SPIRITUALITÀ ED ESOTERISMO   |   Tempo di Lettura: 5 min

Come Difendersi e Riconoscere un Vampiro Energetico

Vampiri energetici

Anteprima del libro "Proteggi e Risana il Tuo Mondo" di Olga Samarina

Il vampirismo energetico, le perdite energetiche e la difesa mentale

Sul tema del vampirismo energetico anche in italiano ci sono molti materiali, l’argomento non è nuovo, perciò mi limito ad aggiungere soltanto alcune considerazioni, trovate nei siti russi.

La scheda tecnica di un vampiro energetico

Credo che poche persone non conoscano il senso di “svuotamento” dopo aver avuto alcuni contatti umani, anche non troppo prolungati. Anni fa, in compagnia di alcune amiche, nel corso di una giornata allegra passata insieme, mi sentii dire da una di loro: “Olga, ora ti vedo stanca”.

In quel preciso momento avvertii un peso crollarmi addosso, le palpebre iniziarono ad incollarsi e non vedevo l’ora di arrivare a casa. Era come se mi fossi resa conto del disagio, perché quelle parole hanno aperto una breccia nella mia inconscia difesa. Giunta a casa, dovetti mettermi a letto, e non capivo perché: stavamo così bene! Dopo, riflettendo, capii di non essere in risonanza con una delle ragazze: era una questione “di pelle” (entri in simpatia o rifiuti inconsciamente). La comunicazione avviene senza problemi se siamo in risonanza.

Una volta ero molto sensibile all’influenza energetica degli altri, ma credo che anche questa inclinazione possa essere superata (almeno in parte) con un paziente lavoro mirato alla crescita interiore.

Possono minare le nostre difese, trasformandoci in persone ipersensibili verso gli altri, anche i nostri stati d’animo cronici (ansia, depressione, stress). Per effetto della risonanza empatica possiamo captare delle emozioni degli altri, quelle che ci riconducono ai nostri problemi irrisolti. A volte le sensazioni che abbiamo (sentirci stanchi, tristi, persi, soffocati) sono miste” e non appartengono solo a noi, ma anche agli altri, a causa della sovrapposizione dei campi energetici. In tal caso, basta individuare la fonte e allontanarsi, cambiare il posto, concentrarsi sulla respirazione espirando la negatività e inspirando la calma (visualizzate uscire una nuvola grigia ed entrare una luce dorata).

Nota: In mezzo alla gente vi sentite strani, in preda alle emozioni improvvise? Chiedetevi se il vostro stato d’animo non sia stato indotto, per effetto della sovrapposizione dei campi energetici. In tal caso basta allontanarsi dalla fonte dell’influenza energetica.

Naturalmente, il discorso dei vampiri energetici non si esaurisce con la risonanza o con un “contagio” emozionale inconscio...

I vampiri energetici si suddividono in 2 categorie:

  • Lunari: sono persone noiose che amano lamentarsi della vita, raccontano dei loro problemi, dipingendosi come gli esseri più infelici del mondo. Eppure non sono interessati ad avere dei buoni consigli, a loro basta scaricare il pessimismo, imporvi la loro visione del baratro nel quale sta candendo il mondo. Queste persone possono essere apparentemente buone, gentili, ma l’amicizia con loro sarà una continua fonte di problemi e porterà aH’esaurimento energetico.
  • Solari: questi vampiri sono più pericolosi di quelli lunari, perché il loro comportamento è aggressivo e provocatorio. S’incontrano spesso nei collettivi di lavoro. Il loro universo energetico include la cattiveria, l’odio, la maleducazione, l’egoismo. Cercano e trovano degli errori degli altri, ferendoli nell’animo, insultano e giudicano... Quando la vittima inizia a giustificarsi, a rispondere “a tono”, a difendersi, il loro scopo è raggiunto: stanno mangiando l’energia...

Esiste una sottospecie: il vampiro in famiglia

Il tiranno domestico avvelena la vita ai suoi cari, ma lui stesso crede che siano delle manifestazioni d’amore. Di solito, avendo una salute cagionevole, vive a lungo (certo, ha di che alimentarsi!). Queste persone apportano delle energie del fallimento, della tristezza, della depressione e anche della morte. La difesa ottimale è quella di vivere separatamente da loro. A volte è impossibile, perché spesso si tratta di un genitore vecchio e malato. È molto difficile adattarsi a questa situazione, ma non esiste una via d’uscita tranne quella di non farci caso agli attacchi.

Per esperienza personale posso confermare che delle situazioni simili sono un ottimo terreno per una rapida crescita spirituale: prendetele come un campo di prova, come una lezione, e perdonate le persone che vi rendono la vita impossibile. L’accettazione della situazione e il perdono liberano l’anima, e cambiano anche lo sviluppo della situazione (che all’inizio vi sembrerà senza una via d’uscita).

Nota: Non tutto il male viene per nuocere... Un vampiro energetico vi sta rendendo la vita impossibile? Approfittatene per prendere la situazione come una lezione che vi permetterà di crescere spiritualmente. Perdonatelo e accettate la situazione, se non la potete cambiare. Vedrete che l’Universo - creato dai nostri spiriti - vi offrirà una ricompensa!

Come riconoscere un vampiro:

  1. È sempre lui/lei a iniziare il discorso, o una discussione; il suo obiettivo è quello di impadronirsi dell’attenzione;
  2. Ama le cattive notizie, gli incidenti; adora criticare e spettegolare.
  3. Non vi sentite a vostro agio accanto a questa persona, in sua presenza vi sentite tristi o deboli, o, al contrario, vi prende la rabbia. In ogni caso, il risultato è lo stesso; lo svuotamento energetico;
  4. Lo/la evitate istintivamente, anche se non potete spiegare cosa vi procura tale sentimento di rifiuto...
  5. Gli animali non amano i “vampiri”, le piante appassiscono; le cose nelle mani di un vampiro si rompono spesso.
  6. Il vampiro è molto geloso, soffocando con la sua premura il “donatore”...

Estratto dal libro "Proteggi e Risana il Tuo Mondo".

Data di Pubblicazione: 20 giugno 2018

Lascia un commento su questo articolo

Caricamento in Corso...