ESOTERISMO   |   Tempo di Lettura: 9 min

Il Risveglio del Genere Umano - Progredire in un Mondo che va a Ritroso

risveglio-genere-umano-progredire

Anteprima del libro "Conversazioni con Dio - Libro Quarto" di Neale Donald Walsch

I primi due inviti

Per quanto riguarda i primi due inviti, mi ero già reso conto che i messaggi non fossero solo per me.

Quindi adesso arriva il terzo e ultimo invito: è Il Momento Perfetto per Progredire sul tuo Pianeta.

La notizia è elettrizzante, soprattutto perché ho la sensa­zione che stia succedendo l’esatto contrario: sembra che la no­stra civiltà stia regredendo, che stiamo diventando meno civili, meno tolleranti, meno capaci di controllare le nostre debolezze (per non parlare della rabbia) e di far emergere i lati migliori della nostra natura.

Sono contento che te ne rendi conto, che lo percepisci, per­ché se presti attenzione a quello che succede a te e intorno a te - e fai quello che sei intimamente guidato a compiere al riguardo - non c'è niente di cui preoccuparsi.

Be’, mi sembra che la situazione sia grave, ma non so se questo è solo un mio giudizio e non riesco a essere obiettivo. Penso che sul Pianeta stiano accadendo tante cose che non do­vrebbero succedere.

Non è questione di cosa "dovrebbe" o "non dovrebbe" ac­cadere. Si tratta di quello che sta succedendo - sia nella tua esperienza individuale e altamente personale sia nell'e­sperienza della collettività chiamata umanità - e di come puoi modificare radicalmente quelle che secondo te sono le parti peggiori.

E il Momento Perfetto per cominciare a compiere quei cambiamenti, perché ciò che accade adesso a livello am­bientale, politico, economico, sociale e spirituale, ti fornisce segnali evidenti e inequivocabili, indiscutibili e lampanti su come riuscirci.

Ecco perché è il momento del Terzo Invito.

Va bene, sono pronto. Siamo tutti pronti. Qual è? Qual è lo scopo del terzo invito?

Il risveglio della specie.

Ambizione

Be’, forse è troppo ambizioso.

Può qualcosa essere troppo ambizioso per Dio?

Intendevo per me.

Anch'io.

Capisco cosa vuoi dire.

Davvero? O hai dimenticato Chi Sei...?

No. Be’, sì... nel senso che non agisco in quella maniera. In­tendo dire che intellettualmente capisco che Dio risiede in me, che sono un’Individuazione della Divinità, ma in pratica non vivo questa dimensione.
Potresti provarci.

È più facile dirlo che farlo.

Fino a quando continuerai a pensarla così, questa sarà la tua verità. Ma non puoi risvegliare la specie finché non ri­sveglierai te stesso.
Lo so, lo so... Mi sto impegnando al massimo.

Puoi impegnarti di più. Questo è Il Momento Perfetto per Progredire.

Continui a ripeterlo.

Ti impegnerai di più, allora? Vi impegnerete tutti?

Non posso parlare per gli altri, ma io ci sto. Dimmi come posso risvegliarmi più velocemente. Non c’è persona sulla Ter­ra che non lo voglia sapere.
Il sistema migliore per risvegliarsi il più velocemente possibile è causare un rapido risveglio in un'altra persona.

Il risveglio

Ma come posso “causare” il risveglio di un altro se io non mi sono risvegliato?

Questo è interessante. Si tratta di una cosiddetta Dicotomia Divina: due verità apparentemente contraddittorie esisto­no simultaneamente.
La realtà è che tu sei risvegliato, solo che non sai di esserlo. Perciò in un certo senso non lo sei.

Non sei risvegliato al fatto che sei risvegliato, quindi ti sem­bra di non essere risvegliato.

Ti puoi spiegare meglio? Mi sembrava che stessimo girando a vuoto senza arrivare al punto.Ti è mai capitato di sentire un suono nel cuore della notte e di pensare che facesse parte di un sogno, per poi scoprire che invece eri sveglio?

Certo, è capitato a tutti.

Appunto.

Okay, allora diciamo che mi sono risvegliato ma che anco­ra non lo so. Che cosa potrebbe farmi rendere conto di essere sveglio?

Ti sei mai svegliato di soprassalto a causa di un incubo?

Sì, certo. Anche questo è capitato a tutti.

Immagina allora di esserti svegliato adesso spaventato dalle condizioni in cui versa il Pianeta, alcune delle quali sono un vero incubo.
L'hai detto tu che hai l'impressione che l'umanità stia re­gredendo.

A volte ho l’impressione di regredire anche nella mia vita, non solo a livello globale.

È un'osservazione molto positiva. Ti fa comprendere che questo non è un brutto sogno, ma una realtà che decidi di non scegliere più.

Ogni giorno diventi sempre più consapevole di quello che accade intorno a te e ciò ti aiuta a ricordare Chi Sei e a mo­tivarti per agire di conseguenza.
Basta questo per far sì che tutti voi che sentite di esservi risvegliati mettiate fine a ogni situazione da incubo. Dovete semplicemente risvegliarvi al fatto che siete già risvegliati e che potete fare qualcosa per quello che succede intorno a voi.

