SPIRITUALITÀ ED ESOTERISMO   |   Tempo di Lettura: 8 min

Vedere e incontrare l'Arcangelo Raffaele

Vedere e incontrare l'Arcangelo Raffaele

Scopri le esperienze delle persone che hanno incontrato l'arcangelo guaritore e le diverse modalità di apparizione leggendo l'anteprima del libro di Doreen Virtue.

Vedere e incontrare Raffaele

"Arcangelo Raffaele, vorrei vederti e sentirti con i miei sensi per ricevere la tua guida e la tua guarigione e per avvertire e accogliere la tua potente e profonda energia di guarigione."

Negli anni ho incontrato molte persone che sono state aiutate da angeli sotto spoglie umane. Questi angeli incarnati a volte appaiono nelle vesti d’individui che compiono imprese sovrumane, come estrarre macchine dalla neve e salvare persone che annegano, per poi sparire senza lasciare traccia.

Nelle Lettere di san Paolo ai Corinzi, il santo dice che dobbiamo fare attenzione quando incontriamo estranei perché potrebbero essere angeli. Forse li hai già incontrati.

Ecco i tratti caratteristici di un angelo:

  • Ha un aspetto insolito, per esempio gli occhi di un colore intenso o un abbigliamento che non si adatta all’ambiente circostante.
  • Conosce il tuo nome, anche se lui/lei non ti ha mai incontrato prima (o ti parla di informazioni personali che puoi conoscere solo tu).
  • Appare e scompare all’improvviso senza una forma di trasporto visibile.
  • Aiuta in modo miracoloso o si limita a dirti le parole giuste per rassicurarti.
  • Non può essere localizzato o non c'è traccia di lui/lei, se cerchi di contattarlo/a in seguito.

Donna ricorda di aver incontrato fisicamente l’arcangelo Raffaele quando suo figlio Nick fu ricoverato in ospedale. I dottori non conoscevano la causa del forte malessere del bambino, così Donna andò in sala d’aspetto a raccogliere le idee e a pregare per un miracolo.

Quando si sedette, immersa nei suoi pensieri, un bel signore con una camicia e una cravatta entrambi di colore verde si avvicinò a lei, chiedendole se poteva parlarle. Donna non aveva visto da dove era sbucato quell’uomo. Le disse che l’aveva notata mentre aiutava suo figlio a camminare nel corridoio, e che Nick era troppo giovane per stare così male. Le chiese se poteva darle il nome di un medico di Toronto che avrebbe potuto aiutarla. Questo dottore possedeva un macchinario che non si trovava negli Stati Uniti, e che era in grado di scansionare il corpo in profondità, fino all’ultima cellula.

L’uomo rassicurò Donna che quel dottore le avrebbe fornito le risposte che cercava. Così lei si appuntò il nome e il telefono del medico e lo chiamò la sera stessa. Il dottore accettò di vederli quel venerdì mattina, prima che aprisse la clinica. Con sua grande sorpresa, le disse che il nome di Nick era già in agenda. Quando gli chiese come poteva essere accaduto, il dottore le disse che un signore aveva telefonato e prenotato, e che attendeva quindi la sua chiamata.

Alla clinica, il dottore trovò un livello molto alto di arsenico nel fegato e nei polmoni di Nick. Se fosse rimasto in quell’ospedale per altri due giorni, avrebbe rischiato il coma e forse persino la morte. I medici lo disintossicarono dal veleno, gli diedero una terapia, e il giorno dopo fu dimesso. Nick si sentiva molto meglio e fu in grado di camminare.

Chi era quell’uomo in camicia verde che si era avvicinato a Donna in sala d’aspetto? Donna dice: “Credo davvero che fosse l’arcangelo Raffaele, l’angelo della guarigione.”

Anch’io. Ed era così azzeccato che fosse vestito di verde!

Esperienze di apparizioni di Raffaele

Raffaele apparve a Donna in forma fìsica perché era necessario agire subito per salvare la vita di suo figlio. A volte l’arcangelo della guarigione appare alle persone bisognose attraverso visioni psichiche piuttosto che fisiche. Nondimeno, la sua apparizione e la sua presenza sono davvero reali.

Tempo fa, mentre il marito di Marilyn Hays, Frank, era in ospedale per un intervento a cuore aperto, la donna continuava ad appellarsi all’arcangelo Raffaele per chiedergli di guarirlo e di assisterlo durante l’operazione.

Dopo una di quelle preghiere, Marilyn si sedette in salotto a guardare la televisione fino a tarda notte. Aveva sete, così schiacciò il tasto Muto sul telecomando e andò in cucina per prendere un po’ d’acqua.

Poi udì un coro di voci maschili cantare... ma la TV era in modalità silenziosa, ed era sola in casa! La musica si fermò; e un angelo imponente dalle vesti sgargianti apparve alla destra di Marilyn. Le disse le seguenti parole: “Sarò lì.”