Non so se me la sento di provare a salvare il mondo.

Non si tratta di salvare il mondo, ma di progredire lungo il tuo personale cammino spirituale. Può diventare il periodo più eccitante e coinvolgente della tua vita.

E il mondo potrebbe davvero cambiare, essere "salvato" dalla tua decisione di agire in base a Chi Sei Veramente, an­che se non sarà questo il punto.
Il punto e lo scopo di ogni singolo cambiamento in come percepisci e ti muovi attraverso il mondo è la tua evoluzio­ne personale.

Se desideri dimostrare Chi Sei Veramente, un mezzo per farlo è contribuire a porre fine alla sofferenza altrui, gua­rire il Pianeta e influenzare positivamente il futuro delle persone che ami. Allora non ti sentirai appesantito da un "compito troppo gravoso", ma sarai felicemente entusiasta dell'opportunità che la Vita ti offre in questo Momento Per­fetto per Progredire.

Come parte del tuo processo evolutivo personale, il Terzo Invito consiste nel risvegliare al fatto che lo siano già nu­merosi esponenti della tua specie, per poi ispirarli ad agi­re di conseguenza. Devi essere un modello e mostrare un comportamento risvegliato a quelli tra loro che sono anco­ra addormentati, questo perché ti viene richiesto dalla tua evoluzione personale.

Grazie. Ho capito. Ma c’è una domanda che mi assilla: se tante persone sono già risvegliate, perché non agiscono di con­seguenza? Vuoi dire che nessuna di loro - nemmeno una – sa di essere risvegliata? Pensano ancora tutte di “sognare” quello che a volte sembra un incubo chiamato “notiziario del giorno” qui sulla Terra?

No. Molte sanno che quanto sta succedendo è reale, sono consapevoli di chi sono e di come potrebbero risvegliare il resto della specie.

Va bene, allora la mia domanda resta aperta: se così tan­ti esseri umani sanno di essere risvegliati, perché il mondo è ridotto in questo stato? Io ne sono un esempio perfetto. Tutti i giorni faccio, dico o penso cose che non centrano nulla con il comportamento di una persona “risvegliata”. Se so di essere risvegliato, come tu sostieni, allora perché mi comporto così?

Perché essere risvegliato e sapere quello che sai... e inte­grare pienamente tutto quello che sai nella tua vita... sono due cose diverse.

A volte, soprattutto quando sei molto giovane o agisci da immaturo, ti sembra più allettante fingere di non sapere quello che sai, oppure ignorare il fatto di saperlo.

A volte semplicemente te ne dimentichi.

Tuo padre ti ha mai detto: "Perché fai una cosa del genere se sai che è sbagliata?".

Certo, me l’avrà ripetuto un centinaio di volte.

Allora con questa sono centouno. Ascolta, la vostra è una specie molto giovane. Siete come dei bambini. Siete i lat­tanti dell'universo. Andate in giro a fare cose che sapete essere sbagliate perché lì per lì sembrano più divertenti. Oppure vi dimenticate di ciò che vi è stato detto.

Questa è la storia collettiva della specie umana sulla Terra, e avete lasciato che diventasse anche la vostra esperienza di individui, pur sapendo che è sbagliata.

Non solo osservate comportamenti non salutari negli altri: li adottate anche voi.

Ora però è arrivato il momento che mettiate da parte questi atteggiamenti infantili.

Lo so.

Lo so che lo sai. È proprio quello che sto dicendo.

Anche coloro che prima non sapevano adesso sanno, com­presi i membri più immaturi della vostra specie emergente.

Sta diventando troppo plateale fingere di non vederlo, non capirlo o non saperlo.

Eppure ancora non agite come se ne foste consapevoli. Non state integrando la vostra conoscenza. Ossia, sapete ma non agite come se sapeste di sapere. Siete consci di Chi Siete e di Cosa È Vero, ma il vostro comportamento non riflette tale conoscenza. Continuate ad agire come sonnambuli.
Ma se non volete sbattere contro un muro o cadere in un precipizio, fareste bene a rendervi conto di essere già risve­gliati, che non state sognando una delle situazioni da incu­bo sulla Terra. E che non state "inventando" o immaginan­do che proprio oggi è Il Momento Perfetto per Progredire nella vostra evoluzione.

Ho capito! Continui a dirlo e finalmente l’ho capito. Ho afferrato il concetto. E scommetto che anche chi sta leggendo adesso capisce. E una buona notizia per tutti.

Sì. Misto volutamente esprimendo in maniera enfatica. Mi sto ripetendo di proposito.

Questo dialogo che ti sei sentito chiamato a instaurare ha lo scopo di ripetere cose che ti ho detto in altre conversazioni. Ha lo scopo di fartele riascoltare, così che adesso tu le com­prendo tutte. Ha lo scopo di mettere insieme i pezzi mentre progredisci verso la Piena Integrazione, per poi sentirti libe­ro di accettare Il Terzo Invito.

Sentiti libero di risvegliare la tua specie, perché questo è davvero Il Momento Perfetto per Progredire.

Questo testo è estratto dal libro "Conversazioni con Dio - Libro Quarto".

Data di Pubblicazione: 13 febbraio 2018


Torna su
Caricamento in Corso...