Marilyn ricorda: “Ero così meravigliata e sorpresa che riuscii a dire solo la prima cosa che mi passò per la mente: ‘Grazie!’”. Poi l’angelo sparì, e il coro cantò di nuovo. L’intera esperienza durò meno di un minuto.

Nove anni dopo, il marito di Marilyn è ancora vivo e in salute. Lei racconta: “Sono certa che sia stato l’arcangelo Raffaele a farmi visita e a prendersi cura di mio marito, rispondendo alle mie preghiere.”

Marilyn ebbe “l’esperienza di un’apparizione” (una vera visita) dell’angelo, in cui lo vide e lo sentì parlare. Gli scienziati che studiano i casi di apparizione affermano che la caratteristica principale che distingue una visita reale da un’allucinazione è un’esperienza qualitativamente superiore alla realtà.

Marilyn era assolutamente convinta di aver visto e udito Raffaele. E la peculiarità di coloro che hanno avuto questo genere d’incontri potenti con gli angeli. Loro sanno che l’esperienza si è verificata davvero, e non si chiedono affatto se altri ci credono o no. Come ex psicoterapeuta, credo che Marilyn abbia davvero vissuto l’esperienza di una visita di Raffaele che contribuì alla longevità di suo marito.

Apparizioni psichiche di Raffaele

A volte la visita di Raffaele assomiglia più a una visione psichica che a un’apparizione, come nel caso di una donna di nome Krisztina Muskovits. Anche se la presenza dell’arcangelo non fu fisica, fu per lei un’esperienza profonda.

Krisztina era a letto malata con il mal di gola. Stava così male che chiese all’arcangelo Raffaele di aiutarla. All’improvviso, con l’occhio della mente, vide una grande luce attorno a sé e sentì la vicinanza dell’angelo.

Raffaele era alto e imponente, in piedi accanto al suo letto. Indossava un mantello verde ornato d’oro. I capelli biondi e ricci gli arrivavano alle spalle. Krisztina avvertì la sua energia densa verde smeraldo, un potere di guarigione che irradiava e calmava la sua gola. Ci vollero alcuni minuti, poi si sentì molto meglio.

Krisztina dice: “L’energia di Raffaele è stata più delicata di quanto immaginassi. Durante l’intero processo di guarigione c’era una luce dorata nella mia stanza. Ma l’energia che mi trasmise era verde.”

L’improvvisa guarigione di Krisztina dice tutto del realismo dell’incontro con l’arcangelo Raffaele. Comunque appaia, è perfetto per la persona e per la situazione in questione.

A volte l’arcangelo Raffaele e gli altri angeli giungono a noi attraverso i sogni. Mentre dormiamo le nostre menti sono più aperte a ricevere i messaggi angelici e l’energia di guarigione, specie se abbiamo la tendenza a condurre vite indaffarate o immerse nel rumore.

Se ti capita d’incontrare un angelo (o un’altra creatura celeste) in sogno, noterai che il realismo dell’esperienza psichica supera quello dell'esperienza fisica. I colori e le emozioni saranno più forti e vividi, e ricorderai il sogno a lungo.

Una donna di nome Susie ebbe un’apparizione onirica dell’arcangelo Raffaele in un brutto periodo della sua vita. La crescita spirituale di Susie si era fermata, i suoi rapporti d’amicizia erano in crisi e sembrava non fare altro che lavorare. Ogni sera chiedeva al Creatore di essere guidata, perché si sentiva molto sola e allo sbando.

Dopo aver pregato, Susie una notte vide in sogno una chiave che apriva una porta, che rivelava un bellissimo angelo alato dai capelli fluenti che indossava una veste. L’angelo disse di essere l’arcangelo Raffaele. Nel sogno, Susie cadde subito in ginocchio e abbassò la testa in segno di riverenza. E l’arcangelo Raffaele fece lo stesso.

Poi le disse in modo chiaro: “Non pensare mai più di essere sola. Se mai ti sentissi ancora così, guarda nel tuo cuore, perché il Creatore è sempre lì; e anche noi, come suoi messaggeri, siamo con lui. Non cercare oltre.”

Quando Susie si svegliò da quel sogno era libera da tutte le sue preoccupazioni. Dice: “So per certo che il Cielo, l’arcangelo Raffaele e tutti gli angeli sono sempre nel mio cuore e al mio fianco.”

L’arcangelo Raffaele ascolta e risponde a ogni preghiera, aiutando in simultanea innumerevoli persone e animali in modo individuale e ingegnoso. Se risponde alla tua preghiera facendoti visita di persona o tramite una guida intuitiva, fidati che l’angelo della guarigione sta gestendo la situazione in modo divino e perfetto.

Data di Pubblicazione: 9 novembre 2018


Torna su
Caricamento in Corso...